AMICI di MARIA DE FILIPPI – Dal TALENT al REALITY – ed il TALENTO ne fa le spese!

“Si odia chi si teme” recitava Quinto Ennio già 2 secoli prima di Cristo ed oggi allo spettatore inebetito dei reality e dei talent show, questa massima riecheggia in testa, suggerendo pensieri che forse sarebbe bene formulare e discutere con voi.

E’ domenica sera e il buon telespettatore si piazza davanti al suo fido apparecchio, pronto a poltrire sul suo divano, ormai deforme, per tutta la durata del suo show di talenti (talent show direbbe l’anglofono!) e come un buon pistolero, pronto a puntare il telecomando contro lo schermo ogni qual volta la severa conduttrice annunciasse la pubblicità.

Il suo show di talenti prediletto è Amici e la severa conduttrice che con aria minacciosa manda la pubblicità è Maria De Filippi. Lo sa, Amici è un buon trampolino di lancio per carriere che potrebbero esser fortunate, ci sono i discografici, i direttori dei maggiori teatri italiani, milioni di telespettatori oltre il teleschermo e migliaia di media pronti a parlare dei talenti in erba.

La logica gli imporrebbe di votare o comunque preferire (il nostro telespettatore è uno squattrinato: “quel cellulare sempre in rosso…”) colui, colei, che a suo modesto avviso dimostra maggior talento, lo scuote, lo fa pensare o commuovere, sorridere, gioire, insomma, colui, colei, che al di là dei pareri dei tecnici possa significare qualcosa di forte e bello, autentico e sincero anche per l’umile spettatore.

Ma… Continua a leggere

GRANDE FRATELLO 10 – MAURO MARIN e i deliri dei FAN/ATICI – Le proteste al Codacons, i boicottaggi, lo striscione… e poi?

Dimenticate le romantiche follie di innamorati, persi nella visione di un tramonto interrotta d’improvviso, dal passaggio di uno striscione che recita le frasi d’amore di un poeta dimenticato, o le patetiche canzoni intonate da un ragazzo per la sua amata; oggi, gli aeroplani portano in cielo striscioni pensati da fan deliranti, che incitano il loro beniamino a “re-sistere” forte dell’amore che l’Italia gli dimostra e le canzoni recitano parole dettate “dall’amore” per il nuovo idolo, così “Il cielo è sempre più blu” diventa “Mauro lo strano sei tu!”. Quello che sta succedendo al Grande Fratello è cosa straordinaria e sconfortante. Il concorrente Mauro Marin, distintosi subito per irruenza, determinazione e simpatia (a detta degli estimatori) ha scatenato un vero e proprio delirio mediatico, la cui origine è da rintracciare nel… Continua a leggere

SANREMO: ma quanto mi costi? – Ecco TUTTI I COMPENSI delle STAR

Pochi giorni ancora e gli abbonati Rai sapranno a quali nobili scopi sono stati destinati i danari cavati dalle loro tasche.

Al festival di Sanremo anche quest’anno si consumerà l’ennesima dilapidazione di denaro pubblico, nonostante inizialmente, si volesse far credere che l’attenzione nell’impiego dei fondi a disposizione non sarebbe mancata, cosa doverosa in questi tempi di magra. Ci ha provato il direttore generale Mauro Masi, che ha azzardato l’imposizione di un tetto massimo ai compensi degli ospiti: ciascuno avrebbe dovuto accontentarsi di un massimo di 100 mila euro ma…


Continua a leggere

ANNOZERO – Puntata del 04/02/2010 – LEGITTIMI IMPEDIMENTI

Prima di Annozero – l’appuntamento con il salotto politico di Raidue si apre con il consueto “bentrovati” del gran cerimoniere Santoro.

Il tema della serata è il legittimo impedimento, per chi non fosse aduso a tale terminologia, si tratta, per il presidente del consiglio chiamato a comparire in udienza in veste di imputato, del “concomitante esercizio di una o più delle attribuzioni previste dalle leggi o dai regolamenti”, la possibilità, quindi, per il premier di sottrarsi al giudizio (di rimandarlo) nei casi previsti dal disegno di legge.

L’ennesima legge ad personam, sentenzia Santoro.

Interviene l’avv. Carlo Taormina che giudica la legge come anticostituzionale, poiché pone un cittadino in una posizione di superiorità rispetto al magistrato. Dice Taormina: “potrebbe esser giusto che il giudice aspetti gli impegni del premier … ma chi decide quali circostanze di forza maggiore devono verificarsi? La legge” e non la presidenza del consiglio.

Continua a leggere

MORGAN FUORI DA SANREMO: il CRACK, l’IPOCRISIA della “brava gente” e le decisioni su SANREMO

Ultim’ora: ‘Morgan ha lanciato un messaggio incompatibile con Sanremo’. Cosi’ il direttore generale della Rai Mauro Masi spiega l’esclusione del cantante. ‘Siamo aperti al perdono e seguiremo con attenzione un ravvedimento autentico’, ha aggiunto Masi.

E’ ufficiale: Morgan non parteciperà al prossimo festival di Sanremo. La decisione è stata presa in mattinata dal direttore di Raiuno Mauro Mazza, il direttore generale Rai Mauro Masi, dopo aver consultato il direttore artistico del Festival Gianmarco Mazzi.

I motivi di tale decisione sono ormai noti: le dichirazioni rilasciate dall’artista al periodico Max in edicola domani. Le riportiamo di seguito:

“Io non uso la cocaina per lo sballo, a me lo sballo non interessa. La uso come antidepressivo. Gli psichiatri mi hanno sempre prescritto medicine potenti, che mi facevano star male. Avercene invece di antidepressivi come la cocaina. Fa bene. E Freud la prescriveva. Io la fumo… in basi (modalità di assunzione nota come crack, ndr) perché non ho voglia di tirare su l’intonaco dalle narici. Me ne faccio di meno, ma almeno è pura”

E ancora:

Continua a leggere

Il Crack di MORGAN: ESCLUSO da SANREMO… o forse no…

ULTIM’ORA: MORGAN E’ STATO ESCLUSO DAL FESTIVAL. Lo hanno deciso il direttore di Raiuno Mauro Mazza, il direttore generale Rai Mauro Masi, dopo aver consultato il direttore artistico del Festival Gianmarco Mazzi.

Risposta del direttore di Max alla smentita di Morgan: “Sono altrettanto sconcertato e amareggiato dalle parole di Morgan. L’intervista non è stata per nulla carpita e tanto meno è stata tesa una trappola. Il servizio, in lavorazione da tempo, è stato pienamente concordato. Il giornalista autore dell’intervista, Raffaele Panizza, ha registrato circa due ore di conversazione avvenuta comodamente a casa dell’artista, così come lui desiderava. Inoltre l’articolo è corredato da un bellissimo servizio fotografico realizzato per l’occasione, in esclusiva per Max, da Maki Galimberti”.

Smentita Morgan: “Sono molto sconcertato ed amareggiato, anzi profondamente addolorato, per non dire disperato, per le frasi che mi sono state attribuite. L’intervista mi e’ stata sostanzialmente carpita, io penso esattamente il contrario: la droga fa male, la considero pericolosa e inutile, mi riferivo all’uso che ne facevo in passato come terapia verso la depressione”. Lo afferma Morgan smentendo cosi’ le dichiarazioni apparse su ‘Max”.

E’ notizia dell’ultima ora: Morgan potrebbe non partecipare al festival di Sanremo.

Ma ripercorriamo gli avvenimenti che hanno segnato questo pomeriggio delirante: Il corriere della sera anticipa degli stralci di un’intervista rilasciata dall’artista per il numero di Max del prossimo 4 febbraio. Il contenuto è sconfortante, Morgan afferma:

“Io non uso la cocaina per lo sballo, a me lo sballo non interessa. La uso come antidepressivo. Gli psichiatri mi hanno sempre prescritto medicine potenti, che mi facevano star male. Avercene invece di antidepressivi come la cocaina. Fa bene. E Freud la prescriveva. Io la fumo… Continua a leggere