La prova del cuoco – Puntata del 02/11/2011 – I pisarei e faseau delle ricette d’Italia di Anna Moroni; la ricetta di Laura e Margherita Landra e tanto altro.

Brevissima anteprima con Annina che risponde alle mail dei telespettatori (Antonella è a mangiare il taleggio, ci dice) ed ecco che dopo la reclam Anto entra in studio sulle note dlel’ormai celebre sigla ‘La PastaAsciutta“. Va dal maestro Andrea che dice la sua battuta del giorno e Anto finge di non sentirla indossando le cuffiette, saluta il pubblico e si inizia.

Ecco Anna Moroni protagonista delle ricette d’Italia. Come sempre balla a tutto spiano la canzoncina che la introduce, ‘come è bello far la cuoca da Trieste in giù‘. La ricetta che prepara oggi la propone il signor Giorgio, da Seveso, in Brianza, che è al telefono per assistere Annina che prepara  pisarei e faseau, un piatto assolutamente non facile e abbastanza laborioso. Ecco gli ingredienti.

Per prima cosa bisogna impastare il pane grattugiato con il brodo e poi lasciar far raffreddare il composto e poi si aggiunge la farina bianca, il rimacinato di grano duro, il formaggio grana, due cucchiai di olio e uno o due uova a seconda della necessità. Si impasta bene tutto,si lascia riposare il composto da cui poi formiamo i pisarei.

Si passa quindi a fare il sugo tritando sedano, carota, cipolla, rosmarino, prezzemolo, due carote, mezzo porro e uno spicchio di aglio e si mette il tutto in una pentola, si aggiunge il lardo tagliato a pezzetti, il burro e si fa andare, poi una volta soffritto il tutto si aggiungono le salsicce tagliate a pezzi, si aggiungono anche i funghi ammollati, la passata di pomodoro e si lascia cuocere un paio di ore.

A metà cottura si aggiungono anche i fagioli, messi precedentemente a bagno e poi cotti in acqua salata con la loro puccia di cottura. Adesso sis tende a filetti l’impasto precedentemente fatto, si taglia a pezzetti formando i pisarei e cuocendoli poi in acqua salata, quando salgono si scolano, sia ggiungono nella padella del sugo facendo mantecare il tutto per cinque minuti, una spolverata di formaggio grana  e… buon appetito!

E adesso è il momento delle sorelle Landra, come al solito introdotte dalla loro canzoncina delle sorelle cotoletta. Subito si dicono pronte per la sfida che le vedrà protagoniste lunedì quando verranno sfidate da Annina. Si parla poi del maltempo, ma del fatto che fa ancora caldo, non è quindi normale questo clima. Si parla dell’alluvione che ha colpito Liguria e Toscana e aAnto parla delle donazioni che si possono fare per aiutare queste popolazioni. Veniamo alla loro ricetta, oggi preparano cake di riso ai fiori di zucca con sugo ai carciofi. Ecco gli ingredienti.

Si scherza parlando della loro acconciatura che ricorda la raccolta delle olive per fare l’olio, e si inizia tagliando e pilendo i fiori di zucca, levando anche il pistillo, si tagliano a pezzetti e si  fanno appassire in padella con lo scalogno, tagliato an’esso fienemente  e si lascia andare qualche minuto Adesso si prende uno stampo di vetro rettangolare (come quello da plum cake) si imburra, si fodera con carta forno, alla base si mettono dei fiori di zucca interi puliti e lavati, foderando così la base dello stampo.

Il composto di scalogno e fiori di zucca si mette adesso come condimento  del riso superfino giàlessato, si amalgama bene il tutto, si olioa, e si riempie lo stampo con tutto questo composto fino all’orlo e schiacciandolo ben bene come se fosse una formina da spiaggia. Il tutto si inforna a forno già caldo a 180° – 200° per circa 15 minuti.  Adesso si puliscono i carciofi, si fanno a pezzetti e si mettono a cuocere in padella con un po’ di olio, si bagna leggermente con l’acqua, si copre e si lascia cuocere, si aggiunge la maggiorana a pezzetti. Si impiatta con lo sformato di riso accompagnandolo ai carciofi. Buon appetito!

Si passa ora a Carlo Cambi, che oggi parla di formaggi molli, dal taleggio allo stracchino. E subito c’è da sfatare un mito: i formaggi molli hanno meno calorie di quelli duri.

E un consiglio: per un’ottima merenda per i bambini si può fare una crema mescolando delllo stracchino con la marmellata. Una delizia!

Dopo i formaggi, si parla di carne con Simone Fracassi. Parla di spezzatino, che si usa la parte più povera della carne, come ad esempio il collo.

Per fare lo spezzatino bisogna sempre avere del brodo di carne caldo, si mette nella padella il soffritto con sedano carota e cipolla, poi dei pezzi di maiale, il capocollo, poi si aggiunge una prima parte di spezzatini di carne quelli piccoli, poi si mettono i pezzi grossi di carne, si copre con vino rosso e si lascia cuocere per un paio di ore. Alla fine si emtte un po’ di passata di pomodoro.

Gioco della lotteria: vengono assegnati 8 mila euro con la frusta e 4 mila euro con il cucchiaio. Alla ruota della fortuna esce la frusta, quindi la concorrente col simbolo abbinato va al gioco degli scolapasta. Ma nonn indvovina dove sono nascoste le tagliatelle, quindi nessun premio aggiuntivo.

Infine la gara dei cuochi che vede oggi Ivano Ricchebono nel pomodoro e Gian Piero Fava nel peperone. Con loro ci sono i concorrenti Giuseppe Crescenzi e Lidia Pieragostino. Ivano racconta dlele sue partite di tennis, con la sua maestra, e si parla anche della gelosia della moglie.

Anto dice fuori dallo studio dovrebbero allestire un campo da tennis in modo da poter poi smaltire tutte le calorie in eccesso.  Parlando anche di calcio, con Ivano contento che ieri la sua Sampdoria ha vinto, si parla anche di Antonio Cassano e tutti si augurano una pronta guarigione. Si arriva così al termine della gara, che viene vinta dalla squadra del peperone, con il 73% di preferenze.

A domani con La prova del cuoco.