Viso D’Angelo – Ultima puntata del 18/11/2011 – Anticipazioni e foto.

Cinque omicidi, quattro donne, un uomo, vittime di un feroce assassino; un unico indizio, il Santa Teresa. Viso D’Angelo, sguardo luciferino. Gabriel Garko è tornato ma, stavolta, ad attenderlo erano in pochi. Nel secondo appuntamento Angela viene picchiata dalla ragazza che le aveva dato la dritta sui furti nel garage, l’ispettore Parisi riesce a localizzare il segnale del cellulare e, quindi, le salva la vita. Parisi la riaccompagna al centro di cura, dove la figura torva dalla perpetua inquieta. Scena singolare ed, anche questa, inquietante, quella di Fiorenza che dialoga a lume di candela rivolgendosi al marito morto. Gloria tenta in ogni modo di recuperare il rapporto con  Roberto ma lui, assalito dai sensi di colpa, la rifiuta. Agostino, bambino autistico, ha delle crisi e nel marasma frantuma la finestra di casa della nonna, la quale, affacciandosi, vede l’auto della vicina di casa, la dott.ssa Margherita, rientrare, nonostante le avesse detto sarebbe mancata sei mesi, così il giorno dopo decide di andare in quella casa. La donna fa una scoperta sconcertante: il corpo di Margherita Saltutti ormai in avanzato stato di decomposizione. Sul luogo si reca anche Angela, la quale deve riconoscere l’auto dalla quale aveva sottratto il rosario ed il cellulare, Parisi, intanto, ritrova una foto della dott.ssa con un’altra donna, ma quest’ultima è sfigurata. Katia, la ragazza che ha aggredito Angela, tenta inutilmente di piazzare il rosario ed il cellulare ma viene intercettata dalla “maschera” che deve ucciderla: potrebbe intralciare la sua missione. Angela va a casa del bambino, ma la non le permette di avvicinarsi al nipote, il quale fa in tempo a darle una macchinina rossa e pronunciare i numeri e le lettere che compongono la targa dell’auto vista dalla finestra. Nel frattempo Luigi Maselli gli consegna la ricostruzione della foto della donna che era con Margherita: sua moglie. Roberto e Fiorenza trascorrono ore di travolgente passione. Gloria decide di partire, vorrebbe prima incontrare Roberto e proprio mentre sta per contattrlo riceve un sms in cui Roberto la invita al circolo nautico. Giunta sul posto, la donna riceve una telefonata dallo stesso, racconta di essersi recata all’appuntamento sperando di trovarlo, ma l’uomo nega. Roberto le dice di scappare, ma la donna non fa in tempo: viene uccisa dalla “maschera“. All’arrivo di Roberto, Gloria fa in tempo solo a dirgli che la moglie, prima di uccidersi, aspettava un figlio da lui.

Nella puntata in onda questa sera, dopo aver ricevuto un’inquietante telefonata dall’assassino, l’ispettore Parisi cerca l’aiuto di Angela. Insieme, verificano gli alibi sospetti di Padre John e scoprono la relazione omosessuale tra la moglie del sindaco e la prima vittima del serial killer. Parisi viene aggredito e, quella notte, tra lui e Angela succede qualcosa di imprevisto. Intanto, il misterioso assassino uccide la perpetua.

Nella quarta e ultima  puntata del 18 novembre, anche Padre John è stato freddato. Parisi e la Garelli iniziano a sospettare che il serial killer compia una sorta di rito per purificare le anime da consegnare al Signore. La cerimonia è descritta minuziosamente in un prezioso manoscritto dedicato alle gesta del Grande Inquisitore. Quel testo l’hanno avuto in mano suor Serafina, Christian Gianzi e Luisa Forlei. L’ispettore e la poliziotta devono solo capire chi di loro è l’assassino.