La prova del cuoco – Puntata del 15/11/2011 – Pasticceria casalinga con Anna Moroni, maestra in cucina e ‘Chi batterà lo chef?’.

Dopo la brevissima anteprima in cui Anna Moroni risponde alle mail dei telespettatori dando oggi consigli sul fumetto di pesce, e dopo la reclam, ecco la sigla e l’inizio della nuova puntata con l’ingresso di Antonella. Raggiunge il maestro di canto Andrea, saluta il pubblico, e scambia qualche battuta con lui che come sempre dice il suo detto del giorno ‘Due mozzarelle al’uscita dal ristorante: lo sapevo che era una bufala. L’altra: sono sicura ti sarebbe piaciuta’. Parla degli ascolti di Fiorello, dicendo che quando mangia le lasagne pensa a lei e alla Parodi.

Si inizia con ‘Chi batterà lo chef?‘, che questa settimana dopo le ultime vittorie dello chef Marco Parizzi, mette in palio ben 4 mila euro, una cifra che inizia a farsi interessante. A tentare di prtare a casa il bottino, cercando quindi di sfidare lo chef del programma, c’è oggi una simpaticissima coppia catanese formata da Caterina Di Carlo, madre, e Azzurra Parisi, figlia. Le concorrenti hanno portato come ingredienti: uvette, pinoli, pomodorini datterini, pecorino siciliano, cipolla, aglio,  sarde, finocchietto, farina di semola e farina integrale.

Arriva Heinz Beck, il giurato dela gara, che porta come ingrediente segreto, che sia le concorrenti che lo chef devono usare obbligatoriamente, l’ anice stellato, e lascia lo studio per non vedere e sentire ciò che si fa. Un ingrediente difficile. Con tutti questi ingredienti le sfidanti preparano i fusilli della nonna con sarde e finocchietto  mentre Marco prepara un tortino di beccafico. Subito Antonella va a conoscere le concorrenti e a parlare con loro, scopriamo che la figlia a soli 28 anni è già mamma di due bambini e che quindi la mamma è già nonna due volte, ma allo stesso tempo ha anche un’altra figlia di soli dieci anni, parlano del loro lavoro e della loro vita, Antonella si intrattiene un po’ più del solito e Marco si lamenta perchè a lui dedica poco tempo, e dice ha già quasi fatto tutto, ma Antonella rimedia subito.

I piatti sono… così pronti, torna in studio Heinz che li osserva e inizia ad assaggiarli con Antonella che se li mangerebbe subito. Heinz assaggia, nota la cura con cui sono stati preparati, e decide che vince il piatto n.2, quindi ancora quello dello chef. Heinz dice ha interpretato benissimo i sapori siciliani, mentre nell’altro si sentivano meno.

Ed ora ‘il ballo della casalinga‘ introduce Anna Moroni alle prese con il suo spazio della piccola pasticceria casalinga. Oggi prepara i cornetti allo yogurt.  Ecco gli ingredienti.

E’ una ricetta molto facile che si fa nel mixer: si mette nel mixer quindi  250 gr di  farina, 125 gr di burro, uno yogurt intero, mezza bustina di lievito per dolci, una bustina di vanillina e un pizzico di sale e si frulla per bene il tutto fino a quando cambia rumore e si forma l’impasto. Questo impasto adesso lo dividiamo in sei parti, e si stende ciascuna delle varie parti aiutandosi con la farina e stendendolo a cerchio, e una volta ottenuto si taglia in otto parti. In ogni parte si mette un pochino di marmellata che deve essere solida, e si chiude come fossero ravioli. Si mettono su una teglia foderata con carta forno e si inforna a 180° per 20 minuti. Si spolvera di zucchero a velo e …buon appetito!

Ed ora è il momento del maestro in cucina Sergio Barzetti, che torna dopo l’esordio della scorsa settimana. Parla di come tutti gli han fatto i complimenti e detto che hanno rifatto la ricetta che aveva proposto. Oggi prepara le cotolette di maiale al tarallo. Ecco gli ingredienti.

Antonella deve subito lavorare, battendo delicatamente la carne di maiale, mentre Sergio batte dei taralli che ha messo in una busta di cellophan, in modo da averli tritati grossolanamente. Prepara ora l’impanatura sbattendo le uova nella ciotola e aggiungendoci anche un pochino di acqua, spiegando che così si rompe il nervo dell’uovo.

Adesso si passano le bistecche di carne per bene nella farina, poi nell’uovo e infine nei taralli tritati grossolanamente, e infine si friggono inolio caldo. Adesso si prepara il contorno mettendo in una padella un pochino di olio, i pinoli, olive taggiasche, si fa rosolare il tutto e con questo si condisce dell’insalata fredda, lavata e tagliata a pezzetti. Si impiatta accompagnando alle cotolette l’insalata condita in questo modo e …buon appetito!

Ed ora è il momento di parlare di formaggi, con Carlo Cambi. Parla dei formaggi che in autunno si nascondono nelle varie erbe, come per esempio il pecorino bottaiolo, ubrialo al passito, la burrata o il caprino sotto cenere. Dice anche come quando si parla di formaggio bisogna fare la rubrica ‘Ti lascio una porzione’. Inevitabilmente Antonella ricorda ‘Ti lascio una canzone’ sabato sera, dicendo anche vorrebbe vedere ogni tanto dei promo, visto che passano pochissimo.

Gioco della lotteria: vengono assegnati 5 mila euro con la forchetta e 3 mila euro con la frusta. Alla ruota della fortuna esce la tazza, quindi nessun premio aggiuntivo.

Infine la gara dei cuochi che vede oggi nel pomodoro Michele Potenza e nel peperone Cristian Bertol. Con loro ci sono i concorrenti arrivati al secondo giorno di sfida, ossia  Fausto Raccagni e Isotta Burlin.

Fausto parla della sua famiglia, e in particolare dei suoi tre nipotini piccoli e del suo lavoro di nonno a tempo pieno, anche dei suoi tantissimi viaggi quando faceva l’assistente di volo. Parla poi dell’infanzia, dove è stato cresciuto dalle sue ben cinque sorelle più grandi di lui. Isotta invece parla della sua laurea in bioetica e del suo fidanzato, che studia ingegneria a Milano, per cui si vedono molto poco essendo lei di Napoli. E racconta della sa esperienza di lavoro in Grecia. Antonella ricorda la sua vacanza post maturità classica in quelle zone. Fausto dice poi di aver visto Antonella anni fa sull’aereo nella tratta Roma-Milano e che avevano parlato.

Si arriva così alla fine della gara e a vincere è, co il 54% di preferenze, ancora la squadra del pomodoro.

A domani con La prova del cuoco.