Eddy Martens sul nuovo programma di Antonella Clerici: “è un format italiano, nulla di innovativo”. “Non so se farà causa ad Io Canto”, “per lei un talk alla Oprah”.

Il treno dei desideri‘, stavolta, si ferma a ‘Casa Clerici‘. Antonella Clerici torna alla conduzione di un people show, dopo aver celebrato l’amore in Adesso sposami ed esaudito i desideri di nutrite schiere di sognatori in Il treno dei desideri. In primavera, spetterà al volto simbolo della prima rete Rai risollevare le sorti del varietà made in Viale Mazzini, con un nuovo format di cui il compagno, promosso ad autore per virtù dello Spirito Santo (o forse no…), Eddy Martens, anticipa alcuni dettagli su VeroTv.

Se lo dico poi me lo copiano tutti!“, esordisce Eddy, riprendendo le parole pronunciate più volte dalla compagna, d’altronde, in tempi di ‘clonazione pazza‘, come biasimarli… ma poi continua: “A parte gli scherzi, c’é un nuovo programma previsto per il 2012 in prima serata con Antonella alla conduzione, ovviamente siamo gia a buon punto“. Continua:

E’ un programma creato da noi in Italia, non arriva dall’estero. Certo, ormai proporre qualcosa di assolutamente innovativo in televisione é difficile. Quindi, non abbiamo scoperto l’acqua calda L’argomento, magari, é già stato trattato in altre trasmissioni, ma l’idea é davvero nuova!

Eddy mette le mani avanti, dunque, l’auspicio è che non sia la solita minestrina riscaldata (il solito Carramba riedito). Sull’eventualità che la compagna segua la strada tracciata da Milly Carlucci con la causa contro Mediaset:

Sapete come vanno le cose in Italia. La Carlucci aveva vinto, ma poi Baila é andato in onda ugualmente. lnsomma, un giudice ti dice di non trasmettere un programma e tu lo metti in piedi lo stesso.

Beh, ma l’hanno modificato, fa notare il giornalista, Eddy ribatte: “E questo signiflca solo una cosa: che se l’hanno modificato, allora all’inizio era davvero uguale a Ballando, non vi pare?“. Quindi, Antonella agirà contro la squadra di Io Canto?

Non lo so. A prendersi certe responsabilità dovrebbero essere i produttori e la rete stessa, non necessariamente il singolo artista. Non é giusto, infatti, che tutto il peso di una scelta cada su Antonella, mentre gli altri restano a guardare. Ma ovviamente la mia compagna non é rimasta indifferente davanti a un programma Mediaset uguale al suo: quando tu hai un bambino e qualcuno te lo viene a rubare non può farti piacere! Sembra, però, che dall’alto abbiano ritenuto Io canto diverso e che non fosse, quindi, il caso di procedere per vie legali.

Per il futuro, Eddy sogna il talk per Antonella:

Un talk alla Oprah Winfrey o alla David Letterman. Ma programmi cosi nella nostra prima serata non esistono, non fanno parte della tradizione italiana. Al massimo vanno in onda il pomeriggio o in seconda serata.

Se pensiamo che Eddy spingeva affinchè la compagna portasse su Raiuno Star Academy, c’è da temere…