La prova del cuoco – Puntata del 30/11/2011 – Tante ricette con le maestre in cucina e la cucina di base di Anna Moroni.

Inizia la breve anteprima con Marco, in compagnia di Annina che, oggi, consiglia un bel tortino di finocchi al microonde. Si prende un finocchio, si taglia a fettine e si mettono in una pirofila da forno (che vada bene per cottura al microonde) , si mettono sopra delle alici fresche, si mette un altro strato di finocchi, un filo di olio, un pochino di aglio e rpezzemolo e si emtte nel microone coprendo con della pellicola per 5 minuti a 500 di potenza.

Ancora una volta, Antonella celebra la gioia di vedersi seduti davanti ad un piatto fumante di pasta asciutta. Il maestro, che quest’oggi indossa una camicetta giallo limone, pronuncia la sua freddura: “tra agrumi, questa settimana resto a casa, al lavoro mi hanno spremuto troppo“. Il pubblico proviene dall’Emilia, “la famiglia Spisni allargata“, osserva il maestro. Un trionfo di piatti ‘goduriosi‘, per dirla con la succitata Alessandra Spisni.

Oggi Campanile tutto nuovo“, annuncia Antonella visto che le campionesse della Liguria dopo cinque vittorie sono già matematicamente alle finali di maggio, infatti a sfidarsi a suon di tradizioni culinarie, quest’oggi, sono Marche (Comunanza, Ascoli Piceno) rappresentata da due colleghi di lavoro  e Friuli  (Tolmezzo, Udine) rappresentata anch’essa da due colleghi di lavoro.

Rose dei sibillini in salsa di zafferano e frittura mista all’ascolana per le Marche, calzoni alle erbe e formaggio con crema alle erbe per il Friuli. Le olive ascolane, in particolare, catturano l’attenzione di una famelica Antonella, che confessa: “scusami ma io ho una passione per le olive ascolane!“.

Non è facilissimo fare le olive all’ascolana, perchè le olive vanno tagliate a spirale, si elimina il nocciolo e poi si mettono a bagno in salamoia, si ricompone poi l’oliva e si riempie con un composto fatto di tre tipi di carne (manzo, maiale e pollo) fatto iandare in padella con sedano carota e cipolla, poi macinate e conditi con uovo, parmigiano e noce moscata. Franco dice come la versione classici prevede quattro prodotti: oliva, manzo, maiale e parmigiano, il rapporto polpa rispetto al nocciolo è di uno a sei.

Martinetti racconta le bizzarrie culinarie dei luoghi protagonisti della competizione campanilistica, accompagnandoci all’epilogo della gara. Con il 66% ad aggiudicarsi la vittoria è Tolmezzo, quindi, il Friuli.

Buon appetito!‘ con Annina, impegnata, quest’oggi, nella preparazione di una ricettina che va a comporre il suo corso di cucina di base pensato per il pubblico de La prova del cuoco. Brodo o bollito? Due procedimenti differenti per due piatti che, Annina, giudicati diversi. Prepara quindi oggi il brodo di carne lesso e salsa verde. Ecco gli ingredienti.

Annina inizia a dir che quando bisogna fare un buon brodo si  parte dall’acqua fredda e ci mettiamo un pezzo di glalina vecchia, un pezzo di carne magra, un osso e un pezzettino di vitella, si fa cuocere sobbollendo togliendo la schiuma che si forma sopra e si mette una costa di sedano, una carota, mezza cipolla e un pomodoro (oppure una cipolla rossa tostata) e si fa bollire per un’ora e mezza o anche due ore. Poi si mette al fresco e la mattina dopo si tira via tutto il grasso che si è formato sopra. Per fare invece la carne lessata questa va messa a cuocere quando l’acqua già bolle e ci sono già dentro tutte le varie verdure.


Si fa ora la salsa verde, mettendo nel mixer del prezzemolo ben lavato, della mollica di pane bagnata nell’aceto, due filetti di acciughe sotto sale ben lavate, un tuorlo di un uovo sodo, dei capperi e qualche spicchio di aglio, un po’ di olio di oliva e si frula il tutto facendo così la salsa. Si accompagna alla carne e buon appetito!

Ed ora tutti da Alessandra Spisni, come sempre introdotta dalla mazurka che balla e si prepara questa volta ad usare il suo mattarellone per preparare un ottimo primo piatto: le tagliatelline verdi con pancetta cipolla e formaggio. Ecco gli ingredienti.

In una padella antiaderente si mette a rosolare la pancetta . Intanto parlano della festa di Ti lascio una canzone in onda sabato in diretta. Alessandra chiede poi ad Antonella di chiederle di suo marito perchè ogni volta che va a casa lui le chiede ‘Antonella ti ha chiesto di me?’. Si ride e si scherza. In un’altra padella antiaderente si mette a rosolare la cipolla tagliata grossolanamente con un pochino di strutto, si aggiunge un pochino di sale e di pepe, si sfuma col vino bianco e si lascia appassire per qualche minuto.

Adesso Alessandra tira la sfoglia per le tagliatelle che ha fatto precedentemente nel classico modo con uova e farina e in più solamente gli spinaci lessati e tritati in aggiunta nell’impasto e  intanto si parla anche col pubblico che oggi è di Bologna, e si balla e canta la mazurka bolognese.

Una volta che la pancetta è bella abbrustolita si versa nella padella dove c’è la cipolla e si amalgama bene. Tirata la sfoglia si ricavano le tagliatelle, si mettono a bollire, poi si scolano e si condiscono col sugo di cipolla e pancetta, si spolvera bene di formaggio grana e …buon appetito!

Adesso è il momento del macellaio di fudicia del programma, Simone Fracassi. Oggi parla di salame, c’è da assaggiare e si offre volontaria Alessandra. Fa vedere il riuso dello stinco, inziiando a mettere nel mixer degli aghetti di rosmarino e mentre frullano si aggiunge la carne dei vari stinchi tagliata a pezzetti, si mette un po’ di lardo o pancetta o giuanciale. Il risultato finale dopo aver frullato tutto è una pastella tipo crema che si mangia spalmandola su del pane caldo, facendo così dei crostini.

Gioco della lotteria: vengono assegnati 4 mila euro con la tazza e 3 mila euro con frusta. Alla ruota della fortuna esce la frusta. La concorrente col simbolo abbinato va quindi al gioco degli scolapasta, ma non indovina dove sono nascoste le tagliatelle, quindi nessun premio aggiuntivo.

Infine la gara dei cuochi che vede oggi protagonisti Felice Sgarra nel pomodoro e Gilberto Rossi nel peperone. Con loro ci sono sempre i concorrenti il pensionato Mario e la studentessa Silvia, al loro terzo giorno di sfida. Felice dice subito che in questo periodo in cui non c’è stato per fare delle manifestazioni sull’olio, gli è mancata molto la trasmissione. Antonella chiede a Silvia se l’ha poi chiamata Cristian Bertol, e lei dice per ora no e la cosa gli dispiace.

Mario parla del suo orto che coltiva insieme a suo fratello, e racconta come alle cinque prepara il te con i biscotti per il suo gallo. Nessino scherzo, è vero! In caso di vittoria del premio del venerdì Silvia andrebbe a fare un bel viaggio in un paese lontano come ad esempio la Tailandia o il Tibet, mentre Mario vorrebbe fare un viaggio in Marocco e darebbe qualcosa in beneficienza a quelle associazioni che portano l’acqua nei paesi poveri e per ultimo darebbe qualcosa a suo fratello.

Si arriva così a fine gara e il pubblico romagnolo decreta, con il 65 % di preferenze, che a vincere oggi è ancora la squadra del peperone.

A domani con La prova del cuoco.
———————————————————————————————————————–
UnDueTre.com è anche su Facebook!
Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina
———————————————————————————————————————–