La prova del cuoco – Puntata del 03/12/2011 – Ricetta della domenica, merenda, pizza, dolce e il maestro Leonardo De Amicis ai fornelli.

Con un minuto di anticipo rispetto alle canoniche 12, e senza la breve anteprima, dopo la manifestazione del motor show di Bologna ecco la PastaAsciutta che introduce Antonella accolta dal calore e dal tfo dei bambini che ne compongono il pubblico. Qualche battuta col maestro Andrea, che ricorda la festa di stasera con Ti lascio una canzone e si inizia.

Antonella raggiunge subito Annina che balla e canta la canzoncina ‘domenica è sempre domenica‘ e si accinge a preparare la sua ricetta della domenica. Oggi Anna prepara lo spinacino ripieno di radicchio. Ecco gli ingredienti.

Si mette subito a stufare in una padella lo scalogno con il porro tagliati a pezzetti, un goccio di olio  e poi dopo 5-6 minuti si aggiunge anche il radicchio.Una volta che il tutto è ben stufato si aggiungono un uovo intero e un rosso, due cucchiai di pane grattugiato e due cucchiai di formaggio grana e si amalgama bene tutto.  Intanto si ballano le tagliatelle di nonna Pina, e una volta che il composto fatto è raffreddato con questo ci riempiamo la tasca di carne, spingendo per bene il ripieno fino in fondo, poi si chiude il tutto con degli stuzzicadenti.

Si mette in una casseruola grande con un po’ di olio e aiutandosi con dei cucchiai di legno si fa rosolare da entrambe le parti,poi si… sfuma col vino bianco (mentre si balla il ciupy ciu) e piano piano si aggiunge il brodo e poi si lascia cuocere circa un’ora, un”ora e mezza coprendo col coperchio.

Per il contorno si sbucciano le patate, si tagliano a pezzettoni, si aggiunge un po’ di pane grattuggiato, formaggio grana, sale, pepe e un goccio di olio, si mescola bene tutto e poi si mettono in una teglia foderata con carta forno e inforniamo a forno già caldo a 250° per 25-30 minuti. Si taglia quindi la carne a fette, si accompagnano con le patate e …buon appetito!

Ad abbracciare Antonella, che un po’ si spaventa anche, arriva anche un gigante pupazzo di Panda, ed insieme vanno da Lorenzo Branchetti, pronto per la sua merenda del sabato. Oggi prepara le tortine stellate. Servono la  pasta frolla (quella già pronta) , delle formine di stelle , 60 gr di burro, 2 mele tagliate a dadini, 30 gr di zucchero di canna, uvetta, gherighi di novi, un cucchiaio cannella, una scorza di arancia.

Si inizia facnedo sciogliere in un pentolino i 60 gr di burro, poi si aggiungono due mele tagliate a piccoli dadini, lo zucchero di canna, l’uvetta, un cucchiaio di cnanella, qualche gheriglio di noci e un po’ di scorza di arancia grattugiata. Si mescola tutto e si fa cuocere qualche minuto. Poi si lascia raffreddare il composto, si prende la pasta frolla e col coppapasta se ne ricavano dei dischetti.

Prendiamo degli stampini da tortine e mettiamo in ognuna un disco di pasta frolla, sopra un cucchiaio del composto fatto e sopra ancora della pasta frolla tagliata a forma di stella. Il tutto si inforna a  180° per 10 minuti. Si spolvera con zucchero a velo ed ecco pronte le tortine stellate.

Tocca ora a Gabriele Bonci e alla sua pizza. Oggi ne prepara una natalizia,, adatta alla vigilia, una specie di pizza alla marinara. Serve un chilo di farina normale, 600 gr di acqua e 7 gr di lievito di birra secco,si aggiunge un pochino di sale si impasta bene il tutto ottenendo un impasto più duro del solito. Quando l’impasto si stacca dalla ciotola si mette sula spianatoia e si fanno le classiche pieghe di rinforzo.

Poi si mette come al solito a lievitare per 24 ore. Poi lo sis tende e lo si mette su una teglia tonda, si mette quindi sopra la passata di pomodoro, qualche spicchio di aglio, un goccio di olio a crudo e si inforna prima sotto e poi sopra per 20 minuti. A metà cottura si mettono sopra le alici, e a fine cottura si aggiugne sopra un’insalata fatta di erbe selvatiche, un pochino di uvetta. Si spolvera per ultimo con un pochino di mandorle pestate al mortaio e si taglia e …buon appetito!

Adesso tocca ad Antonella cucinare, raggiungendo Casa Clerici dove anche oggi prepara una ricetta tratta dal suo nuovo libro, e si tratta dei rotolini di piadina farciti. Si usano le piadine quelle già pronte e in commercio e si mettono a scaldare in una padella, intanto si prendono delle verdure (come la cipolla e le zucchine, ma va bene qualsiasi a piacere), si tagliano a pezzetti e si mettono a cuocere in padella con un goccio di olio, un pochino di sale e pepe e si lascia cuocere finchè non sono belle morbide e stufate.

Una volta che la piadina è bella calda da entambi i lati si mette su un tagliere, si spalma sopra del formaggio spalmabile (stracchino o altro a piacere), qualche fogliolina di basilico a pezzetti, si mettono sopra delle fette di prosciutto cotto o crudo a piacere, si mettono le verdure stufatee si arrotola il tutto. Si chiude molto molto stretta dentro a della carta forno e carta di alluminio e si inforna per 5 minuti. Poi si taglia a pezzettini e …buon appetito! (d’estate invece prima di mangiarla la si emtte venti minuti in frigorifero).

Tocca ora a Sal De Riso e al suo dolce, che oggi sono le zeppoline al miele.  In una pentola si mettono 500 gr di acqua, 50 gr di olio extravergine, 10 gr di sale, quando bolle tutto si aggiungono 450 gr di farina formando così una specie di polenta. Si amalgama tutto lasciando cucoere qualche secondo, poi si inizia ad impastaremettendo il composto nella planetaria (o si fa a mano), si aggiungono due uova, un po’ di buccia di mandarino grattugiata, un pochino di pasta di arancio e si impasta tutto.

Una volta ottenuto il composto si taglia a fettine e si tirano ricavando tipo dei grissini e formando poi le zeppoline. Adesso a parte si mette dell’olio extravergine di oliva (250 gr)  e dello strutto (750 gr) si fa scaldare il tutto e quando è bollente si mettono a friggere le zeppole, si vede che sono pronte quando iniziano a salire a galla. Si prepara la decorazione mettendo nel piatto di portata tutto intorno  dei frutti canditi, poi un avolta fritte e scolate al centro del piatto si mettono le zeppoline, si copre tutto con del miele millefiori, si spolvera con delle granelle colorate, ed eccole pronte.

Infine la gara dei cuochi che vede oggi nel pomodoro Ambra Romani e nel peperone Renato Salvatori. I concorrenti oggi sono il maestro di Ti lascio una canzone Leonardo De Amicis e suo figlio Nicolò. Ovviamanente parlano molto di Ti lascio e della festa che caratterizzerà la puntata di questa sera, elencandone tutti gli ospiti (QUi il post).

Parlando molto di come viene preparata ogni puntata del talent e dei retroscena, ma anche delle canzoni preferite, degli studi fatti dal maestro e di quelli del figlio che parla anche delle sue passioni si arriva al termine dela gara. Annina assaggia e premia il pomodoro, perchè sono stati molto bravi.

A lunedì con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–
UnDueTre.com è anche su Facebook!
Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina
———————————————————————————————————————–