Domenica In – Puntata del 11/12/2011 – Manovra del governo da Giletti e al due contro tutti Christian De Sica e Maurizio Costanzo. Elena Sofia Ricci, Leonardo Pieraccioni, i tenorini di ‘Ti lascio una canzone’ tra gli ospiti di Lorella Cuccarini.

_Marco Magnani_

Pubblicità

Nuova puntata di Domenica In che, come sempre, inizia con lo spazio condotto da Massimo Giletti, l‘Arena, riservato alle notizie di cronaca, costume e spettacolo del momento, commentate dal conduttore e dai suoi ospiti. Anche questa volta il primo argomento che viene trattato è la manovra del governo Monti, che attende l’approvazione del Parlamento, sempre più determinato a preservare i propri interessi a discapito dell’interesse comune.

Si parla, quindi, delle riforme previste dalla manovra, da quella molto discussa delle pensioni, alle nuove tasse: il ritorno dell’Ici su tutte. Ci si chiede se davvero siano più sacrifici per tutti, o se, come da più parti sostenuto, si tratta dei soliti provvedimenti che colpiscono le fasce più basse di reddito. A dibattere di ciò, tra gli altri, ci sono il parlamentare del Pdl Guido Crosetto e quello del Pd Giovanna Melandri.

Nella seconda parte, denominata ‘Due contro tutti’, due persone del mondo dello spettacolo, diversi e contrapposti per stile e scelte di vita, coadiuvati da Giletti si confrontano tra di loro.

Questa settimana abbiamo Christian De Sica (che coglie l’occasione per sponsorizzare l’ennesimo cinepanettone che stavolta titola Vacanze di Natale a Cortina, nuova versione di quello già fatto decenni fa) e Maurizio Costanzo (che torna in un programma domenicale dopo i fasti delle sue Buona Domenica per sponsorizzare il suo libro sugli animali).

Tocca poi a… Lorella Cuccarini e al suo Così è la vita. Apre la puntata oggi con Elena Sofia Ricci che parla della fiction ‘che Dio ci aiuti’ in onda da giovedì prossimo e parla del personaggio che interpreta, Suor Angela.

si parla poi di danza classica, partendo dalla denuncia fatta da una ballerina della Scala che denuncia la condizione fisica di queste ballerine, la cui maggior parte rischierebbe di ammalarsi di gravi problemi alimentari, dovuto allo strettissimo regime a cui sono sottoposte e denunciando come alcune di esse siano già sterili e alcune non abbiano nemmeno più il ciclo. E si dibatte sul fatto che ballare sia oltre che una passione, anche un grande sacrificio.

Si passa poi ad un altro grande tema, la gelosia. Tutti più o meno siano coinvolti in questo sentimento, che a piccole dosi va bene, ma se esagerato può portare a vere e proprie fissazioni. Se ne discute con Irene Pivetti e Pierluigi Diaco, ma anche con gli psicologi. Dopo un breve dibattito sulla gelosia, viene raccontata la storia di Ines, con la protagonista in studio e raccontata dalla classica docufiction, che ha ovviamente come ingrediente la gelosia. E vengono raccontate anche altre diverse storie sul genere, con l’apoteosi nella storia in cui un figlio 48enne non ha mai trovato l’anima gemella perchè troppo legato alla madre, ora 88enne e vedova da vent’anni.

Ed ora arrivano i tre tenorini di Ti lascio una canzone che ,lanciati nel 2009, stanno avendo grande successo in tutto il mondo, con oltre un milione di copie di dischi venduti. Loro sono ‘Il volo’, ossia Gianluca Ginoble, Ignazio Boschetto e Piero Barone.

Cantano un medlay di canzoni e poi Lorella li intervista, parlando del loro grande successo. Per loro arrivano anche i saluti della loro ‘mamma’televisiva, ossia Antonella Clerici. Ad acclamarli arriva anche Leonardo Pieraccioni, che poi sponsorizza anche il suo ultimo film.

Domenica In, Televisione and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .
Pubblicità

Lascia un commento

*

  1. Ho visto la trasmissione di Domenica in L’Arena con Massimo Giletti, bravissimo conduttore che mette alla luce i problemi veri. Sentire parlare di Patrimoniale da parte di un Leghista che fino al mese scorso facevano parte della Maggioranza fa ridere.Ma come hanno avuto tanto tempo per proporla e non l’anno fatto e adesso che sono all’opposizione la vogliono proporre, assurdo è una vergogna. Invece di intervenire sui vitalizi , sulle auto blu,(Siamo primi nel mondo con 574 mila auto blu, secondi l’America con 73 mila) sulle mega pensioni, e sul numero dei Parlamentari, si è intervenuti sull’aumento dell’eta pensionabile, sull’ici per la prima casa, sull’iva dei prodotti di necessita e sull’ aumento della benzina. Questa è la Politica, ha ragione Beppe Grillo che dice che i Politici sono morti , i morti non hanno idee perche sono morti. Però pur essendo morti percepiscono migliia di Euro, alla faccia dei cittadini onesti.

  2. Egregio Signor Giletti, mi è dispiasciuto sentirla urlare a gran voce alla spettatrice del pubblico intevenuta sull’annoso argomento riguardante la malafede dei parlamentari (stimata in circa il 99,9% ) che la Sua è l’unica trasmissione nella quale il pubblico può avere la parola, vorrei non dimenticasse nemmeno per un attimo che il Suo stipendio, sicuramente esoso, è pagato dal
    pubblico in studio e dai telespettatori a casa oltre che dalla pubblicita’ mantenuta in vita dai nostri acquisti.
    Condurre in modo corretto una tramissione per la quale è profumatamente pagato,non è un merito ma solo ed esclusivamente
    un dovere.
    Cordiali saluti.
    Miranda Scanu
    non è un merito ma soltanto