La prova del cuoco – Puntata del 15/12/2011 – Ricette di Anna Moroni e delle sorelle Landra, campanile italiano e…

Puntualissima, ecco la sigla con Antonella che subito raggiunge Andrea per qualche solita battuta. E si inizia subito con Antonella che raggiunge Franco Martinetti per la sfida del campanile italiano. Le due regioni che oggi si confrontano sono l’ Emilia Romagna  (Finale Emilia, Modena) rappresentata da due sorelle, mentre i campioni sono di Tolmezzo (Udine, Friuli) rappresentata sempre dagli stessi concorrenti.

Tra i piatti che gli sfidanti propondgono abbiamo dei tortelli ripieni di castagna con burro fuso, pinoli e uva sultanina e dello zampone, mentre i campioni propongono i  maltagliati di grano saraceno e costolette di agnello.  Antonella e Franco si divisono tra le due cucine con Franco che racconta tanti anedotti sui vari prodotti e usi della loro zona. In particolare racconta la storia dlelo zampone, che festeggia proprio i 500 anni.

Nel 1511 Pico della Mirandola, assediata,  sta per capitolare, gli abitanti all’interno delle mura hanno i maiali e non vogliono lasciarli alle truppe  e pensano che macellando i maiali la carne non sarebbe stata conservata e pensano di insaccarla nella zampa anteriore del maiale. Da qui è nato lo zampone. Si… arriva così al termine della sfida, e il televoto decreta che con il 66% si riconfermano campioni i concorrenti del Friuli.

E’ il momento adesso di Anna Moroni e delle sue conseute lezioni di cucina di base del giovedì. Oggi Annina insegna come fare i vari patè adatti per qualsiasi tipo di festa e anche dei vol au vent con gamberetti. Ecco le ricette.

Il procedimento è semplice quanto immediato: per fare i vari patè sopra riportati basta mettere tutti i vari ingredienti nel mixer, frullare ed eccoli pronti da mangiare spalmandoli su crostini vari o usandoli come salsine di accompagnamento dei vari piatti.

Per questa ultima ricetta basta prepara la salsa nello stesso identico modo delle precedenti e riempire i voul al vent. E…buon appetito!

La canzoncina de ‘le sorelle cotoletta‘ introduce le sorelle Landra, le maestre in cucina di oggi, che con il loro ventaglio ballano lo stacchetto. Anche questa volta preparano un piatto in previsione del Natale: l’arrotolato di maiale allo speck. Ecco gli ingredienti.

Si inizia prendendo la lonza di maiale a cui sono state fatte delle incisioni dal macellaio, si mettono sopra le fettine di speck (o in alternativa volendo prosciutto cotto o crudo) si mette sopra del pane grattugiato e il prezzemolo tagliato a pezzetti piccoli e si arrotola il tutto legandolo con lo spago.

Si mette in padella a rosolare con un goccio di olio caldo, poi sis fuma con l’aceto di mele e una volta evaporato e poi si mette in una teglia da forno, si copre con carta stagnola e si inforna per un’ora e mezza a 180°, con forno già caldo. Si accompagnano con dei carciofi puliti, tagliati a pezzetti e fatti cuocere in una padella piccola con dentro olio, un bicchiere di acqua, maggiorana, timo, prezzemolo e aglio, si copre col coperchio e si lasciano cuocere dieci minuti. Si taglia a fette l’arrosto, si impiatta con i carciofi e .. buon appetito!

Antonella adesso raggiunge Augusto Tocci, che oggi ci parla di  minestra di cardi e di albero di aperitivi. I cardi contengono una sostanza che fa molto bene per disintossicare il fegato. Possono essere mangiati ad esempio cotti nel tegame, oppure gratinati oppure utilizzati in sformati. Augusto li lessa col limone (affinchè non vengan neri) poi li tagli a pezzetti, poi si fanno insaporire in padella con un goccio di olio e poi si aggiunge il brodo, delle patate lessate e schiacciate a purè e si lascia cuocer per qualche minuto. Ed ecco la minestra pronta. Presenta poi un labero di paeritivi ossia decorato con pezzetti di cibo, come olive, fettine di wurstel, ecc.

Gioco della lotteria: vengono assegnati 30 mila euro con il cucchiaio e  8 mila euro con la forchetta. Alla ruota della fortuna esce la mezzaluna, quindi nessun premio aggiuntivo.

Infine ecco la gara dei cuochi, che vede oggi nel pomodoro Ambra Romani e nel peperone Lorenzo Santi. Con loro i due concorrenti che domani si contendono il montepremi, Martina Bovini e Fabio Bellando. Martina parla dei suoi studi e racconta che si sta per laureare in giurisprudenza, e vorrebbe anche lei avere la stessa fortuna che ha avuto un suo idolo televisivo, Ilaria D’amico, anche lei laureata in giurisprudenza e ora giornalista e anche conduttrice di programmi di calcio ma anche di politica.

E a a tal proposito ecco Ilaria al telefono. Parla con Martina e anche con Antonella, che le chiede di suo figlio piccolo, e entrambe si fanno i complimenti a vicenda. Fabio invece parla del suo lavoro e del suo tifo sfegatato per il Torino.

La gara si conclude con la vittoria del pomodoro,  che vince di misura con il 52% di preferenze. I due concorrenti sono quindi a pari merito.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–
UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!
Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.
———————————————————————————————————————–