Superquark – Seconda puntata del 27/12/2011 con Piero Angela – ‘La riscoperta della natura nascosta’.

Seconda delle tre puntate speciali che compongono la serie invernale di SuperQuark, il programma di divulgazione scientifica ideato e condotto da Piero Angela che, dopo la prima puntata dedicata ai 30 anni del programma, andata in onda la scorsa settimana di lunedì, torna con il secondo ed il terzo appuntamento in onda di martedì.

Il secondo speciale è dedicato alla “riscoperta” della Terra e delle sue meraviglie. Negli ultimi decenni gli operatori naturalistici sono riusciti, con i loro filmati, a documentare ciò che non era stato mai mostrato raggiungendo ogni angolo inesplorato della Terra, grazie a… elicotteri, deltaplani, mongolfiere e batiscafi: Quark ha raccolto il meglio dell’enorme massa di immagini girate, trasmettendo oltre 2 mila documentari.  Per lunghissimo tempo esploratori e navigatori hanno viaggiato fra terre e mari lontani, spesso tra gravi pericoli, per raggiungere nuovi Paesi e per scoprire territori sconosciuti. Grazie al loro impegno, un po’ alla volta, la mappa della terra si è completata e i continenti hanno preso forma. Le riprese effettuate dagli operatori naturalistici, dopo lunghi appostamenti e con il supporto di speciali tecniche al rallentatore e all’acceleratore, hanno permesso di osservare fenomeni nascosti o anche invisibili a occhio nudo, come la crescita delle piante. Le riprese dall’alto hanno mostrato ambienti e paesaggi come mai era stato possibile vedere prima.

Questa riscoperta del pianeta ha, di fatto, mostrato la grande varietà degli ambienti e la straordinaria capacità di adattamento degli esseri viventi; ma anche la fragilità di certi equilibri naturali. Nel corso dello speciale, ricchissimo di immagini spettacolari, i più grandi studiosi e documentaristi italiani e internazionali come Sir David Attenborough, Alan Root, Folco Quilici, Alastair Fothergill, Nicolas Hulot, Brian Leith e Alberto Luca Recchi racconteranno la propria esperienza e mostreranno il “dietro le quinte” di tante scene famose.