Le pagelle di Zia Assunta: promossi e bocciati del 2011. Barbara D’Urso e Simona Ventura rimandate, promossi Michele Santoro e Benedetta Parodi.

#Ilpiùgrandespettacolodopoilweekend il grande evento televisivo dell’anno è stato un po’ come il funerale di un vip, tutti ci vanno per farsi vedere, nessuno si diverte, il copione sempre lo stesso. Voto 1.

Antonella Clerici non si sa se sia più ridicola tra i fornelli o tra i marmocchi. Ridatele una credibilità. Voto 3.

Per Carlo Conti i “Migliori anni” sono passati, è ora di andare in pensione. Voto 4.

Masterchef quando la cucina diventa uno show, bello, fresco, ritmato, giudici competenti ma un po’ ridicola la loro severità, l’anno prossimo sapranno recitare meglio. Voto 8.

Realtime un canale fatto da professionisti garbati e ironici, un’oasi nella tv italiana fatti di incapaci e morbosità. voto 10.

Benedetta Parodi, una rivelazione non solo sa cucinare ma sa anche intrattenere, da promuovere subito a volto di La7. voto 9.

Michele Santoro coraggioso a lanciarsi in un nuova avventura senza avere alle spalle un grosso gruppo televisivo, il suo “Servizio Pubblico” è senz’altro un programma innovativo che vuole staccarsi dai triti talk-show, urgono linguaggi e personaggi nuovi.Voto 8.

Geppy Cucciari dopo le incertezze iniziali riesce a regalarci mezz’ora di risate prima del telegiornale più serioso della tv italiana. Voto 8.

Enrico Mentana troppo narciso per fare un TG credibile. Voto 4.

Paolo Bonolis, un fuoriclasse che riesce a trasformare un quiz senza idee in un varietà divertente. Voto 7.

Gerry Scotti, la noia fatta tv. Voto 2.

Barbara D’Urso, annus horribilis per faccino5, non ha azzeccato nemmeno le ospitate, urge riposo per lei e per noi. Voto 0.

Federica Panicucci, l’unica valletta che sarebbe stato meglio fosse rimasta tale. Voto 0.

Simona Ventura osannata per aver fatto un programma vecchio di 5 anni, a quando nuove idee? Voto 2.

Festival di Sanremo, annata salvabile grazie soprattutto a Luca e Paolo. Voto 6.

Grande Fratello, è l’anno buono che ce lo leviamo di torno per sempre. Voto 10 per l’autodistruzione.

Victoria Cabello, è riuscita, a “Quelli che il calcio“, a non far rimpiangere gli scomodi predecessori, l’unica domenica guardabile in tv, snob ma divertente. Voto 8.

Alfonso Signorini, non si capisce per quali meriti diriga due giornali e stia sempre in tv a dire ovvietà. Voto 0.

Mario Monti e nuovi ministri, telesivamente inerti, speriamo sia un bene. Voto 4.

Mara Venier perfetta padrona di casa in un programma come “La vita in diretta” dai tanti toni. Voto 8.

Star Academy il peggior programma dell’anno, inguardabile in tutti i suoi aspetti dalla giuria, ai coach passando per la conduzione e i presunti talenti. Non classificabile.

Baila!” il programma faccia tosta del 2011, niente di quello che è stato dichiarato corrisponde a verità. Voto 0.

Don Matteo l’unica fiction che fa ridere volutamente. Voto 6.

Me lo dicono tutti“… di andare a spalare la terra, rivela Pino Insegno. Voto 0.

Lorella Cuccarini in versione Alda D’Eusanio a raccontare “storie vere” non si può vedere. Voto 0.

Massimo Giletti, nel suo programma l’italiano medio nel senso peggiore del termine. Voto 0.

Vanessa Hessler, Gabriel Garko: quando la recitazione è un optional. Voto 0.

Le Iene resistono nonostante la pessima presenza (chiamarla conduzione mi sembra esagerato) di Ilary Blasi, Luca Argentero e Enrico Brignano. Voto 5.

Gli intoccabili finalmente un programma scomodo veramente. Voto 10.

Maria De Filippi pare sempre in replica. Voto 0/1.

 Mediaset per rialzare i magri ascolti si affida a un -. Voto -10 e lode.