Anita Garibaldi – Prima parte del 16/01/2012 – Cast, trama, foto e anticipazioni.

Va in onda stasera e domani ‘Anita Garibaldi’, la miniserie in due puntate proposta da Raiuno con il fine di raccontare la vicenda pubblica e privata di una delle protagoniste della nostra storia patria. Nei panni della moglie e compagna di avventure dell’Eroe dei due mondi, Valeria Solarino. Giuseppe Garibaldi sarà impersonato da Giorgio Pasotti. Al centro del racconto, dunque, Ana Maria de Jesus Ribeiro da Silva, per tutti Anita: la donna che, appena diciottenne, si innamorò perdutamente di un uomo tanto più grande, lo sostenne nei suoi ideali, lo seguì nelle sue pericolose avventure, gli diede quattro figli e mori’ con il quinto ancora in grembo. Un donna combattiva, coraggiosa, che non si e’ arresa davanti a nessun ostacolo. Il racconto di dieci anni d’amore tra una donna straordinaria, e a suo modo visionaria, e l’Eroe dei Due Mondi.

Ricchissimo il cast della miniserie che, oltre a Valeria Solarino e Giorgio Pasotti, vede la presenza di Tosca d’Aquino, Fabio Galli, Nini Salerno, Thamisanqa Molepo, Bruno Conti, Mauro Marino, Lorenzo Roma, Jonis Bascir, Gianfelice Facchetti, Filippo Scarafia, Pietro Ghislandi, Francesca Antonelli, Francesca Antonelli, Maria Pia Calzone, Rosa Pianeta, Francesco D’Avanzo, Alessandro Lombardo, Stefania Micheli, Edoardo Purgatori, Francesca Cavallin, Cristina Moglia, Giorgio Gobbi, Nicoletta Romanoff.

Ed ora ecco la trama della prima parte in onda stasera.
Ana Maria de Jesus Ribeiro da Silva, destinata a diventare per la storia Anita Garibaldi, vive a Laguna, una cittadina del Sud del Brasile, dove è nata nel 1821. Fin da giovanissima dimostra la sua natura ribelle e indipendente, l’ansia di libertà e di riscatto sociale. Le condizioni in cui versa la famiglia dopo la morte del padre, uno dei tanti mandriani sfruttati dal potere centrale, la costringono ad accettare il matrimonio con un calzolaio. In seguito, il marito rozzo e violento la lascerà per unirsi alle truppe imperiali che reprimono sanguinosamente la rivolta dei contadini. Quando il giovane Giuseppe Garibaldi, esiliato in Brasile con altri patrioti italiani, sbarca a Laguna per combattere a fianco dei ribelli, avviene l’incontro che unirà per sempre i loro destini. Anita, raggiunta nel frattempo dalla notizia della morte del marito, s’imbarca con Garibaldi, partecipa alla guerra per mare e per terra, viene catturata dall’esercito imperiale, riesce a fuggire e a riunirsi al suo “José”.

Fra stenti e pericoli, mette alla luce il primo di quattro figli, Menotti. Sconfitti e stremati, i tre riparano a Montevideo, in Uruguay, dove Anita e Giuseppe si sposano. Trascorrono anni difficili, in cui muore la seconda figlia Rosita. Anita spesso è sola, mentre Garibaldi combatte per difendere l’indipendenza della piccola repubblica uruguaiana.

Nascono altri due figli: Teresita e Ricciotti. Alla notizia dei moti europei del 1848, Anita s’imbarca per Nizza con i bambini dove, a casa della madre di Garibaldi, attende con ansia che lui la raggiunga. La gioia di ritrovarsi è breve: la guerra di Garibaldi per l’indipendenza e la libertà dell’Italia è appena cominciata. Ma ad Anita non bastano le sue lettere appassionate dalla Lombardia, dal Veneto, dalla nascente Repubblica di Roma: vuole tornare a combattere al suo fianco per quegli ideali di libertà e giustizia che li avevano uniti…