Uomini e Donne: Giorgia sceglie Manfredi. Marco: “ti ringrazio di avermi tolto l’ingrato compito di dirti ‘no'” – Foto

Se, in un precedente articolo, vi abbiamo anticipato l’identità di colui che Giorgia, solo oggi, ha eletto ad oggetto del suo desiderio, oggi vi raccontiamo i momenti che hanno suggellato l’esperienza della tronista ad Uomini e Donne. “Se non mi viene un infarto oggi, non mi viene più“, anticipa Manfredi, mentre Gianni spiega: “se non scegli, scendono i sassi al posto dei petali“. Luci soffuse, due poltroncine e…

Giorgia a Marco:

 Ti ho notato subito, mi sei piaciuto subito. Poi è arrivato un momento in cui non mi fidavo più di te, non so perchè. Fino a quando ho deciso che non dovevo fermarmi alle mie sensazione, dovevo lasciarmi andare. L’ho fatto, ho provato delle sensazioni bellissime con te, però, quando andavo a casa, io non pensavo a te. La cosa si fermava ad un’attrazione fisica. E credo che in un rapporto non basti, per questo non sei la mia scelta.

Marco a Giorgia:

Se pensi che Manfredi sia più giusto per te, spero che sia un si. Sei quella che mi ha colpito di più, da quando sono arrivato […] potevo essere un si, ma il fatto di vedere che correvi dietro lui, dopo il bacio che mi hai dato, sapendo l’importanza che ha per te il bacio, ho pensato che ciò che pensavo di te era vero: sei incoerente. Ti ringrazio di avermi tolto l’ingrato compito di dirti di no. Potrebbe essere ingrato, ma era meritato.

Giorgia a Manfredi:

Sei sceso da quella scale ed io non ti ho notato, non mi piacevi per niente. Fino a quando, una mamma per me, mi disse: ‘Giorgia, ma non hai notato?’. Ed io: ‘no, no’. Poi ti ho portato in esterna, mi piacevi… il problema è che quando arrivavo a casa non ti pensavo. Poi c’è stata una puntata dove sei andato via, sei scappato. All’inizio pensavo fosse un teatrino, poi sono venuta in camerino, tu non volevi neanche guardarmi e mi hai detto le peggio cose. In quel momento ho avuto paura, paura di perderti. Sono venuta a Palermo e, mentre ero in aereo, mi dicevo perchè sto andando a prenderlo? E da lì ho capito… Tu hai tanti difetti, ma sono più le cose che mi piacciono, piuttosto che quelle che mi piacciono, la distanza giocherà contro… ma se oggi non ti scelgo me ne pentirò.

Manfredi a Giorgia:

Avevo un discorso, chiaramente non c’è più. Da quando sono venuto a Nettuno ‘sono rimasto incastrato’.Ho capito che Manfredi si era perso, non c’era più. Ci sono stati molto litigi, ma non è cambiato niente dentro di me, anzi si è rinforzato. La mia testa avrebbe detto no, ma queste decisioni si prendono col cuore, quindi è un si.

I video della scelta di Giorgia a questo link.