Costa Concordia: la telefonata tra il comandante e la Capitaneria (video) ed il pellegrinaggio dei ‘superstiti’ in tv.

Se ne parla dappertutto, soprattutto in televisione. Se ne parla, com’è giusto che sia, ai Tg che, allestendo innumerevoli edizioni straordinarie, tengono il pubblico costantemente informato sull’evolversi della tragica vicenda, che vede, di giorno in giorno, crescere il numero delle vittime, ma anche nei programmi di approfondimento, che si avvalgono della presenza di persone tratte in salvo dalla guardia costiera o dal personale di bordo al momento del naufragio della nave, per coinvolgere gli spettatori nel racconto della tragedia. Tra queste Francesca Rettondini (a L’Arena di Giletti, a Pomeriggio Cinque di Barbara D’Urso, a Porta a Porta con Bruno Vespa), improvvisamente tornata su tutte le reti, a tutte le ore… Pierluigi Diaco, a tal proposito, su Twitter, ha avviato una proficua riflessione, proponendo delle frasi taglienti che vi riportiamo:

E’ mai possibile che, perfino la terribile tragedia di Costa Concordia, venga usata imprudentemente da alcuni volti noti e meno noti del piccolo schermo, essendo testimoni diretti dell’incidente (che ha provocato morti e feriti), ora fanno la fila a candidarsi come “superstiti” partecipando con fanatica disinvoltura ai programmi tv?

Quest’oggi, poi, è spuntata la conversazione telefonica ‘intercettata‘ tra il comandante Schettino (accusato di aver compiuto un errore nella sua attività di comando ed aver abbandonato la nave nel momento in cui bisognava ancora prestare soccorso agli ospiti della Costa Concordia) e la Capitaneria. Oggi, però, nessuno si indigna dell’uso indiscriminato delle registrazioni; sono lontani i tempi del governo Berlusconi, quando le intercettazioni erano all’ordine del giorno in Parlamento… Vi proponiamo il video della telefonata in questione. A dir poco agghiacciante.

http://www.youtube.com/watch?v=ma80H1UaAkY&feature=youtu.be