La prova del cuoco – Puntata del 19/01/2012 – Lezioni di cucina con Anna Moroni, maestra in cucina, sfida del campanile italiano e gara dei cuochi.

Beige e nero i colori indossati oggi da Antonella, come sottolinea Andrea Casamento che Anto raggiunge subito dopo la sigla e scambiando con lui qualche battuta.Sono un po’ arrabbiata, esordisce Anto che sottolinea come lei dica sempre tutto, e spiega subito il motivo. Stamattina è uscito un settimanale che si è permesso di pubblicare una finta intervista alla sua bambina chiedendogli delle cose personali su di lei, come se la piccola portesse parlare. Una cosa folle, di mancanza di rispetto soprattutto verso i minori.

Si inizia subito con Franco Martinetti e con il campanile italiano e che vede oggi l’Abruzzo (Torano Nuovo)  rappresentato da due fratelli, sfidare i campioni del Friuli (Tolmezzo).  Tagliolini unti e formaggio fritto tra le proposte degli sfidanti, cupoletta di trota ripiena tra quelli proposti dai campioni in carica.

Antonella e Franco si alternano quindi nelle due cucine per raccontarne le gesta e per elencare i vari prodotti tipici delle due località che stanno utilizzando e Franco ne racconta tradizioni ed aneddoti.E si arriva così al termine della sfida, con il televoto che decreta che… con il 71% si confermano campioni i concorrenti del Friuli.

Il ballo della casalinga‘ introduce Annina con le sue consuete lezioni di cucina di base del giovedì. Oggi insegna a fare un piatto che Antonella ha voluto imparare appena arrivata a vivere a Roma, è una minestra e si tratta di pasta e ceci. Subito Anna spiega come si mettono a bagno i ceci: devono stare  in ammollo almeno 24 ore, e mai aggiungerci il bicarbonato, ma solo con l’acqua. Poi si butta via l’acqua e si mettono a cuocere senza sale e senza niente, solo nel caso sono molto vecchi si aggiunge un pizzico di bicarbonato.

In una padella alta mettiamo un goccio di olio, uno spicchio di aglio, un po’ di rosmarino, un filetto di acciuga, si fa soffriggere tutto e poi aggiungiamo i ceci già messi a bagno e poi lessati per circa 40 minuti. A questo punto aggiungiamo un po’ di passata di pomodoro, una patata tagliata grossolamente in quattro parti, acqua calda fino a coprire tutto, saliamo e lasciamo cuocere per circa 40 minuti.

Una volta cotta un po’ di ceci e pezzi di patate le passiamo nel passino, riemttiamo nella pentola e poi aggiungiamo la pasta (spaghetti spezzati o pasta mista o maltagliati) e facciamo cuocere fino a che la pasta non è bella cotta. La lasciamo riposar qualche minuto, un goccio di olio extravergine, un pizzico di pepe e…buon appetito!

E adesso tutti dalla maestra in cucina di oggi che, introdotta dalla canzoncina del paradiso‘ è Dada Rener. Saluta Antonella, augura buon anno a tutti visto che non c’era ancora stata quest’anno, parla del clima molto freddo e si cimenta nella preparazione del petto di tacchino in crosta di cannella. Ecco gli ingredienti.

Si inizia prendendo la fetta di tacchino e facendogli dei fori con un coltello e dentro a ciascun foro mettiamo mezza carota cruda sbucciata su cui mettiamo anche un pizzico di sale. Si schiacciano gli spicchi di aglio, si amalgama con del pepe e un pochino di sale e con questo composto massaggiamo la fetta di carne e poi la spolveriamo da tutte le parti con della cannella mischiata alla farina. A questo punto la mettiamo in una padella antiaderente ben calda e senza condimenti, e si balla il ciupy ciu e altre canzoncine.

Si fan ben rosolare, poi si sfuma con lo spumante e poi ci aggiungiamo il composto di farina e cannella che abbiamo avanzato e che mischiamo con l’olio extravergine, abbassiamo il fuoco e lasciamo cuocere per 35-40 minuti. Lo condiamo poi con la salsina rimasta nella padella a cui aggiungiamo il dragoncello tritato. Lo tagliamo a fette e …buon appetito!

Con Augusto Tocci si parla adesso di lauro o alloro come si vuol chiamare, una pinata profumata dei nostri boschi del Mediterraneo. Augusto vuole fare anche lui il maestro di cucina oggi, prendendo del formaggio di pecora (600 gr), grattuggiandolo grande, mettendolo in una ciotola e aggiungendo 200 gr di farina e  un uovo. Si amalgama bene tutto ottenendo un panetto da cui ricaviamo delle palline che mettiamo sopra alle foglie di alloro.

Le mettiamo in una teglia e inforniamo ed ecco uno snack molto buono. Oppure in una padella mettiamo dell’olio, cipolla tagliata a pezzetti, un pochino di zafferano, del brodo  e ovviamente dell’alloro a pezzettini facendo così un ottimo sugo per della pasta.  O ancora un digestivo fatto con bacche di alloro, ossia i frutti, qualche foglia a epzzetti e alcool a 95°. Si mischia tutto lasciando riposare per 15 giorni e poi si diluisce molto (ripetiamo va diluito molto con l’acqua, assolutamente da non assumere così) con uno sciroppo di acqua e zucchero e si filtra.

Gara dei cuochi: abbiamo oggi nel pomodoro Ambra Romani e nel peperone Cesare Marretti. Con loro sempre le concorrenti Pia DellaMora ed Elisa Franceschini. Subito Antonella commenta il nuovo look di Marretti dicendo che sembra un prete. Lui ribatte dicendo che ha tolto il ciuffo per poter vedere meglio Anto negli occhi e fa come suo solito, simpaticamente, il marpione. Con Ambra parla poi del nuovo film di Bisio e Siani ‘Benvenuti al nord‘ uscito proprio ieri e molto divertente.

Pia parla di tutte le località in cui ha vissuto, dicendo che in caso di vittoria del montepremi farebbe un altro viaggio perchè le piace molto girare, ad esempio tornerebbe a Dubai, che reputa la Walt Disney degli adulti.

E a vincere è, con il 52% di voti, la squadra del peperone.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–