Quelli che il calcio – Puntata del 22 gennaio 2012 e diretta della 19a giornata di Serie A – Conduce Victoria Cabello – Ospiti: Neri Marcorè, Nicola Savino, Simone Rugiati

Quindicesima imperdibile puntata di Quelli che il calcio, il programma condotto da Victoria Cabello. Con lei la triade più irriverente della tv, il Trio Medusa e i comici Ubaldo Pantani e Virginia Raffaele con i loro sketch briosi e irriverenti.

14:50 – BOLOGNA – PARMA 0-0. Amici di UnDueTre.com appassionati di calcio, il vostro Fyvry vi dà il benvenuto alla quindicesima puntata di Quelli che il calcio condotto da Victoria Cabello. Dopo aver visto l’esibizione dei Serpenti ft. Enrico Ruggeri nello storico brano Tenax, il Trio Medusa ha parodizzato le proteste dei tassisti di questi ultimi giorni riguardo le liberalizzazioni. Intanto, abbiamo anche visto i gol di Roma-Cesena 5-1 e Atalanta-Juventus 0-2, partita che ha consegnato ai bianconeri il titolo d’inverno. In seguito, Neri Marcorè si è trovato alle prese con una tassista d’eccezione: Ornella Vanoni, la quale aveva duecento adesivi appiccicati alla vettura e non aveva la minima idea di come funzionasse il mezzo. La Cabello, in questo momento, sta conducendo l’intervista con una parrucca da Jean-Claude perché il personaggio interpretato da Marcello Cesena si è preso la libertà di truccarla prima dell’inizio della puntata, intromettendosi anche nell’intervista a Ruggeri. Adesso tentiamo di inzigare il buon Caputi con twitter.

14:55 – Marcorè parla con estremo rammarico del fatto che Serena Dandini sia passata a La7 e la Cabello carica a mazze dicendo della follia di averla presa per Quelli che il calcio. Successivamente, ritorna la Miss Philippine, col suo solito abito da ordinanza, per raccontare lo spettacolo Eretici e corsari del buon Neri.

15:00 – LECCE – CHIEVOVERONA 0-1 (2′ Paloschi). Ci si congeda con Neri Marcorè, che a suo rischio e pericolo si fa accompagnare all’aeroporto da Ornella Vanoni, ma stavolta preferisce guidare lui. Caputi ci informa che Cagliari-Fiorentina comincerà con 30′ di ritardo per via di una protesta dei dipendenti dell’Alcoa di Porto Vesme e Tombolini ci tiene a precisare che la tolleranza massima è di 45′. Collegamento con Novara: per Novara-Milan ci sono Omar Fantini e Melissa Satta (che sta lì solo perché sta con Boateng, sennò pace!).

15:05 – Collegamento con Siena: per Siena-Napoli ci sono Enzo Decaro e Valentina Mezzaroma. La presenza dell’attore è assolutamente inutile… anzi, funzionale per la marketta alla fiction in onda tra una settimana su Rai1, ovvero La vita che corre. Subito dopo, collegamento con Udine: per Udinese-Catania ci sono Suri Chung e Ilenia di Natale, definiti dalla Cabello la coppia più gettonata dai sondaggi riguardanti della trasmissione. Infine, ultimo collegamento con Milano con Marisa Passera e i fratelli dei tuffi Tommaso, Maria e Nicola Marconi.

15:10 – PALERMO – GENOA 0-1 (13′ Palacio). I tre fratelli ci regalano qualche piccola dimostrazione di come ci si tuffa in acqua. Il Trio Medusa, successivamente, inziga la Passera per farle fare un tuffo. Peccato ci vogliano due ore prima che si prepari. La Cabello, forte delle dieci parolacce dette nella scorsa puntata, indica Rugiati come incazzato.

15:15 – UDINESE – CATANIA 1-0 (20′ Armero). Si fa l’estrazione tarocca per la prova di Marisa Passera, che viene definita bastarda dall’inviata. Il salto da fare è di 3 metri più 7… ovvero 10. Quindi le tocca il trampolino più alto. Intanto, abbiamo chiesto lo screen del cameraman Gordon. Infine, viene fatta alzare Catena Fiorello per darle una presentazione da grande star.

15:20 – LECCE – CHIEVOVERONA 0-2 (24′ Paloschi). Dopo il gol dell’Udinese contro la squadra della sorella del grande Rosario, parte qualche piccola frecciatina da Caputi all’incompetenza calcistica della Cabello. Viene fatta la presentazione di Catena Fiorello ma, al suo posto, entra a sorpresa Eleonora Brigliadori, lasciando di stucco la scrittrice.

15:25 – PALERMO – GENOA 1-1 (26′ Budan); LECCE – CHIEVOVERONA 1-2 (30′ Esposito). La Fiorello racconta del suo libro, mentre ci sono un paio di gol a destra e a manca. Si parla un po’ della sua vita passata, raccontando di quando lavorava per un’agenzia matrimoniale. Infatti, viene mostrato l’annuncio matrimoniale per la Cabello. Ci tengono a sottolineare tra un po’ ex conduttrice di Rai2. Incursione di Roberto d’Agostino.

15:30 – Pubblicità progresso e decisamente molto satirica del Trio Medusa riguardo alcune categorie che non dichiarano quanto dovrebbero. D’Agostino ha avuto modo di dire alla Cabello: È il momento delle MILF, ti butti là e c’hai campo aperto. Ma attenzione: è giunto il momento del tutto della Passera.

15:35 – PALERMO – GENOA 2-1 (37′ Silvestre). Per rassicurare l’inviata, vengono mostrati alcuni tuffi degni di Paperissima. Ma c’è la pubblicità e da par nostro vi diamo aggiornamenti dai campi. Infatti, c’è il raddoppio del Palermo.

15:40 – PALERMO – GENOA 3-1 (42′ Mantovani). Si ritorna in studio con la Passera che si deve tuffare e con Maria Marconi che ci darà una dimostrazione del tuffo che dovrà fare l’inviata. Il buon Caputi ha twittato un commento sulle due bombe atomiche che c’ha davanti l’inviata. Finisce alle 15:45 Quelli che aspettano.

15:45 – Finisce Quelli che aspettano e inizia Quelli che il calcio. Ecco il momento del tuffo della Passera che stilisticamente si prende un 7.5-8. Diciamo che per essere stato il primo ha fatto la sua figura. La Cabello dice che le sembra la Salerno nel video di Boys Boys Boys, infatti parte a manetta in sottofondo uno dei pezzi più forti degli anni 80. Entra in studio Nicola Savino, che viene adagiato su una poltrona da psicanalista. Non sappiamo quale sia la canzone che lo introduce.

15:50 – L’Isola dei Famosi comincerà mercoledì e noi del blog già lo sapevamo e pappappero. La psicologa Sarah Viola dice che ha qualche difficoltà psico-fisica. Entrambi, però, sono d’accordo che l’ombra di Simona Ventura, che li guarda from the Sky, sia alquanto minacciosa su di loro. Nicola Savino fa un’imitazione freestyle di Enrico Ruggeri.

15:55 – Ecco qualche scheletro nell’armadio di Massimo Caputi dei tempi in cui faceva l’inviato dell’Isola, ovvero che ci sono alcuni dvd porno sotto un sasso. Intanto, ritornano dei seri dubbi circa il fatto che Simone Rugiati, ai tempi, avesse avvelenato tutti i naufraghi.

16:00 – Il Trio Medusa mostra come ci si deve comportare per essere un bravo conduttore dell’Isola, mentre Savino viene definito come il figlio di Alessandro di Pietro. Collegamento con Novara, dove la Satta viene inzigata circa il fatto delle 7-10 volte in cui fa sesso alla settimana con Boateng. Il tutto per smarkettare la sitcom su Facebook che da domani sarà on line.

16:05 – UDINESE – CATANIA 2-0 (53′ di Natale). Momento del celo-manca di Ruggeri e Savino, mentre la Vanoni entra da par suo e impalla l’inquadratura e fa qualche piccolo momento assolutamente trash circa la sua fissa di fare pipì.

16:10 – NOVARA – MILAN 0-1 (57′ Ibrahimovic). Comincia il celo-manca dopo il quattordicesimo gol di di Natale.

  • Col reality ho già dato: S-R manca.
  • Figuraccia a letto: S celo, R manca.
  • Metà delle cose che dicono su di me sono false: S-R manca.
  • Sono competitivo: S-R celo.
  • Penso spesso alla morte: S-R manca.
  • Sono un cretino: S celo, R manca.
  • Se non lo faccio dalle 7 alle 10 volte alla settimana vado fuori di testa: S-R manca.
  • Ho sofferto la fame: S-R manca.
  • Hotel a ore: S-R celo.
  • Mi piacerebbe fare Sanremo al posto della Ecclestone: S-R manca.
  • Autoerotismo: S celo, R celo, Fantini celo, Satta manca (ma chi ci crede?).

16:15 – PALERMO – GENOA 3-2 (59′ Palacio). Collegamento esterno con Jean Claude e Madre. Una scenetta così manca di qualcosa… lo so! Del commento della Gialappa’s.

16:20 – SIENA – NAPOLI 1-0 (67′ Calaiò). Mentre c’è un collegamento mangereccio con Siena, con Decaro che tira fuori un vassoio di sfogliatelle e viene mostrato uno striscione a favore della Mezzaroma, c’è il gol a sorpresa del Siena.

16:25 – Altro servizio improbabile del Trio Medusa riguardante lo scandalo del calcio. In particolare, non sapevo che nella Smorfia l’11 sia il gol in rovesciata su passaggio di Hamsik. Intanto, entra in studio Ornella Vanoni.

16:30 – NOVARA – MILAN 0-2 (73′ Robinho); PALERMO – GENOA 4-2 (75′ Miccoli). Neanche il tempo di fare entrare in studio la Vanoni che c’è subito un gol per il Milan, con altrettante polemiche riguardo un tocco di mano in area durante l’azione che ha portato alla segnatura. La Vanoni da par suo dice che Tombolini somiglia a Don Backy.

16:35 – Mentre la Vanoni ricorda quella volta in cui fece l’amore con Giorgio Streller vestito da Zorro e anche un po’ da pirla, c’è un calcio di rigore parato dal portiere del Siena contro il Napoli. Tombolini afferma che il rigore c’era e come non fidarsi di un come lui? La Vanoni, poi, racconta un’altra delle sue focose esperienze e si reca tra il pubblico da alcuni personaggi inquietanti.

16:40 – PALERMO – GENOA 5-2 (84′ Migliaccio); SIENA-NAPOLI (86′ Pandev). La Vanoni deve raccontare alcuni soprannomi mentre si trova vicino ad un tizio anonimo in mezzo al pubblico. Il momento, però, viene interrotto da una signora del pubblico che comincia a ridere abbastanza sonoramente, provocando una contrazione delle vie urinarie nella Cabello. Alla fine ci si congeda con la Vanoni.

16:45 – PALERMO – GENOA 5-3 (89′ Palacio); NOVARA – MILAN 0-3 (90′ Ibrahimovic). Si ritorna da Marisa Passera che deve tuffarsi dai fatidici 10 metri. Tuttavia, tutto va in vacca perché non è un tuffo che si può fare così a buffo. Quindi ci si congeda con Milano e si va in collegamento con Siena dove c’è stato un tiro parato dal buon Pegolo.

16:50 – LECCE – CHIEVOVERONA 2-2 (9o’+3 Di Michele); UDINESE – CATANIA 2-1 (90’+5 Lodi – rig.). Finisce a Novara e tutti i tifosi novaresi che passano nei pressi della postazione commento vorrebbero dire le peggiori cose alla Satta, che intanto ha detto che stava messaggiando con il suo Boateng. Due gol negli ultimi istanti di partita, mentre c’è una rissa a Lecce.

16:55 – Entra in studio il mitico Uomo Gatto di Sarabanda, questo perché Savino avrebbe tanto voluto condurlo. La canzone, individuata da Savino è Invisible touch dei Genesis. Qualche aggiornamento da Cagliari-Fiorentina?

17:00 – Si ritorna con Sarabanda e la sfida tra Nicola Savino e l’Uomo Gatto, ricordando che l’Isola comincia il mercoledì. Il secondo brano è Kayleigh dei Marillon. Il terzo La serenissima di Rondò Veneziano. La quarta è Don’t go degli Yazoo. La quinta, sbagliata da Uomo Gatto è Comanchero dei Raggio di Luna. Vittoria netta per Savino per 3-1. Si va in collegamento con Enrico Varriale che anticipa la puntata e deve indovinare il sesto brano che è Su su di Claudio Cecchetto. Si conclude così la puntata e noi vi diamo appuntamento a domenica prossima.