Sanremo 2012 / Le canzoni – “Respirare” di Loredana Bertè e Gigi D’Alessio

Gigi D’Alessio. Il primo contatto con la musica, Gigi lo ha studiando la fisarmonica regalatagli dal padre con la stessa passione con cui i suoi coetanei si dedicano ai giochi dell’infanzia. Poco dopo D’Alessio diventa il pianista di Mario Merola con il quale scrive “Cient’anne“. Nel 1992 pubblica prima “Lasciatemi cantare” e poi “Scivolando verso l’alto“. Nel 2000 partecipa al Festival di Sanremo con “Non dirgli mai” che non vince ma riscuote un grande successo in radio. L’anno successivo ancora Festival di Sanremo: la storia si ripete con “Tu che ne sai“. E ancora nel 2005 torna per la terza volta con “L’amore che non c’è“, ultimissima figlia del clima creativo di “Quanti amori“, album che in appena quattro mesi ha superato le 300.000 copie. Nella sua carriera ha avuto tour in America e in Australia e tournèe mondiali di gran successo.

Loredana Bertè. Muove i primi passi nel mondo dello spettacolo insieme alla sorella Mia Martini ed all’amico Renato Zero. I tre diventano da subito un trio inseparabile, compagni di mille avventure. Appare per la prima volta al Festival di Sanremo nel 1986 con “Re”: il pancione finto con cui si esibisce la prima serata desta molto scalpore, conquistando, il giorno dopo, le prime pagine di tutti i quotidiani nazionali. Successivamente torna in pista a Sanremo nel 1993, sottobraccio a Mimì. Negli anni successivi sempre per il Festival tira fuori singoli quali “Amici non ne ho” e “Angeli & Angeli“. Ma la morte di Mimì segna profondamente Loredana, che ne rimarrà devastata per sempre. Seguono, infatti, una serie di brani dedicati alla sorella tragicamente scomparsa, come “Luna” presentata al Festival di Sanremo 1997. Nel 2008 è a Sanremo con Ivana Spagna in “Musica e parole”, ma verrà eliminata dalla gara, perché “colpevole” di essere plagio di una canzone già edita. Ma tutto quel trambusto mediatico, venutosi a creare intorno a Loredana, agli autori della canzone e a coloro che l’avevano precedentemente incisa, permette al pezzo di ‘volare’. Nel 2011 è di nuovo in scena con un duetto con Loredana Errore, ex-concorrente del talent show Amici di Maria De Filippi, in una canzone firmata da Biagio Antonacci dal titolo “Cattiva“.

I due cantanti si uniscono in un duetto per la 62° edizione di Sanremo dove presenteranno il brano Respirare. Nella serata dei duetti internazionali saranno affiancati da Macy Gray e canteranno Almeno tu nell’universo. Di seguito il testo di Respirare.

RESPIRARE (G. D’Alessio, V. D’Agostino, G.D’Alessio)
Fermati un momento
Dimmelo chi sei
Unica guerriera
Non ridi mai
Prova un po’ ad amare
E amati di più
Non è sempre uguale
Lui non c’è più
E’ un passato da bruciare
Torna ad essere di nuovo ancora tu
Io non voglio amare
Solo libertà
Sono chiusa a chiave
e ci resterò
So di farmi male
Male non mi fa
Voglio stare sola
Così mi va
Non trovare più parole
Sono un muro che non crollerà
Re…Re… respirare
Ad occhi chiusi
prova a farlo anche tu
La mia ragione
si farà sentire
E’ ciò che conta
Non c’è niente di più
Ci sei ma non ci sei
Non cambio idea per davvero
Ragioni non ne hai
Prova a soffrire anche tu
Perché star male?
Bugiardi come la luna
Noi siamo ancora qua
Sono maledetta
Questo sì lo so
Forse per vendetta
O forse no
E’ solo una prigione
La tua falsa libertà
Apriti alla vita
Io sono qua
Siamo sole e temporale
Sarò vento che il tuo fuoco accenderà.