Sanremo 2012 / Le canzoni – “La tua bellezza” di Francesco Renga

Francesco Renga comincia la sua carriera ai tempi del liceo fondando i Modus Vivendi che, insieme ai Precious Time, partecipano ad un concorso musicale per le scuole medie superiori. Subito dopo si aggregherà proprio ai Precious Time, che prenderanno poi il nome di Timoria, gruppo con cui terrà diversi concerti in giro per l’Europa e con cui otterrà il Premio della Critica al Festival di Sanremo 1991 con L’uomo che ride. Nel 2000 debutta come solista con l’album che porta il suo nome e partecipa l’anno dopo alla kermesse sanremese con Raccontami, dove esprime le sue capacità tecniche e riceverà, ancora una il Premio della Critica, a distanza di dieci anni dal primo. Del 2001 è anche il suo secondo album, Tracce, e nel 2002 partecipa nuovamente a Sanremo con Tracce di te. Nel 2004 esce il terzo album Camere con vista, trainato dal successo di Ci sarai. Il 2005 è, però, l’anno della consacrazione in quanto vince il Festival con Angelo. Nel 2007 ritorna con un nuovo album, intitolato Ferro e cartone, e nel 2008 si esibisce nei più importanti teatri italiani. L’anno successivo ritorna ancora una volta sul palco dell’Ariston cantando L’uomo senza età, un brano totalmente diverso dalle sue precedenti produzioni in quanto vuole rendere omaggio ai grandi tenori italiani. A questa canzone si associa il brano orchestraevoce, in cui Renga non si limita a cantare con l’orchestra, ma usa anche la sua voce per riprodurre i suoni dell’orchestra. Il tour legato a quest’album continua anche nel 2010 e nel 2011.

Partecipa alla 62^ edizione del Festival di Sanremo col brano La tua bellezza, mentre nella serata dedicata alla canzone italiana nel mondo si cimenterà in El mundo, versione spagnola di Il mondo di Jimmy Fontana, insieme a Sergio Dalma. Di seguito il testo.

LA TUA BELLEZZA (di F. Renga, D. Mancino e D. Faini)

Mentre aspetto che tutto finisca
E ti guardo perché sei perfetta
Sei la cosa che più mi spaventa
Mentre togli il vestito di fretta
Non rimane che la meraviglia
Che la tua pelle nuda risveglia
Sto precipitando amore mio
Come la pioggia sul tuo viso
Come il cielo quando crolla all’improvviso
Se la tua bellezza è
Furiosa e nobile
E’ qualcosa che somiglia alla parte migliore di me
Se la tua bellezza è
La tua bellezza è …
Mentre giri sull’ultima giostra
Come sopra due metri di onda
Ogni mio desiderio si incendia
Stanno rotolando amore mio
Queste stagioni
Come sassi in un torrente
Come fanno i nostri sogni
Se la tua bellezza è
Furiosa e nobile
E’ qualcosa che somiglia alla parte migliore di me
Se la tua bellezza è
La tua bellezza
E’ qualcosa che somiglia alla parte migliore di me
Domani è un giorno lontano
Ora che per l’unica volta ci amiamo
E’ per me
La tua bellezza
La tua bellezza
Se la tua bellezza è
Furiosa e fragile
E’ qualcosa che somiglia alla parte migliore di me
Se la tua bellezza è
La tua bellezza è