Italia’s Got Talent 3 – Puntata dell’11/02/2012 – Live e foto. I 48 semifinalisti.

_Ernest Ev_

Pubblicità

Del sergente Garcia conserva il piglio bonario e la stazza, Gerry Scotti, il quale, nella scorsa puntata, si è visto dipingere come l’indimenticato ‘nemico‘ dell’audace Zorro, ma il suo marchio, la sua ‘Z‘, il conduttore pavese ha saputo apporlo anche sulla nuova ‘fatica televisiva‘, che l’ha visto affiancarsi a Maria De Filippi e Rudy Zerbi. ”La nostra mission era mettere in difficoltà Ballando con le stelle, il sogno personale era riuscire a pareggiare“, confessa Scotti al quotidiano Libero, esternando lo stupore suscitato dallo straordinario risultato fatto registrare da Italia’s got talent (oltre 8milioni di spettatori ed il 32% di share, nell’ultima puntata) “questa vittoria è frutto di un lavoro corale, un successo che abbiamo costruito nelle stagioni precedenti: eravamo abituati al sabato sera con l’orchestra e i lustrini, abbiamo dovuto affermare un linguaggio diverso, per un nuovo grande varietà“, conclude. Belen Rodriguez, novella Lolita Pulido, la donzella conquistata dal fascino di Zorro, a Il Giornale, fa eco al ‘sergente‘: “Eravamo tutti convinti di non farcela contro un programma così consolidato come Ballando. E invece siamo riusciti pure a superarlo!“; ascoltato il parere di un’esperta di televisione nostrana (?!), ora resta da scoprire l’identità del temerario Zorro, anche se l’iniziale, la ‘Z‘, lascia poco spazio ad ulteriori congetture.

12345678910111213141516171819202122232425262728293031323334353637s1s2s4

Introdotti da Simone Annicchiarico e dalla new entry Belen Rodriguez, maghi, poeti, mentalisti, cantanti, ballerini, contorsionisti, musicisti, acrobati, attori, equilibristi, scultori del ghiaccio, esperti nelle discipline più curiose ed originali tornano ad affollare il palco di Italia’s got talent, pronti a rimettersi al giudizio di Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi. Dunque, dopo aver assistito alle precedenti audizioni (qui potrete rivedere i talenti protagonisti della quinta puntata), siamo pronti ad esclamare, anche stasera, che l’Italia ha talento e scoprire l’identità dei 48 semifinalisti.

In diretta, restate su www.unduetre.com

Va ancora in scena il talento“, Simone Anniccharico ci introduce al sesto appuntamento con la terza edizione di Italia’s got talent. “Ultima occasione per i nostri talenti di esibirsi su questo palco, dalla prossima puntata entreremo nel vivo delle semifinali”, spiegano i ‘conduttori‘.

Stefano Scarpa, atleta 21enne. Sulle note di Eclissi del cuore di L’Aura, Stefano disegna nell’aeree figure di indubbia bellezza. Maria ha scelto di buzzare: “volevo che tu ti fermassi prima, perchè tu, per me, sei in semifinale“. Stefano chiede un piacere alla conduttrice: “saluti mia nonna che ti segue sempre?“, Maria: “saluto nonna e gli dico che ha un gran nipote“. Campobasso Vito, in arte Nicola l’impennatore, 41enne cuoco, propone una “cosa unica al mondo“. Vito doma la sua vespa, producendosi in spericolate acrobazie. Gerry è tornato bambino: “ho avuto la mia prima ragazza sulla Vespa…“. Rivedremo Vito. Segue l’erede dei cugini di campagna, Michele Mansi, Gerry e Rudy si lasciano contagiare dallo spirito hippie e indossano vaporose parrucche. Rudy chiede, al termine dell’esibizione: “ha avuto un incidente? Per sapere come ottiene quell’effetto…“. Michele torna dai cugini.

Simone Santarsiero, 22enne. “Vuole provare a risolvere il cubo di Rubik in un modo strano“, ovvero, con i piedi. I giudici sono sorpresi, rivedremo Simone. Un ‘capellone‘, Luca Monte canta i Queen, manco a dirlo, Rudy buzza dopo pochi secondi. Bocciato. Davide Sapienza, alias Darlo, ballerino… lo darà altrove, non qui. Paolo Borghi, ex falegname, propone uno strumento inusuale, “fondamentale per la mia vita“, angh player. Paolo suona una sorta di disco che, Gerry teme di aver già utilizzato per preparare la polenta. Rivedremo anche Paolo. Gabriele Porcino invita gli spettatori ed i giudici a galoppare… Maria e Rudy si rifiutano, Gerry gioca, eccome! Padre e figlio, Filippo e Simone Valluzzo, il piccolo Filippo guida un elicottero telecomandato in un percorso ad ostacoli. Rudy, nel vedere padre e figlio accomunati da un’unica passione, si commuove: “no, mi sudavano gli occhi“. “Quando si è grandi magari si vedono poco i propri figli perchè si abita in posti diversi“, spiega Maria.

Arriva Alberto Matturro, “ballo e canto” minaccia. “Carina ma non eccellente“, sentenzia Maria. Addio. Nicola D’accolti dipinge su “qualsiasi superficie“. “Due cose essenziali: la passione ed avere qualcosa da dire“., Nicola dipinge un murale e convince la giuria. Enzo Gallo, 14 anni, sosia di M.J. Dopo essersi accertati che Enzo non è un ‘fanatico‘ del re del pop, i giudici lo promuovono. 88 anni, elegantissimo, Luigi Necci, vedovo e bisnonno. Può già vantare il record del talento più anziano di quest’edizione. “Se io non canto moro“, esordisce Luigi, che reinterpreta Mala femmina, dedicandola alla moglie defunta. Il pubblico saluta con una standing ovation l’esibizione di Luigi, che commenta: “non ne ho più 88, ma 48!“. Belen si è commossa: “mi fa ricordare un po’ i miei nonni che non ho più...”.

I Solo Corpo, ballerini hip hop senza testa deliziano Rudy, estimatore del genere. “Non mi piace“, commenta lapidario Rudy, ma i danzatori passano alla fase successiva per volere degli altri due giudici. Giuseppe Cavallo, un chimico bizzarro che ricava da semplici composti effetti spettacolari. Felici come dei bambini, i giudici promuovono Giuseppe. Tocca ad un gruppo gospel, The blues gospel singers. “Contagioso“, concordano Maria e Gerry, “ho trovato buono il coro, molto meno buona la solista“, osserva Rudy. Rodolfo Bottalla pensa di avere talento perchè “robusto, sono grosso“. Rudy, per gli amici, ama scatenarsi sulle note della musica house, proprio come la favolosa cubista Angela. Torna in discoteca. Franco Fais, insegnante elementare. “Attraverso il mio talento cerco di far cogliere ai bambini la poesia che c’è nelle cose del mondo“, racconta. Franco è un mimo, entusiasma i suoi piccoli allievi, ma anche i giudici, ad eccezione di Rudy…

Mirko Pontesilli, operatore al call center, anticipa ‘na canzonetta‘ con una serie di richieste rivolte a ciascun giudici: a Rudy chiede di aspettare un minutino prima di buzzare; a Maria chiede di invitarlo ad Uomini e Donne; a Gerry chiede l’opportunità di partecipare a The money Drop, “pure se ci casca na mazzetta de 25mila, ma chi l’ha mai visti?“. Un monologo comico, più che una canzonetta. Lo rivedremo. Emil Faccoli, ballerino hip hop di soli 10 anni. Emil volteggia come una trottola, Rudy, sorpreso, esclama: “alla faccia!“. Alemari, due simpatici ‘pupi‘ racconta una storia bizzarra, si tratta di un gruppo di animatori siculi. Li rivedremo, forse. Pasquale Di Costanzo, in arte Dragon, maestro di arti marziali, ama prestare il suo torace a degli atleti che, proprio sul suo corpo, rompono dei mattoni. “Grande ammirazione, un po’ di paura“, chiosa Gerry, promuovendo il maestro. Giuseppe e Anna Campobasso dipingono sullo schermo poetiche figure, servendosi di sole ombre. L’arte delle ombre cinesi conquista ed emoziona i giudici, che promuovono i due coniugi.

Tre donne, le single ladies, calcano il palco, Rudy si propone: “lasciatele a me!“. Da mamme single a scatenate ballerine. Non convincono Rudy, che, forse, voleva vederle più spogliate. Fa eco Gerry. Rimandate. Antonio Nicolosi, cameriere in Sicilia, ha sempre coltivato il suo talento, sognato Roma. Antonino è un cantante lirico, si esibisce per i vicoli della capitale, sperando in un futuro più clemente. Double Strugge, ballerini hip hop: “[Rudy] l’importante è che non buzzi, anche perchè, se lo fa, siamo 7…“. “Sempre la solita roba“, commenta Rudy, mentre Gerry si dice entusiasta. Passano il turno. Pira, puma e patate, è il titolo del brano che interpreta Antonio Tortorici. 3 buzz, bocciato. Rudy: “dico sempre che la frutta fa male“, Antonio: “anche i pelati…“. Nonostante la simpatia, Antonio non passa.

Cubista Mizzuno, alias Marcello Del Popolo, si esibisce nei pub e nelle discoteche, “quando sono chiuse”, aggiunge Rudy. Fabrizio Contino disegna “con la temperatura delle mie mani“. Trasferisce il calore della mani ad una telecamera ad infrarossi, raccontando, in questo caso, la tragedia dell’11 settembre. Passa il turno. Patrik e Kevin Martis, atleti, si esibiscono in un numero di verticalismo. Ricevono 3 si. I fonzarelli si esibiscono in un numero di hip hop. Li rivedremo. Seguono i fusibili, un duo comico che, sulle note di innumerevoli brani, mettono su un simpatico siparietto. “Io non ho riso“, chiosa Rudy, bocciando il duo insieme ai colleghi. Laura Calcagno, violinista, diplomata al conservatorio. Bellissima ragazza, a metà esibizione, col cambio di musica, avviene anche un cambio d’abito. Rudy si entusiasma. 2 si.

Momento topico: i giudici devono decidere chi promuovere alle semifinali. Da 171 a 48. Cliccando qui scoprirete i nomi dei talenti che possono ancora ambire al titolo di ‘talento d’Italia‘.

Italia's got talent 3, Reality e Talent Show and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .
Pubblicità