La prova del cuoco – Puntata del 15/02/2012 – Nuova gara del ‘CiupyCiu Oscar’, ricetta di Sergio Barzetti e molto altro.

Sigla, subito Antonella raggiunge il maestro Andrea con il quale parla del Festival di Sanremo. Parlano degli ascolti monstre, Antonella dice che alcune cose le sono piaciute, altre no, e che le piace molto la canzone di D’Alessio e Bertè. Ed ecco la conueta battuta di Andrea: ”tra amici: io il vino lo preferisco molto leggero. Come mai? E sai ogni tanto mia moglie mi tira la bottiglia‘. Si parte con una nuova gara, che assegna un premio, ossia il ciupy ciu Oscar.

Ogni settimana si sfidano due cuochi con due ricette ispirati ai grandi film e il più televotato, dopo tre settimane, vincerà il premio. A sfidarsi oggi ci sono Ivano Ricchebono che propone il pollo all’uva, de L’armata Brancaleone e Mauro Improta che propone gli spaghetti, che mangiò Totò in un famoso film del 1954 (Miseria e nobiltà).

A raccontare i film a cui si ispirano le ricette è Paolo Limiti. Vengono, quindi, commentati gli spezzoni dei due film. A fare la ‘nomination‘, votando il piatto che ha preferito, è il pubblico in studio, decreta che a passare la prossima settimana è il piatto proposto da Mauro Improta.

Ed ora, sulle note di ‘Come è bello far la cuoca da Trieste in giù‘, che la petulante cuoca balla scatenata, arriva Anna Moroni pronta ad interpretare le ricette d’Italia. Questa volta è la signora Sara, di Muggiò, vicino a Monza, a proporre la torta salata trendy. Si prende un contenitore di plastica, ci mettiamo dentro la farina (250 gr), il sale, il lievito, l’olio extravergine (100 gr) e 100 gr di acqua a temperatura ambiente.

Chiudiamo il contenitore e lo scuotiamo energicamente, impastando così tutti gli ingredienti messi al suo interno, otteniamo un impasto morbido che impastiamo, infine, con un cucchiaio, stendendolo, poi, in una tortiera foderata con carta forno comprendo anche i bordi con la pasta. Adesso, in una ciotola mettiamo cinque uova intere, le sbattiamo e  aggiungiamo il parmigiano, il pepe e il sale e amalgamiamo bene tutto. Sulla base della torta mettiamo i wurstel tagliati a metà, la provola dolce tagliata a pezzetti e sopra a tutto mettiamo il composto di uova. Inforniamo a 180° per 30 minuti e… buon appetito!

L’appetito vien mangiando‘ introduce Sergio Barzetti, anche oggi maestro in cucina della puntata. Questa volta, Sergio prepara gli spatzle alle erbe con crema di lattuga e speck.

Mettiamo in una ciotola tre uova, un misto di erbe aromatiche tritate, aggiungiamo la farina, il latte e si amalgama tutto (si può fare anche nel mixer), si lascia riposare e, con un cucchiaio e con l’accessorio apposito, si ricavano gli spatzle che mettiamo a cuocere nell’acqua bollente lasciandoli cuocere un minuto.

Si passa a fare la crema di lattuga, mettendo in una padella un filo di olio, lo scalogno, ovviamente l’alloro e poi ci aggiungiamo la lattuga tagliata a pezzetti a scottare, saliamo e pepiamo, ci aggiungiamo il latte, e per poi per addensare aggiungiamo dell’amido di mais stemperato con un pochino di acqua e una volta pronta la frulliamo.

Scoliamo gli spatzle, li mettiamo in una padella con un goccio di olio, ci aggiungiamo lo speck tagliato a pezzettini, amalgamiamo e facciamo mantecare un minuto e poi impiattiamo mettendo alla base la salsa di lattuga e sopra gli spatzle con lo speck. Buon appetito!

Il macellaio di fiducia Simone Fracassi, parla ora di un intrigante abbinamento: quello tra maiale e frutta. Si usa la parte del capocollo e del filetto. Il capocolo si fa a dadini abbastanza grossolani, si passano nella farina e si mettono in badella bella calda con un filo d’olio e un soffritto fatto con sedano carota e cipolla. Una volta ben dorati e sigillati, sfumiamo con il vino bianco e poi uniamo il brodo vegetale e lasciamo cuocere per almeno un’ora e mezza.

Serviamo accompagnandola con delle mele renetta tagliate a fette e dopo averle messe a bagno in acqua e limone le facciamo saltare in padella con un pochino di burro.Per quanto riguarda il filetto lo tagliamo, gli mettiamo un po’ di lardo, lo facciamo rosolare in padella e poi lo facciamo cuocere in forno a 180°, e lo abbiniamo a dei pistacchi.

Infine la gara dei cuochi che vede oggi nel pomodoro Cristian Bertol e nel peperone Gian Piero Fava. Con loro i due concorrenti Roberto Rossini e Martina Dori, al loro terzo giorno di gara. Marina parla di suo marito iraniano, delle sue bambine e del paese in cui abitano. Racconta poi della sua grande abilità nel preparare le torte, dicendo che lo scorso anno quando non lavorava perchè si era presa un anno sabbatico faceva le torte per tutte le mamme che conosce che erano incinta. Roberto invece parla del figlio che è all’estero e della figlia che fa l’università. E parla del fatto che prima di fare il canta serenate, faceva il perito elettronico.

Si arriva così al termine della gara, che vede la vittoria del peperone, con il 57% di voti del pubblico.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–