62° Festival di Sanremo – Terza serata del 16/02/2012 – Live e foto. Kuntz e Smith vincono il premio della sala stampa.

Lo slancio patriottico che, lo scorso anno, portò Roberto Benigni a sussurrare con voce rotta dall’emozione le parole scritte da Goffredo Mameli, quest’anno ha indotto Gianmarco Mazzi, al suo ultimo Festival (qui le motivazioni), e Gianni Morandi a dedicare un’intera serata della kermesse sanremese alla musica italiana nel mondo. Un solo grido, questa sera, riecheggerà tra le mura del celebre teatro, “Viva l’Italia!“. La terza serata del Festival, che Raiuno trasmetterà questa sera, a partire dalle 20:40, vedrà i 14 artisti interpretare 14 canzoni italiane famose nel mondo, al fianco di ospite internazionali. Madrina della serata ‘evento‘ sarà Federica Pellegrini.

Gli artisti esclusi al termine della seconda serata, inoltre, interpreteranno i brani proposti in versione ‘edit‘ (breve). Due tra i quattro esclusi verranno riammessi in gara attraverso il televoto.

20:35 – Amici paritari di UnDueTre.com, benritrovati anche alla terza serata del Festival di Sanremo 2012. Al grido di Non ha le mutande! Non ha le mutande!, ci apprestiamo a vivere un’altra serata che avrà una notevole carica di imprevedibilità (anche se, dopo aver visto la farfalla di Belen ieri sera, il prossimo picco sarebbe una caduta rovinosa del vestito della Mrazova). Notare la caffettiera a cialde della Kimbo inquadrata per caso durante l’anteprima…

20:45 – Sigla dell’Eurovisione ed ecco che parte anche questo terzo appuntamento. Quello che mi chiedo: ma nei paesi europei dove trasmettono Sanremo, sono abituati a dirette di quattro ore abbondanti? Si comincia sulle note di Nel blu dipinto di blu Gloria e notare la grafica in blu (anziché in rosso) dato che è la serata Viva l’Italia. Ed ecco che Morandi torna a fare il suo mestiere: il cantante.

20:50 – Morandi canta Dio come ti amo, canzone portata al successo da Domenico Modugno Gigliola Cinquetti, poi Gli uomini non cambiano di Mia Martini. E noi intimiamo al Ragazzo di Monghidoro di riprendere a fare questo mestiere. E lui ricorda l’anno in cui, con Tozzi e Ruggeri cantò Si può dare di più nella sera in cui è morto Claudio Villa.

20:55 – Zio Funinho, Morandi. Di che ti vanti degli ascolti? Di che accidenti ti vanti degli ascolti? Dopo un incartamento sul numero dei cantanti in gara che sono Dieci, rivediamo gli eliminati: Pierdavide Carone e Lucio Dalla, Gigi d’Alessio e Loredana Bertè, Irene Fornaciari e i Marlene Kuntz.

21:00 – Ecco Ivanka Mrazova e Rocco Papaleo. Tranquilli, la modella ceca ha le mutande. Il comico mostra una pagina farlocca del Times in cui c’è scritto Can this man save Sanremo? e poi fa un’invettiva contro i giornalisti che nei giorni scorsi hanno dato risalto a Celentano e alla farfalla di Belen, ma si accorge che la cerniera dei pantaloni era abbassata…

21:05 – Dopo l’introduzione in italiondo della Mrazova, ecco Chiara Civello e Shaggy, che attacca cantando Boombastic. Ma adesso si canta You Don’t Have to Say You Love Me, versione inglese di Io che non vivo (Senza te). Un incubo della mia infanzia, questa canzone.

21:10 – Devo dire che mi è sembrata un’interpretazione molto slegata. Shaggy era adatto ad un altro duetto, ma non a questa canzone. L’iniziativa benefica di quest’anno riguarda le popolazioni della Liguria colpite dall’alluvione di novembre. 2€ da fisso al 45591 e 1€ da cellulare allo stesso numero. Pubblicità.

21:20 – Papaleo propone altri tagli: le corde dell’arpa, i bassisti… tutto per ridurre i costi. Adesso sul palco Samuele Bersani e Goran Bregovic a cantare My sweet Romagna, versione inglese di Romagna mia. Vediamo che combinano. Ecco… dopo un secondo mi sono dissociato e mi chiedo se dopo quest’esibizione la BCE non chiederà il default per l’Italia.

21:25 – L’orchestra di Bregovic si chiama Orchestra per i matrimoni e i funerali. Adesso ci cantano Balcanieros, sta corrida di fetecchie.

21:30 – Su twitter dicono che Otello Profazio non avrebbe sfigurato accanto a Goran Bregovic, ma adesso è il momento di Nina Zilli e Skye che cantano Never never never, versione inglese di Grande grande grande. Tenendo conto che al peggio non c’è mai fine, dove arriveranno con questa canzone? Intanto twittano che la Zilli sembra Moira Orfei da giovane.

21:35 – Dopo due duetti da confino in Canton Ticino, ecco un duetto gradevole (e non è solo per la bellissima presenza di Nina Zilli). Speriamo che ora Skye canti Love show e sono contento. Invece no. Ci cantano un bel pezzo d’epoca dei Morcheeba, gruppo nel quale Skye è tornata dopo diversi anni di carriera solista.

21:40 – Telepromozione. Intanto, twitter accusa i Ferrero Rocher di essersi impossessata di Nina Zilli per un product placement a buffo. Morandi, intanto, canna nuovamente il gobbo. È ora il momento dei Matia Bazar con Al Jarreau, ma la regia fa partire il tema d’ingresso in netto anticipo. Ci canteranno Speak softly low, canzone dal film Il postino.

21:45 – Su twitter dicono che hanno messo sul palco un sosia invecchiato di Bill Cosby. Subito dopo, Al Jarreau prende un attimo per i fondelli il buon Morandi.

21:55 – Ecco Emma Marrone e Gary Go che ci cantano If Paradise Is Half as Nice, ovvero la versione inglese di Il paradiso, brano di Patty Pravo. E almeno Emma stasera non si presenta con le giacchette anni 80 delle prime due sere ma con un abitino che rende giustizia alle sue grazie. Però, Il paradiso lasciamola cantare a Patty Pravo, non a questi due. Complimenti, però, all’italiano di Gary Go.

22:00 – Sulle note di Gary Go e sulla conferma data da Emma che in Italia già è tanto se qualcuno sa l’italiano, figuriamoci se sa l’inglese, vi diciamo La diretta continua!

22:04 – Arisa e Josè Feliciano interpretano Que serà, ovvero Che sarà, che conosciamo nella versione de I ricchi e poveri. Arisa incanta, Josè confessa di essere un fan di Morandi ed interpreta C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones, in duetto col conduttore. Su twitter, Antonello Piroso: “José dobbiamo dirti la verità: sei cieco dalla nascita””pfuiiii!” “Sei sollevato?!?” “Sì pensavo di essere ospite a sanremo 2012”.

22:19 – Arriva Federica Pellegrini ed a Gianni parte l’ormone: “bella, bella, bella, bellissima!“. Breve scambio di battute tra i due, il pubblico, dopo la farfalla di Belen, attende il delfino di Federica… Molendini de Il Messaggero su twitter: “Morandi-Pellegrini è valzer-intervista: ma chi lpha avuta questa idea?“. Per la serie ‘ah Gianni, io sò giovane‘, Federica invoca l’intervento del corpo di ballo e si scatena sulle note di una hit. Fiori di Sanremo, salamelecchi ed alla prossima… la nuotatrice ha ammesso di voler cocondurre il festival il prossimo anno.

22:35 – Francesco Renga e Sergio Dalma interpreteranno El mundo, versione spagnola de Il mondo. Esecuzione impeccabile, Andrea Conti, di TgCom, su twitter: “Applausi in sala stampa per Renga odore di vittoria sabato?”. Dalma interpreta Bella senz’anima di Cocciante, avvalendosi della straordinaria voce di Renga.

22:50 – Pierdavide Carone con Lucio Dalla, al pianoforte, e Mads Langer, giovane interprete danese, interpretano Anema e core. Mads canta il pezzo, ma su twitter si eleva un grido: “Ah Gianni, ma che ce frega a noi di questo, vogliamo la Patti”.

23:01 – Marketta al comune di Sanremo ed ecco la figlia di Sugar, Irene Fornaciari, con Brian May e Kerry Ellis interpreta I (Who Have Nothing), ovvero Uno dei tanti, interpretato da Joe Sentieri. Su twitter gli internauti sono grati alla Fornaciari per aver portato a Sanremo il chitarrista dei Queen, ma, forse, dovrebbero esserlo al padre, il quale avrebbe dovuto prendere il posto di Mercury nel leggendario gruppo: “Sarà pure un cesso lei e la sua canzone, ma solo per aver portato a Sanremo il chitarrista dai Queen merita di vincere!“. Il pubblico esulta, Irene si commuove. Una standing ovation saluta Brian.

23:22 – Ivanka presenta una delle stelle più splendenti della serata, Patti Smith, peccato che, nel farlo, incappi in una gaffe clamorosa: Morricone diviene ‘Morricione‘. I Marlene Kuntz si accompagnano alla Smith per interpretare The World Became the World, ovvero Impressioni di settembre. La Smith propone il suo brano più celebre, Because the night. Standing ovation anche per l’immensa artista.

23:33Rocco è deciso a cantare, è persino disposto ad incatenarsi all’entrata dell’Ariston qualora gli venisse impedito. Papaleo canta La foca. Cos’abbia indotto l’attore ad interpretare questa canzonetta rimangono oscuri (forse mancanza di foca…). Ridatece Luca e Paolo!!! La platea, su invito di Papaleo, è chiamata a muoversi al passo di foca… alla Isoardi viene naturale.

23:44 – Nell’89 Mia Martini cantava a Sanremo Almeno tu nell’universo, questa sera, le note dello straordinario brano di Mimì tornano a risuonare all’Ariston, sono Gigi D’Alessio con Loredana Berté e Macy Gray a riprodurle. Macy canta Flame, la versione americana di Almeno tu nell’universo. Loredana si commuove, il pubblico invoca il bis. D’Alessio duetta con Gray su un nuovo pezzo, contenuto nel prossimo disco: la pubblicità è l’anima del commercio.

00:01 – Eugenio Finardi e Noa interpreteranno Surrender, la versione inglese di Torna a Surriento. Sarà Noa ad interpretare le strofe in napoletano, Finardi, invece, pronuncerà le stesse in inglese. Noa interpreta una strofa di Era de maggio con straordinaria maestria, facendo seguire la canzone che l’ha resa celebre anche in Italia, Smile, colonna sonora de La vita è bella.

00:13 – Dolcenera e Professor Green riportano Vasco a Sanremo, interpretano My Life Is Mine, ovvero Vita spericolata. Morandi intona la prima strofa, Dolcenera lo segue e la platea inizia a cantare l’inno ad una vita spericolata di Vasco.

00:24 – La colonna sonora di Nuovo cinema paradiso, firmata da Ennio ‘Morricione‘, introduce Noemi e Sarah Jane Morris interpreteranno To Feel in Love, ovvero Amarsi un po’ di Mogol e Battisti.

00:33 – Sentiti tutti i duetti, è tempo di attendere il verdetto della sala stampa, che indicherà l’interpretazione migliore. Balletto di Ivanka e ripescaggi.

01:14 – Morandi si avvia a bruciare i record di ‘sforo‘ (rispetto all’orario di chiusura previsto) di baudiana memoria. E’ la volta del monologo di Rocca Papaleo.

01:18 – Stop al televoto. Il premio della sala stampa va ad Impressioni di settembre dei Marlene Kuntz e Patti SmithClicca qui per scoprire i ‘ripescati.