La prova del cuoco – Puntata del 20/02/2012 – ‘Anna contro tutti’, Alessandra Spisni e Simone Fracassi tra le proposte odierne.

Sigla, ed ecco Antonella che, immersa nell’atmosfera carnevalesca, raggiunge il maestro Andrea, con cui scambia delle impressioni sul Festival di Sanremo appena conclusosi. Si dicono contenti del podio e delle canzoni. Antonella confessa come Geppi Cucciari le sia piaciuta molto, finalmente una donna parlante!

Classica battuta del giorno di Andrea e poi subito da Anna Moroni per la sfida di ‘Anna contro tutti. Oggi, la cuoca chiede la rivincita (anche se aveva già vinto) a Paolo Zoppolatti, e il piatto del contendere questa volta è la polenta. Come sempre a dover giudicare la sfida è Claudio Lippi, il quale, dalla faccia che fa, sembra non essere molto ispirato dalla polenta.

Annina fa la ricetta di casa sua, facendo il sugo con salsiccia e spuntature, una cipolla, una foglia di alloro e due di salvia, poi sfuma col vino bianco, aggiunge la passata di pomodoro e  lascia poi cuocere almeno un’ora e mezza. La polenta Anna la fa nella pentola di rame (paiolo) dicendo della tradizione che quella che resta attaccata in fondo poi si fa fritta, mentre Paolo usa la padella antiaderente. Per la polenta si usa come dose di farina 1/3 o 1/4 rispetto a quella di acqua, ossia per 200 gr di farina si usano 600 o 800 gr di acqua a seconda se la si vuole morbida o più dura.

La farina si versa appena l’acqua salata sobbolle e poi subito si mescola con la frusta. Come sugo invece Paolo fà una crema di formaggi, fondendo dei pezzi di montasio, ricotta fresca e formaggio al tartufo e aggiungendo  del latte e condendola poi con burro fuso e farina di mais, noci e prezzemolo.

E’ il momento di Lippi di assaggiare, e Paolo e Anna litigano sulla pentola. Annina poi dà un aneddoto: le pentole di rame si lavano con aceto e sale! Lippi ammette che la polenta non è che gli piaccia molto, però alla fine tra i baci di Annina decide di premiare lei, per il sugo che ha fatto. Lei è tutta contenta e se lo bacia tutto.

Ed ora tutti a ballare il valzer, arriva la giunonica Alessandra Spisni, la maestra in cucina che porta la sua allegria per iniziare al meglio la settimana. Prepara un primo piatto, ma in versione dolce, proponendo le tagliatelle fritte. Ecco gli ingredienti.

Si fanno le tagliatelle nel classico modo, usando una farina che le lasci belle morbide, ovvero impastando 5 uova e 500 gr di farina. Si parla poi del festival, Alessandra ammette di non averlo visto, perchè è andata a ballare, ma che si è documentata e, quindi, è preparata, e annuncia che sabato prossimo farà un ballo in maschera. Da cosa si vestirà, ancora non sa dirlo, suo marito però le ha detto che lui non si veste (e spera non intenda presentarsi nudo). La sua canzone preferita dice è quella di D’Alessio/Bertè, che stavolta, nonostante non ami molto il genere di Gigi, le è piaciuto molto.

Tra una canzoncia e l’altra Alessandra col suo mattarellone stende la sfoglia, ci mette sopra lo zucchero e la scorza grattugiata di un limone, ne ricava poi le tagliatelle e si fanno friggere in abbondante strutto bollente. Poi si spolverano con lo zucchero a velo e… buon appetito!

E adesso il macellaio Simone Fracassi parla degli straccetti di carne. Lui sceglie la fesa dell’animale, prendendo la parte più chiusa, che non si rompe, oppure si usa la pezza lunga o la noce. Si taglia molto sottile il pezzo di carne, tagliamo le fettine a listarelle e le facciamo rosolare in una padella ben calda con un filo di olio, facendo cuocere poco tempo dovendo essere una carne al sangue e nel finale aggiungiamo la rughetta a saltare. Un pizzico di sale alla fine e poi si serve accompagnando magari con dei carciofi alla romana.

Ed ora Antonella si mette ai fornelli di Casa Clerici dove, proponendo una ricetta tratta dal suo ultimo libro, prepara il pollo alle mandorle. Ecco gli ingredienti.

In una pentola (ideale la wook) mettiamo a scladare due cucchiai di olio di semi e una volta caldo aggungiamo le mandorle aa tostarle. Intanto tagliamo a cubetti abbastanza piccoli il petto di pollo e poi si infarinano bene, togliamo le mandorle dalla pentola e ci mettiamo il cipollotto tagliato finemente ad imbiondirsi, aggiungiamo cubetti di pollo che scoliamo liberandoli dalla farina in eccesso e lasciamo cuocere per 5 minuti, affinchè diventino belli croccanti e tostati.

Poi sfumiamo con mezzo bicchiere di brodo di carne o vegetale e lasciamo cuocere per una decina di minuti. Aggiungiamo poi un po’ di salsa di soia, un pizzico di sale e infine rimettiamo le mandorle. Alziamo la fiamma al massimo e facciamo andare ancora qualche minuto. Si impiatta, grattugiamo sopra lo zenzero e… buon appetito!

Infine la gara dei cuochi, che vede oggi nel pomodoro Renato Salvatori e nel peperone Cristian Bertol. Come ogni inizio settimana ci sono due nuovi concorrenti, che sono Fabio Ciambella e Marina Cianfaglioni. Marina è di Frascati, castelli romani, e fa l’infermiera per il 118. Per molti anni poi ha fatto anche l’elisoccorso, e parla di questo lavoro di grande responsabilità e anche in molti casi difficile.

Fabio invece ha 24 anni, ha studiato lingue e sarà un futuro ricercatore spera nella lingua inglese che adora, è fidanzato con una ragazza che è la sua cavia dei suoi esperimeti che fa in cucina. E parla delle sue abilità culinarie acquisite grazie alla sua nonna che gli ha insegnato molte cose e lui ora, partendo da queste basi, si diverte a sperimentare varie cose.

Arriviamo così al termine della gara, che vede la vittoria della squadra del pomodoro, con il 53% di voti.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–