La prova del cuoco – Puntata del 22/02/2012 – Paolo Limiti ospite.Ricette e rubriche.

Sigla ed ecco Antonella che raggiunge Andrea, con il quale, ovviamente, discute di cibo e di profilo… Dopo la battuta del giorno di Andrea: ‘Al ristorante: cameriere sto andando via mi porti un’altra bottighlia d’acqua…perchè il conto è talmente salato...’, parte la seconda manche del Ciupyciu Oscar, dove oggi, a confrontarsi sono  Renato Salvatori che propone una ricetta tratta dal film con Alberto Sordi ‘Un americano a Roma’, i maccarroni rivisitati al tonno, mentre Cristian Bertol reinterpeta la ricetta del Ratatouille, tratta dall’omonimo film della Disney.

A ricordare i due film, anche mostrando delle scene, e rievocare l’epoca del cinema di Sordi, c’è Paolo Limiti. Anche oggi il pubblico vota il piatto che preferisce (tenendo conto anche del film di riferimento) e quello che vince passa alla finale che vedrà, dopo la terza sfida della prossima settimana, i tre piatti finalisti al televoto per l’assegnazione dell’Oscar, un torneo che è utile a rivedere i vecchi ed i nuovi film, entrati nella storia del cinema.

Il pubblico decreta che a vincere, passando il turno, siaUn americano a Romacon la ricetta di Renatone. Da sottolineare come il pubblico abbia votato il piatto dentro al film, non il film.

Ed ora il balletto improntato sulle note di ‘Come è bello far la cuoca da Trieste in giù‘ introduce Anna Moroni, anche oggi alle prese con le ricette di Italia. Cristina 36enne sposata, con due bambini piccoli, è la protagonista dello spazio dedicato alle ricette degli spettatori, è di Clusone in provincia di Bergamo ed al telefono propone le sue lasagne al radicchio e taleggio. Ecco gli ingredienti.

Si fa la sfoglia nel classico modo, impastando la farina con le uova, intanto Antonella deve preparare la besciamella, l’amata besciamella… Mette a scaldare in un pentolino un litro di latte, ci aggiunge la noce moscata e, una volta caldo, ci incorpora il roux fatto con 100 gr di buro fuso e 100 gr di farina. Ottenuta la besciamella, si aggiunge il taleggio tagliato a pezzetti, ottenendo una fonduta. Annina, intanto, pulisce e taglia il radicchio a pezzetti, lo fa stufare in una padella con un pochino di olio e la cipolla tagliata finemente. A tal proposito sottolinea come col radicchio si possano fare tante cose, dai dolci alla marmellata. Una volta che è stufato (dopo 5-6 minuti), si incorpora alla besciamella con la fonduta, e si amalgama bene tutto. Stendiamo la sfoglia, ne ricaviamo le lasagne e le sbollentiamo.

A questo punto prendiamo una pirofila, componiamo la lasagna mettendo uno strato di sfoglia, splamiamo uno strato di besciamella, fonduta e radicchio, spolveriamo col grana e ricominciamo da uno strato di pasta sfoglia e così via per 3-4 strati terminando con la fonduta di radicchio. Inforniamo a 180° per 40 minuti  e..buon appetito!

Adesso, un gradito ritorno nella cucine del Nomentano, dopo aver preso parte al programma due anni fa, curando lo spazio dei bambini nell’era Isoardi, torna, nel ruolo di maestra in cucina, Natalia Cattellani. Propone per questa sua prima lezione da maestra in cucina una sopresa di patate con verdure e formaggi gratinati. Ecco gli ingredienti.

Prima di iniziare Antonella racconta di come Natalia nonostante sia giovane ha ben quattro figlie, tutte femmine: la prima di 20 anni, la seconda di 18 e poi le due piccole di 7 e 5 anni. Si inizia con Antonella che ha il compito di tagliare grossolanamente le verdure che sono già state lessate, ossia la bieta, il broccolo romano e la carota, mentre Natalia schiaccia le patate che sono ancora calde dopo essere state lessate. In una padella adesso mettiamo un goccio di olio, lo scalogno tritato e mettiamo le verdure che abbiamo tagliato ad insaporire  e saliamo leggermente.

 Mettiamo le patate schiacciate in una terrina, aggiungiamo il pane messo a mollo nel latte e strizzato, aggiungiamo il formaggio, la farina integrale , aggiungiamo un uovo intero e un rosso, aggiungiamo anche tutte le verdure fatte insaporire in padella, amalgamiamo bene e poi con le mani formiamo delle palline come fossero gnocchetti mettendo all’interno di ognuna un pezzetto di fontina.

Le facciamo lessare nell’acqua e appena vengono a galla le mettiamo in una terrina con un pochino di burro e spolveriamo con  un composto fatto di pangrattato, grana e fontina tritata mischiati insieme, qualche fiocchetto di burro e inforniamo a 180° per 20 minuti. E buon appetito!


Adesso Carlo Cambi, vestito di viola, parla dei piatti che si mangiano nel periodo della Quaresima, che inizia oggi con le Ceneri. Secondo la tradizione cattolica bisognerebbe mangiare solo pesce, verdure e farinati. Carlo propone degli gnocchi alla romana, ma con il gorgonzola, o anche friselle alla caponata, oppure una tortiera di sarde alla marchigiana.  Oppure anche gli spaghetti di quaresima.

Infine la gara dei cuochi che vede oggi nel pomodoro Ambra Romani e nel peperone GianPiero Fava. Con loro i concorrenti al terzo giorno di gara, ossia Fabio Ciambella e Marina Cianfaglioni.Marisa subito parla del suo lavoro di infermiera del 118 e dell’esperienza durata diversi anni nell’elisoccorso, sottolineando l’mportanza di questo lavoro. Si parla poi dell’importanza di avere le basi di primo soccorso, che dovrebbero sapere tutti.

Fabio invece parla della sua nonna che gli ha insegnato tante cose in cucina raccontando che quando era piccolo spesso il sabato sera dormiva da lei e poi alla domenica mattina la aiutava a preparare le varie pietanze, imparandone tutti i segreti.

Si arriva così al termine della gara che viene vinta dalla squadra del pomodoro, con il 59% di voti.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–