Walter Chiari – Fino all’ultima risata – Prima parte del 26/02/2012 – Anticipazioni, cast, foto e trama.

Rai1 racconta in due puntate la storia di Walter Chiari. La fiction Walter Chiari – Fino all’ultima risata segue la vita dell’attore, interpretato da Alessio Boni, fin dagli anni dell’adolescenza quando, operaio alla Isotta-Fraschini, grazie alla complicità dell’amica Valeria (Bianca Guaccero) conosce la soubrette Sophie Blondel (Karin Proia) e si ritrova, grazie alla sua simpatia, catapultato su un palco. Segue la stagione dei grandi successi televisivi e degli amori “chiacchierati” con alcune tra le grandi stelle dell’epoca: Lucia Bosè (Caterina Misasi) e Ava Gardner (Anna Drijver), e poi, prima la conoscenza e poi l’amore con Alida Chelli (Dajana Roncione), una giovane attrice che sposerà e che gli darà un figlio, Simone (Federico Costantini), nato durante il soggiorno in carcere di Walter.  La detenzione carceraria scaturita dall’accusa di spaccio di stupefacenti diventano per l’attore una vera e propria ossessione, anche quando tornerà libero. Lasciato da solo, con la sola amicizia del suo manager Bruno Guidazzi (Gerry Mastrodomenico), l’unico che riesce ancora a trovargli qualche ingaggio in locali di second’ordine, Walter sfiorisce nel corpo e nello spirito, fino all’infarto che provocherà la sua morte.

Ecco la trama dettagliata della prima parte in onda stasera.

1970. Appena tornato dall’Australia dove si è sposato con Alida Chelli, Walter Chiari è prelevato dalla Guardia di Finanza e portato in carcere. L’accusa è spaccio di droga: Walter nega tutto, ma il giudice non gli fa sconti e lo sbatte in cella. Fine anni ’40: Walter è un pugile dilettante che lavora alla catena di montaggio della Isotta-Fraschini. La sua carriera artistica inizia casualmente: una sera, accompagnando l’amica Valeria, ballerina nella compagnia della famosa soubrette Sophie Blondel, si ritrova sul palco, e grazie al suo talento per la battuta e al suo sorriso marpione fa subito breccia. La Blondel lo vuole con sé, poi quando la soubrette lo scarica lui si vendica mettendo su una nuova compagnia con Carlo Campanini e Valeria, riscuotendo un enorme successo nel riproporre fra gli altri il numero dei fratelli De Rege.
Ben presto al teatro si affianca il cinema, grazie al quale conosce Lucia Bosè: si invaghisce di lei, la corteggia, ma i loro caratteri (scanzonato e senza pensieri lui, seria e posata lei) sono troppo diversi, e la proposta di matrimonio è rifiutata.
Il nascente successo di Walter alla televisione non interrompe la carriera cinematografica, grazie alla quale conosce Ava Gardner. Abituata a latin lover e maschi assetati di sesso, la diva ama il suo stile da timido impacciato. Ma anche la relazione con lei dopo un po’ inizia a sfaldarsi: Ava è gelosa di Valeria e alla fine lei e Walter si scoprono incompatibili. Si lasciano. Durante una selezione di uno spettacolo di Garinei&Giovannini conosce la giovanissima Alida: da lì inizia una relazione che si incrocia direttamente con i successi teatrali con il duo di autori romano. Walter sembra cambiato e aver trovato una nuova stabilità con Alida ma poi, proprio mentre decidono di mettere su casa insieme, le comunica che è in parenza per l’Australia dove girerà un film. La partenza per l’Australia però non li separa per molto: alla notizia che Alida è incinta, Walter le chiede di raggiungerlo per sposarsi e Alida accetta. In carcere, dove ripensa al suo passato, Walter riceve da un altro galeotto la notizia della nascita del figlio. In cella, da solo, piange.