La prova del cuoco – Puntata del 27/02/2012 – Buon compleanno Anna Moroni! E tante ricette.

Dopo la breve anteprima in cui Sergio Barzetti consiglia a Marco Di Buono e ai telespettatori di mettere delle mandorle con la pelle dentro all’olio quando si frigge, per cercare di attenuare l’odore di fritto che invade tutta casa, ecco la sigla ed Antonella, che raggiunge il maestro Andrea per un inizio settimana scoppiettante. Salutano il pubblico e subisce la battutina di Andrea ‘Tra amiche: cosa ci fai col tappeto elastico in cucina? Eh, sono a dieta, devo saltare il primo’.

Subito si inizia con Anna Moroni alle prese con la sfida della sua rubrica Anna contro tutti che oggi vede protagonista, per la rivincita, Natale Giunta. Il piatto del contendere di oggi sono i cannoli. Per la pasta dei cannoli, Natale che fa quello originario palermitano, mette nella planetaria farina, zucchero, sale, cacao, Marsala, due uova, burro fuso, mentre Annina che fa i cannoli alla catanese e li fa a mano usa 500 gr farina, 50 gr di strutto, 50 gr di zucchero, due uova, un pizzico di sale e impasta il tutto con il Marsala. Le differenze quindi sono il cacao che Anna non usa e lo strutto anzichè il burro che usa Natale.

Stendono la pasta, ne ricavano dei cerchi, e la spennellano con l’uovo per lasciare che i bordi si incollino e li friggono nell’olio di arachidi (si avvolgono nei cilindri di acciaio) facendoli cuocere a fuoco basso. Per il ripieno Annina usa 500 gr di ricotta di pecora setacciata, ci aggiunge 200 gr di zucchero, delle scorzette di arancia candita e del cioccolato, e decora infine con canditi e pistacchi.

Natale invece usa della ricotta siciliana, zucchero, (ogni kg di ricotta ci vogliono 400 gr d zucchero) un pizzico di cannella, e infine una volta riempiti li decora con  delle scaglie di cioccolato, arancia candita, ciliegie e pistacchio tritato per decorare. In tutto ciò loro due litigano in continuazione ed Antonella e Claudio Lippi, il giurato della gara, se la ridono divertiti.

E’ il momento per Claudio di assaggiare, Anna gli ha preparato tutta la tavola, dal tovagliolo, al piattino, al bicchiere e gli dice di mangiare con la bocca (e Lippi sottolinea come l’abbia appreso da lei di mangiare con la bocca… ), Claudio, infine, decide che a vincere la sfida è Anna Moroni, perchè questa volta l’allieva ha imparato e quasi superato il maestro, visto che i cannoli sono una ricetta di quest’ultimo.

Ed ora finalmente si festeggia il compleanno di Annina, con Tonino che arriva a farle gli auguri! E arriva anche uno dei suoi tre figli. Annina è contenta della sorpresa! Claudio dfa i complimenti a Tonino per ridere da 49 anni con Annina. Si ride e si scherza, anche con Alessandro, uno dei suoi tre adorati figli.

L’appetito vien mangiando‘ introduce Sergio Barzetti, il maestro in cucina che, oggi, prepara un profitteroles salato.  Ecco gli ingredienti.

Si inizia facendo la pasta per bignè mettendo in una padella acqua e  burro e un pizzico di sale, si fa bollire  e poi si aggiunge la farina, togliamo dal fuoco e  lavoriamo per bene col cucchiaio schiacciandone il composto, si rimette sul fuoco e si lascia cuocere fino a quando si forma sul fondo della padella una crosticina. Mettiamo poi tutto in una ciotola, aggiungiamo le uova mettendone una volta e si amalgama bene tutto. Se poi non è abbastanza morbido il composto fatto ci aggiungiamo un quarto uovo per renderlo più morbido.

Ne formiamo come delle castagnole aiutandoci per farle con un cucchiaio grande ed uno piccolo e li mettiamo a friggere nell’olio caldo ma non eccessivamente bollente (altrimenti dentro non si cuocerebbero) e quando il bignè si apre e si gonfia sono pronti. Li scoliamo, li facciamo raffreddare e li farciamo con un composto fatto con la robiola, il prosciutto cotto frullato e noce moscata. Una volta riempiti si mettono insieme formando un profitteroles, spolveriamo con un po’ di prezzemolo e …buon appetito!

Carlo Cambi adesso parla dell’aceto, che ha grandi proprietà medicinali, nutritive e serve molto anche in cosmetica. Esistono tanti tipi di aceto, tutti con diverse proprietà: ad esempio quello di mele le cui sostanze hanno la capacità di rigenerare i tessuti,oltre ad essere un ottimo coadiuvante della dieta, e se assunto un cucchiaino prima di mangiare e messo sotto la lingua perchè brucia i grassi che si assumono.

Questo aceto si può fare anche a casa, tagliando a fettine delle mele vecchie, si lasciano all’aria, poi si frullano nel mixer facendo una polpa, si mette un cucchiaino di zucchero, si lascia colare il succo e dopo due settimane diventa aceto. C’è poi anche il famoso aceto balsamico, di cui c’è quello di Modena che è caro perchè ci vogliono 12 anni affinchè sia pronto. Va letta sempre l’etichetta, che deve indicare la composizione del balsamico.

E adesso cucina Antonella, nel suo spazio, Casa Clerici. Prepara quest’oggi i fusilli di farro con gamberi e broccoli. Ecco gli ingredienti.

La prima cosa da fare è mettere a cuocere i fusilli e insieme ci aggiungiamo anche i broccoletti, salando leggermente ma non troppo essendoci anche la verdura. Mettiamo in una padella un goccio di olio, aggiungiamo lo sclaogno tritato e una volta soffritto mettiamo le code di gamberi a cuocere, salando e pepando. In una padella a parte si fanno tostare i semi di papavero, scoliamo i fusilli con i broccoli e li mettiamo a mantecare nella padella dei gamberi. Aggiungiamo i semi di sesamo, saltiamo e impiattiamo. Buon appetito!

Infine la gara dei cuochi che vede oggi nel pomodoro Renato Salvatori  e nel peperone Michele Potenza. Come ogni lunedì ci sono due nuovi concorrenti che stavolta sono Anna Maria Urso e Roberta Villanacci. Anna Maria è siciliana, nata a Catania, ma adesso vive a Roma per amore del figlio che fa l’attore teatrale drammatico ma anche comico. Racconta di come sia lei che il marito siano avvocati e che avevano iscritto il figlio a giurisprudenza, ma lui non ne ha voluto sapere e ha voluto intraprendere la carriera di attore, per cui anche se ha 24 anni loro per stargli vicino hanno lasciato la Sicilia trasferendosi a Roma. Se vincesse il montepremi ne darebbe una parte al figlio, mentre con l’altra vorrebbe fare un corso di cucina con Heinz.

Roberta, invece, vive a Roma ma è nata a Milano, la mamma aveva vinto un concorso andando a lavoarare a Milano. Ha 20 anni e ha auna sorella di 15 anni che fa il primo anno di liceo linguistico. Lei invece è al secondo anno di medicina, e vorrebbe fare la ginecologa. Col montepremi vorrebbe andare in Australia e aiutare la famiglia che le sta pagando i costosissimi libri universitari.

Arriviamo così al termine della gara che vede la vittoria della squadra del peperone, con ben l’81 % di voti.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–