La prova del cuoco – Puntata del 08/03/2012 – Ricette ed idee per la festa della donna.

Nel giorno della donna, Marco regala un vivace ramoscello di mimosa ad un’entusiasta Annina, pronta a dispensare i suoi preziosi consigli nell’anteprima alla puntata. Quest’oggi, assisteremo al ritorno di Antonella, dopo la disavventura di ieri? A mezzogiorno, Antonella torna tra i suoi fornelli, accompagnata da un baldanzoso figurante. E’ ancora provata da quanto le è accaduto, racconta:

[…] sono gonfia come un pallone. Ho preso un antibiotico, dopo 20 minuti non respiravo più, avevo una faccia così, sono andata al pronto soccorso, sono stata lì tutta la notte. L’ho vista veramente brutta. Adesso sono un po’… mi scuserete se farò qualche gaffe. Ringrazio Claudio Lippi.

Sabato ci sarà ancora Claudio, anticipa la conduttrice, ringraziando l’amico “è eccezionale, un grande amico” ed annunciando la partecipazione all’Oscar Tv 2012 (le nomination qui). Campanile italiano apre la puntata. Franco Martinetti attende sorridente la conduttrice, alla quale riserva le sue attenzioni. Antonella chiede all’esperto di assisterla, anche se, a ben vedere, la conduttrice non sembra averne bisogno: ha la tempra della guerriera.

A sfidarsi, quest’oggi, i campioni del Veneto, in particolare i rappresentati del comune di Sandrigo, i quali propongono un tortino di sfoglia con asparagi bianchi e una salsina di Asiago ed il guanciale di maiale e la patona, ed il Friuli Venezia Giulia, rappresentata da una coppia proveniente da Savogna, i quali propongono la palancinca fatta con il grano saraceno e il brodo abbrustolito. Antonella, avvicinandosi alla cucina del Friuli, si riserva di non pronunciare il piatto che padre e figlio del Veneto intendono preparare (la patona, che altro non è che un’antichissima polenta fatta, oltre che con la classica farina, anche con le patate), “non vorrei fare gaffe…“, commenta maliziosa.

Il pubblico da casa, attraverso il televoto, attribuisce la vittoria al Veneto, con il 53% delle preferenze.

Annina si scatena sulle note de “Il ballo della casalinga“, mentre il pubblico non intende mollare Antonella, tributandole affetto e comprensione. “Oggi faccio tutto io, così tu ti riposi un pochettino“, esordisce Anna, la quale, quest’oggi, propone delle ricette inedite riguardanti la carbonara.

Facciamo tre tipi di sugo della carbonara“, spiega Antonella. La pasta è uguale per le tre versioni, le mezze maniche. Per 300 gr di pasta, Annina usa un uovo ed un rosso. Per la prima versione, Anna aggiunge un po’ di pecorino, il grana, del pepe ed un po’ di panna fresca. E si aggiunge poi il guanciale bello rosolato in padella.

Per la versione vegetariana, soffriggiamo la cipolla con il porro, ma non facciamo cuocere troppo.  Aggiungiamo la verza, saliamo e pepiamo. Per ultimo aggiungiamo la zucchina e la carota tagliate sottilissime. A parte prepariamo le uova con pecorino, parmigiano, noce moscata, sale, pepe e panna, nelle stesse quantità di prima.

Terza versione: mettiamo a soffriggere uno spicchio d’aglio con l’olio, aggiungiamo il tonno in scatola, del prezzemolo. A parte, come sempre, prepariamo le uova (vedi sopra). Annina è pronta, scola la pasta, mentre Antonella si cimenta con l’ultima versione…

Quando trasferiamo la pasta caldissima nell’ uovo bisogna girare velocemente, in modo da favorire la cottura dell’uovo con il calore della pasta. Tre piattoni di pasta sono pronti ad essere divorati.

L’abbronzatissimo uomo di mare, che però è stato in montagnaIvano Ricchebono svela i ‘segreti dello chef‘, proponendo unclassico della tradizione ligure Cima alla genovese.

Antonella, stupita per la mole di ingredienti, invita Ivano ad iniziare. Tritiamo la lattuga, dopo averla lavata. Mettiamo a cuocere in padella, con un filo d’olio e della cipolla, la carne, ovvero la salsiccia  e in un’altra padella la polpa di vitello e vitellone tagliati a pezzetti. Nonna Annina irrompe, essendosi ricordata del compleanno del nipotino. Mettiamo a rosolare la lattuga con olio e burro, e dei piselli e carote tagliate a cubetti a bollire in acqua. Tritiamo con il coltello la carne ormai cotta, il prosciutto cotto, la lattuga appassita.

Uniamo anche i piselli e la carota, i pinoli ed il parmigiano, un trito di aglio, majorana e prezzemolo, amalgamando il tutto con le uova. Riempiamo la tasca di carne con tutto il ripieno, cucendo le estremità. Avvolgiamo in un canovaccio, chiudendo alle estremità con uno spago da cucina.Immergiamo il fagotto in acqua bollente per un’ora e mezza, ‘pungendo’ con un ago la tasca, per fare uscire eventuali bolle d’aria. Terminata la cottura, togliamo il canovaccio e mettiamo sopra la tasca un peso. La tagliamo a fette e …buon appetito!

Ed ora tutti da Augusto Tocci, che oggi insegna a preparare il brodo di sedano. Subito mette a bollire dell’acqua, nella quale aggiunge una cipolla intera, dei chiodi di garofano, dei pezzi di sedano e anche le foglie ed un pochino di passata di pomodoro. Mette anche la buccia di un limone non trattato e lascia cuocere tutto. Una volta pronto, si cola e si usa per cuocere i passatelli, infine, si impiatta spolverando con sedano essiccato e tritato.

Prepara anche il sedano alla retina, prendendo dei pezzi di sedano lessati, li passa nella farina e li mette a cuocere in una padella antiaderente con dell’olio bollente. Una volta cotti, si trasferiscono in un’altra padella, ci mettiamo sopra della passata di pomodoro e si fanno cuocere a padella coperta.

Infine la gara dei cuochi che vede questa volta nel pomodoro Ivano Ricchebono e nel peperone Mauro Improta. Con loro i due concorrenti Leone Zanella e Alessandra Cesarini.

Alessandra racconta la sua passione per la musica e del sogno di fare un musical, parla poi della sua nonna materna, che si chiamava Finesia e grazie a lei ha imparato a fare la pasta fatta in casa. Leone racconta, invece, dei vari lavori che ha fatto da giovane, prima di diventare impiegato della vecchia Sip, tra cui quello di riportare i sacchi con le cose delle lavanderie ai clienti. Parla, infine, della sua famiglia.

Si arriva così al termine della gara, che questa volta vede stravincere la squadra del peperone, con ben l’82% di voti.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–