Linea Verde – Puntata del 11/03/2012 – Borgo di Casez,Viterbo, Marta, lago di Bolsena tra le mete odierne.

Come ogni domenica, ecco una nuova puntata di Linea Verde, nel corso della quale ci sarà possibile andare  alla scoperta della natura, dei luoghi più incantevoli d’Italia e non solo, permettendoci di conoscere da vicino tutto ciò che ci circonda, ma che spesso non ci è possibile frequentare fisicamente. Nella prima parte di programma, in onda dalle 10 alle 10:30, denominata Orizzonti, Chiara Giallonardo e tutta la troupe del programma si trovano nella Val di Non, quindi in Trentino, su un altopiano nella parte nord occidentale della provinica di Trento. Un luogo ricco di borghi e tradizioni.

Siamo nel cuore della Valle Di Non, al cospetto delle Dolomiti di Brenta, da un paio di anni sono patrimonio dell’umanità, alle spalle c’è la Catena delle Maddalene. La parte alta è dedita al pascolo, mentre la valle alla coltivazione delle mele, delle famose mele di Val di Non. E’, inoltre, una valle che offre tantissime occasione per praticare dello sport nel corso della stagione invernale, ma non solo, giacché c’è anche un campo da golf a ben diciotto buche. Una zona ricca di borghi e di posti da visitare, tra cui Casez, un borgo rinascimentale, siamo nel comune di Sanzeno, nel cuore della Valle di Non.

Non si può non parlare poi della mela dop della Val di Non, Chiara va sui campi per conoscere questo splendido prodotto e raccontarne le fasi dalla raccolta e del commercio. Le mele possono anche essere trasformate in gustosi e sani snack, ad esempio delle barrette.

Eleonora Daniele e Fabrizio Gatta, invece, per la parte principale di Linea Verde, sononel Lazio, tra le province di Roma e Viterbo per visitare i numerosi laghi del territorio: il lago di Bolsena, lago di Bracciano, lago di Martignano. Fabrizio Gatta è vicino a Viterbo, per scoprire le proprietà di un meraviglioso ortaggio, il cavolo, ricco di proprietà come zinco, potassio, ferro ed anche lo zolfo. Raggiunge dei coltivatori per scoprirne la nascita del prodotto, dalla semina alla raccolta fino a quando arriva nei magazzini pronto per essere venduto.

Si parla poi del settore corinicolo, ovvero quello delle nocciole, un settore trainante per la provincia di Viterbo. Gatta raggiunge, quindi, un noccioleto a Capranica. Un momento molto importante per queste piante poichè, in questo periodo, avviene l’impollinazione. Viene spiegato come, purtroppo, per il fabbisogno nazionale, non basta la produzione interna delle nocciole e purtroppo, in parte, bisogna anche importarle. La puntata si conclude a Marta con tutti i prodotti e le ricette tipiche del luogo.