La prova del cuoco – Puntata del 16/03/2012 – Caccio al cuoco, la ricetta di Alessandra Spisni e…

Alle 12:00 in punto Antonella torna a raccogliere gli spettatori intorno ai deliziosi manicaretti che, quest’oggi, sapranno proporci i cuochi e la maestra in cucina Alessandra Spisni. L’ennesimo record d’ascolto registrato nella puntata di ieri, induce la conduttrice e la squadra a proseguire con il consueto entusiasmo, “mettete sempre su qualche pailette che non fa mai male“, consiglia Antonella alle signore del pubblico, particolarmente ‘sbrilluccicose‘ quest’oggi. Andrea, purtroppo, pronuncia la sua battutina: “basta, non sopporto più mia moglie, mi fa sempre la polenta… e con le pulizie? Un po’ lenta…“.

E’ tempo dicacciare‘ il cuoco, Antonella introduce i due cuochi che si contenderanno il posto nel cast fisso del programma ed i due giudici ‘chiccosissimi‘, Paola Ricas e Nicola Santini, il quale sfoggia una “camicia bretellata” (?!), la definizione è di Antonella. Amene considerazioni sull’avvento dell’hd in tv, che per la conduttrice dovrebbe essere bandito, perchè colpevole di vanificare ‘l’effetto trucco‘ e via alla gara.

Antonio Danise, di Vigevano ma di origine napoletane, propone un tortino di gamberi in veste di pancetta su passatina di zucchine e basilico campano, Simone De Martin, da Varese, prepara un mignon di maiale con lardo lonzato e marmellata di cipolleAntonio è un 28enne napoletano, trapiantato da 7 anni a Vigevano, single da 2 anni perchè “troppo perfetto“; si, vabbè… per fortuna Santini l’ha riportato con i piedi a terra, individuando il primo ‘orrore‘: sulla divisa porta scritto prima il suo nome nell’ordine cognome – nome. Orrore! Simone, invece, è fidanzato da 5 anni con una bellissima ragazza, con la quale lavora e che oggi lo accompagna in trasmissione.

E’ il momento del giudizio: Nicola ha apprezzato entrambi i piatti, si complimenta per la capacità di ciascun cuoco di spiegare al pubblico la preparazione, ma preferisce Simone; Paola elogia la cura riposta nella presentazione dei piatti, ma all’assaggio è stata stupita dal piatto da Antonio, ma in negativo… preferisce Simone, il cui piatto è “squisito“. Il pubblico, infine, vota per Antonio, ma non basta. Passa il turno Simone.

Vado dalla mia ballerina preferita, non sapete come ho voglia di rivederla!“, Alessandra Spisni torna dopo una prolungata assenza ed Antonella ne è entusiasta. “Non è stato un bel periodo per nessuno“, spiega Antonella, la cuoca, infatti, si è assentata in seguito alla perdita dell’amata suocera: “non ci ha lasciato, ci ha lasciato talmente tanto che non ha lasciato vuoto“, racconta con un sorriso malinconico Alessandra. Per addolcire ulteriormente il momento, uno splendido dolce: le raviole di San Giuseppe con mostarda bolognese.

Sulla spianatoia mettiamo la farina, grattugiando su questa la buccia di un limone non trattato, aggiungendo un pizzichino di sale, il burro a temperatura ambiente, lo zucchero, il lievito e le uova, amalgamando per bene il tutto. Otteniamo la frolla, che stendiamo immediatamente, senza lasciarla riposare.

Ricaviamo dei dischi, che farciamo con la marmellata, o meglio, la mostarda bolognese, ma potete utilizzare qualunque altra confettura. Pieghiamo a metà i dischi, senza preoccuparci di sigillarne i bordi. Spennelliamo sopra con del latte e copriamo con dello zucchero semolato. Inforniamo per 15 minuti a 180°. Otterremo dei deliziosi bocconcini caramellati, a cui Antonella non sa resistere… Buon appetito!

Venerdì pesce e quindi ecco Gianfranco Pascucci, che oggi come pescato ha trovato dell’aringa affumicata. Con questo pesce prepara dunque dei tagliolini burro e ginepro con aringa affumicata. Ha ovviamente bisogno dell’aiuto della Spisni che gli ha preparato i tagliolini freschi. Si sfiletta l’aringa e si mette a bagno nel latte per circa 6 ore, poi si toglie e si marina con l’arancia lasciandola in ammollo nell’arancia per circa 3 ore. Intanto tagliamo i pomodori a pezzi e li mettiamo in forno con un filo d’olio a 70° per un’ora affinchè secchino un po’.

Si mette ora a bollire la cipolla in acqua bollente per 20 minuti e poi si mette in forno a 100° per 40 minuti. Sciogliamo in una padella un po’ di burro con un filo di olio, aggiungiamo un po’ di ginepro tritato, i pomodori seccati in forno, qualche aroma verde a piacere, aggiungiamo i tagliolini cotti e facciamo mantecare con del parmigiano. Mettiamo l’aringa a picoli pezzetti nel piatto, aggiungiamo i tagliolini e infine la cipolla.

La “cucina sciuè sciuè” di Casa Clerici, Antonella propone una ricetta “semplice, gustosa, facilissima“, per quanti, in frigorifero, trovano solo qualche avanzo, ovvero la ricetta degli spaghettoni al pepe. Ecco gli ingredienti.


Mettiamo a cuocere la pasta, intanto, in un mortaio, pestiamo il pepe in salamoia, Antonella si ritaglia un minuto per ringraziare il pubblico per gli ascolti registrati ieri: “con tutti gli altri programmi di cucina venuti dopo di noi, fare questi ascolti…“. Aggiungiamo al pepe il formaggio spalmabile, un po’ di latte, per favorire l’amalgama, un pizzico di sale e, quindi, la pasta scolata. Un piatto semplice, immediato, ma ugualmente appetitoso. Completiamo con grana e parmigiano. Antonella, inoltre, annuncia l’arrivo di un nuovo gioco a premi, da lunedì a La prova del cuoco, che va a sostituirsi a quello della Lotteria.

Frecciatina al critico televisivo Aldo Grasso, che Antonella invita ad andare in trasmissione ad assaggiare. Il giornalista, quest’oggi, ha pubblicato una critica al fulmicotone sul programma, tuttavia Antonella lo ritiene “bravissimo, anche se mi critica“. Ed ora ecco la gara dei cuochi con nel pomodoro Mauro Improta e nel peperone Ambra Romani insieme ai concorrenti Mary Fratticelli e Simona Berrino, al loro ultimo giorno di sfida, quello decisivo per il montepremi in palio.

Simona parla del fatto che se dovesse vincere il suo fidanzato si convincerebbe finalmente a sposarla. E Nello interviene al telefono, confermando di avere più volte rimandato il matrimonio con delle scuse, prima la laurea, poi lo stage, poi il trovare il lavoro. Tutto ciò è avvenuto e ora anche lui ammette non ha più scuse, e le conferma l’intenzione di sposarla, anche se oggi non dovesse vincere.

Simona è sollevata, ma anche la Ricas che si vede così tolta una bella responsabilità. Simona poi che adora dipingere ha portato anche un regalo ad Antonella, ossia un quadretto portafoto con il nome di Maelle. E per Mary c’è una sorpresa: Andrea al pianoforte inizia ad antonare ‘Amici miei’ ed ecco che entra il marito di Mary. Si abbracciano e si baciano, limonano proprio. Una grande passione dopo 34 anni che stanno insieme.

E siamo al momento del giudizio della Ricas che dice ha trovato tutte le proposte molto elaborate, quelle del pomdoro fin troppo e hanno voluto strafare. Per cui assegna 2 punti al pomodoro e 3 al peperone. Simona va quindi a 6 punti contro i 3 di Mary, ne segue che è Simona a vincere i 5 mila euro in palio.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–