Panariello non esiste – Ultima puntata del 26/03/2012 – Ospiti: Pausini, Antonacci, Zero e Carrà.

Alla fine Panariello si salva perché è un semplice“, commentava Aldo Grasso, eminente critico del Corriere, all’indomani del debutto di Panariello non esiste, sottolineando le ingenuità della mise en scene pensata dal mattatore toscano. Giorgino, tuttavia, è riuscito nell’ardua impresa di ‘salvarsi‘ anche dalle insidie dell’Auditel. Lo show non ha brillato in ascolti, ma ha mantenuto una media che permetterà allo showman di uscire di scena dignitosamente, una conquista che, in tempi di vacche magrissime, in pochi possono esibire, soprattutto in quel di Cologno. Nell’ultima tappa del suo percorso dell’universo umano, del quale ha esplorato sentimenti e viltà, Giorgio affronterà il tema dell’essere e dell’apparire, passando per lo shopping femminile, la chirurgia estetica, il vip watching, il mondo dei privé, delle discoteche e della Costa Smeralda. Lo farà contornandosi di straordinarie personalità del mondo dello spettacolo nostrano, tra tutti Raffaella Carrà, la quale sul Corriere chiarisce i motivi del suo ritorno in tv, a fianco dell’attore:

Ci vado per amicizia, che per me è sacra. Anni fa, invitai Giorgio di giovedì a ‘Carramba’ e lui venne da Montecatini pur avendo il suo show il sabato. Qualche anno dopo mi chiamò lui a sostituire Depardieu, improvvisamente malato. Dovetti partire al volo per Gorizia, e tra l’altro non avevo neanche i capelli fatti, sa noi donne abbiamo di questi problemi di immagine…

Anticipa, a proposito del suo intervento: “Gli ho detto: io vengo per te, per divertirmi. Non voglio cantare una canzone da star, da sola, e ci sarà anche Renato Zero. Credo che sia una cosa che può venire molto bellina. Forse. Uno dice sempre forse per scaramanzia, lo sa? Solo sono un po’ fuori allenamento, speriamo vada tutto bene. Perché quando finisco di fare la televisione me la dimentico proprio“.

Come anticipato dalla conduttrice, lo studio felliniano di Cinecittà riprogettato da Gaetano Castelli, ospiterà anche l’amico e cantante Renato Zero, a cui si uniranno: la star della musica italiana, affermata artista di caratura internazionale, Laura Pausini e Biagio Antonacci, che torna sulle scene dopo più di un anno.

Giorgio Panariello, inoltre, potrà contare sui suoi partner e compagni di viaggio: l’affascinante Nina Zilli, il trombettista jazz Fabrizio Bosso, l’illusionista Gaetano Triggiano, il coinvolgente e “magico” mondo deLes Farfadais, l’orchestra diretta da Franco Micalizzi, il corpo di ballo guidato da Bill Goodson.