La prova del cuoco – Puntata del 29/03/2012 – Campanile italiano, ricette e…

Causa ritardo mastodontico di Alessandro Di Pietro con Occhio alla spesa, salta l’anteprima. A mezzogiorno Antonella irrompe in studio, accolta dall’entusiasmo di un pubblico “giovane e bello” che farà da sfondo al match del campanile italiano che apre la puntata di oggi: “sono belli come il sole! Sono giovani, che è la cosa più bella del mondo“, osserva con piglio malinconico Antonella.

Martinetti stende le braccia all’indirizzo della conduttrice, scusandosi per non essere intervenuto alla presentazione del libro scritto a 4 mani con Bruno Vespa. A sfidarsi, quest’oggi,essendo i campioni di Sandrigo direttamente in finale avendo raggiunto il numero massimo di volte a cui si poteva partecipare, ci sono due nuove località e sono  il Lazio (Priverno, Latina),  rappresentato da Tina e Bernardo di Priverno, madre e figlio, i quali propongono zuppa di pane con verdura dell’orto e un mille foglie di baccalà con trito di erba cipollina, e la Sicilia (Corleone,Palermo), rappresentata dalle pietanze proposte da Gianluca e Maria, fratelli  che propongono  i bucatini con finocchi e sardi e filettino di maialino agli ori siciliani.

Sono contento di parlare per una volta di Corleone, parlando di cucina“, osserva Antonella, raccogliendo i ringraziamenti di Gianluca per l’opportunità concessagli di “cambiare volto” al paese celebre per essere il paese natio di boss mafiosi. Più pacati e silenti i concorrenti del Lazio.

Con una percentuale schiacciante, il 69%, sono i siciliani di Corleone a trionfare. La settimana prossima dovranno sfidare l’altra isola ‘maggiore‘ che completa la nostra geografia, la Sardegna.

La mia Annina Moroni“, Antonella annuncia entusiasta le lezioni di cucina di base della petulante maestrina. Annina sorprende già dal titolo, Cotolette alla Villeroy, un nome che richiama un ricordo di gioventù di Annina: a Villeroy, infatti, dice di aver tenuto una delle sue prime lezioni di cucina.

Si tratta di cotolette d’agnello. Mettiamo a rosolare scalogno e burro in una pentola, unendo il prosciutto ridotto a listarelle. Aggiungiamo i funghi affettati. ‘Sigilliamo‘ le costolette d’agnello in padella, in cui abbiamo messo a scaldare dell’olio. Ai funghi, aggiungiamo la farina ed il latte, come a creare una besciamella, per la gioia di Antonella, che ne va matta. Dobbiamo lasciare raffreddare la farcia e l’agnello. Quindi, copriamo le costolette d’agnello con la farcia, su entrambi le parti, passiamo nell’uovo sbattuto e, infine, nel pane grattugiato.

Non ci resta che friggere le cotolette e sgranocchiare le cotolette. Antonella consiglia di usare la farcia anche per condire la pasta, ad esempio, ma sono possibili altri mille usi.

Le sorelle cotoletta” sventagliano esibendo un sorriso smagliante, mentre Antonella denuncia un “freddo boione“, a causa dell’aria condizionata ‘a palla‘. Le sorelle Landra propongono una ricetta primaverile, fusilli alle primizie di primavera.

Antonella si appresta a pulire i fiori di zucchina, mentre le sorelle riducono a cubetti le zucchine. Antonella chiede quali siano i loro programmi pasquali: l’una andrà a sciare, l’altra al mare; “vi dividete!“, osserva sorpresa Antonella. Trasferiamo le zucchine in padella, i fagiolini, invece, anch’essi a cubetti, li mettiamo a sbollentare con i piselli. Tagliamo a striscioline i pomodori secchi, ammorbidendo con dell’olio. Scoliamo i piselli e i fagiolini e li uniamo in padella alle zucchine, che arricchiamo con un peperoncino e del prezzemolo, infine uniamo i pomodorini secchi. Stendiamo la pasta di pane con il mattarellone preso a prestito dalla Spisni, prepariamo la base di pasta su una teglia, lasciandola lievitare. Facciamo cuocere i fusilli, intanto. Cuociamo in forno la basta di pane, condiamo la pasta con le verdure e riempiamo la forma di pane. “Guarda qua che meraviglia“, esclama entusiasta Antonella.

Ed ora Augusto Tocci, lo ‘gnomo‘ del programma, prepara la cioccolata del bosco. Si usano le nocciole e la carrube. Tritiamo le nocciole nel macinino, ottenendo la farina di nocciole (lui usa il vecchio macinino, si può usare anche il mixer), aggiungiamo un goccino di olio di semi, un pochino di miele di acacia e qualche cucchiaio di latte. Amalgamiamo bene tutto, ci aggiungiamo un po’ di farina di carrube, mescoliamo ancora ed otteniamo la cioccolata.

Dopo il gioco del mimo di ‘Fidati di me’ in cui la signora Tamara vince 200€ indovinando la faraona all’ananas, ecco la gara dei cuochi che oggi vede nel pomodoro Cristian Bertol e nel peperone Daniele Caldarulo accompagnati alle concorrenti Tiziana Vastarella e Nadia Meneghetti.

Parte la gara, Cristian inizia a fare il provolone con Tiziana e Antonella lo avvisa subito che lei è felicemente fidanzata e quindi di stare attento. Sposta quindi il discorso sulle sue di fidanzate, ma Cristian sorvola, preferendo parlare di suo fratello gemello che è felicemente sposato e racconta come chiami la cognata ‘Attila’ perchè è molto gelosa. Daniele invece oggi è accompagnato dalla mamma, che è tra il pubblico in prima fila proprio dietro di lui, e parla del suo matrimonio che avverrà tra meno di tre mesi. Si parla e si scherza anche con le concorrenti che parlano della loro famiglia e delle loro abilità culinarie.

Arriviamo al termine della gara che vede la vittoria della squadra del peperone, con il 69% di voti.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–