Magazine – Aida Yespica ha vinto: intascherà 220mila euro; Sharon Stone ospite ad Amici 11; Freccero sospeso; il Tg4 alle 14:00.

  • Rivoluzione al Tg4, ma Piersilvio invita Toti a moderare i toni – Spettacolo

[Il Giornale] Giovanni Toti ha in mente altre novità per il suo tg4, tra le quali anche spostare la prima edizione quotidiana alle 14 per controprogrammare il Tg3. [Oggi] Intanto, il vice presidente di Mediaset Pier Silvio Berlusconi avrebbe chiamato a colloquio Giovanni Toti, neo direttore del Tg4. Non solo per definire meglio la uova linea editoriale del Tg, ma anche (alcuni dicono “soprattutto”) per chiedere al neo direttore di abbassare i toni di dichiarazioni e prese di distanza dal prodotto confezionato dal suo predecessore. A Mediaset, insomma, sta di nuovo scoppiando la pace.

  • I programmi più visti della scorsa settimana – Spettacolo da Sorrisi
Il più visto in assoluto: Milan – Barcellona (Raiuno, mercoledì, 9.528.000 spettatori)
Il più visto in prima serata: Milan – Barcellona (Raiuno, mercoledì, 9.528.000 spettatori)
Il più visto dalle 20.30 alle 21.10: «Striscia la notizia» (Canale 5)
La fiction più vista: «Il giovane Montalbano» (Raiuno, giovedì, 6.933.000 spettatori)
Il telefilm più visto: «NCIS» (Raidue, domenica. 2.780.000 spettatori)
Il quiz/game show più visto: «L’eredità» (Raiuno)
La soap più vista: «Beautiful» (Canale 5)
Il telegiornale più visto: Tg1 delle 20 (Raiuno)
Il più visto nel pomeriggio: «Beautiful» (Canale 5)
Il più visto nel preserale: «L’eredità» (Raiuno)
Il più visto al mattino: «La prova del cuoco» (Raiuno)
Il film più visto: «La vita è una cosa meravigliosa» (Canale 5, martedì, 4.029.000 spettatori)
  • Sharon Stone super ospite della seconda puntata di Amici – Spettacolo da Ansa

Sharon Stone fotografata per le vie di Roma con due dei tre figli adottivi. Per un film? No, sara’ la superospite della seconda puntata di Amici, il programma in onda sabato in prima serata su Canale 5. Arrivata ieri a Roma, ha portato a spasso per il centro i bambini Laird Vonne e Quinn Kelly. La superdiva americana fara’ parte della giuria esterna dello show di Maria De Filippi. Poi a New York comincera’ il film di John Turturro Fading Gigolo’ in cui sara’ la dermatologa di Woody Allen

  • Aida ha già vinto: si porta a casa 220mila euro – Spettacolo da Novella 2000

Un contratto a peso d’oro quello che la Yespica ha portato a casa grazie al reality. In totale, per ora, 20mila euro a puntata. Quindi Aida, indipendentemente dal montepremi finale di 200mila euro, si è già assicurata 220mila euro.

  • Cristina Parodi verso La7 – Spettacolo dal Corriere

Sì, ha deciso senza indugi Cristina Parodi. E lo ha comunicato a Mediaset: lascio il Tg5 e vado a La7. Potrebbe sembrare uno scherzo, ma non lo è. Perché mai uno dei volti più popolari di un grande telegiornale delle 20, lascia un posto prestigioso e solido per andare su una rete, sì di appeal, ma con qualche serio problemino di Auditel? Sono ormai numerosi i programmi dagli ascolti deludenti: dalla Dandini alla Guzzanti, passando per Formigli, già a rischio chiusura. Cristina condurrebbe un programma pomeridiano (un po’ in stile «Verissimo» d’un tempo, che la rese assai famosa su Canale 5) insieme con la sorella Benedetta Parodi.

  • Carlo Freccero (Rai4) sospeso dalla direzione. Annunciato ricorso – Spettacolo da Agi

Per cinque anni non mi hanno fatto lavorare, poi mi hanno messo a Raisat, poi ancora a Rai 4, e ora questa decisione… E’ una vergogna, sono 10 anni che sono perseguitato, questo e’ mobbing”. Cosi’ Carlo Freccero commenta all’AGI la decisione della Direzione Risorse umane e Organizzazione della Rai di affibbiargli 10 giorni di sospensione dal ruolo e dalle funzioni per i contenuti della telefonata intercorsa con il quotidiano Libero in merito a una delle trasmissioni in onda sul canale, “Fisica e Chimica” e ritenuti in violazione al codice civile, al regolamento di disciplina aziendale e al codice etico Rai. Il provvedimento non avra’ efficacia immediata perche’ Freccero preannuncia ricorso al giudice del lavoro e gia’ domani incontrera’ i propri legali. “Anziche’ darmi riconoscimenti per il lavoro che svolgo e per i risultati che ottengo, mi danno la sospensione. E’ una cosa inimmaginabile, da vera e propria persecuzione che va avanti da anni nei mie confronti. Vergogna, vergogna, vergogna… Andremo in Tribunale”, conclude il direttore di Rai 4.