Magazine – Umberto Bossi? Ci mancherà…; Santoro sostituito da Minoli; Di Pasquale – Lante Della Rovere: “la nostra storia? Una balla!”; Bassetti lascia Endemol.

  • Bossi: “Vaffan… Picchiali… investili…”. Ci mancherà… – Politica

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=qifdpn4ymwo

  • Lucrezia e Simone: “La love story? Una balla!”; per Ripa Di Meana una “burinata” – Gossip da Tgcom

La storia d’amore tra Lucrezia Lante Della Rovere e il ballerino di “Ballando con le stelle” Simone di Pasquale? […] “Una balla! Faceva bene al programma. Se ogni uomo che ho baciato fosse diventato una storia ne avrei un carnet pieno – ha dichiarato l’attrice – Io e Simone avevamo un buon feeling e essendo entrambi liberi non dovevamo rendere conto a nessuno”. […]  Il finto gossip non aveva però ingannato mamma Ripa di Meana, che su “Top” aveva ribattuto: “Io mi sarei risparmiata il finto amorazzo con il maestro di ballo, non è roba per lei. Però devo darle atto: anche se ciò non le ha dato la vittoria, sicuramente darà un certo seguito a questa esperienza. Quando c’è da inchinarsi alle burinate… Se il pubblico vuole quella roba, allora che dire: viva le burinate!“.

  • Bassetti lascia Endemol – Spettacolo da Italpress

Endemol ha annunciato oggi che il presidente del Gruppo, Marco Bassetti, ha deciso di lasciare la societa’. “Con la ristrutturazione del capitale di Endemol ora nelle ultime fasi di completamento, sento che questo per me e’ il momento giusto per andare avanti. Lascio una grande societa’, diretta da talenti eccezionali, in un ottimo stato di salute aziendale in termini di creativita’ e produttivita’, e in solide condizioni finanziarie. E’ stato un grande piacere lavorare qui”, ha dichiarato Bassetti. […] Nel 2011 la societa’ ha superato i budget di Ebitda del Gruppo e negli ultimi 12 mesi i ricavi sono aumentati del 10% raggiungendo circa 1,4 miliardi nonostante un mercato molto difficile. Questa crescita include una significativa espansione in aree di business come la fiction, che e’ cresciuta nell’ultima anno del 34%.

  • Minoli piglia tutto, anche il posto di Santoro – Spettacolo da Oggi

[…] direttori e dirigenti sarebbero arrivati a una decisione: a sostituire Santoro sarà un talk show condotto da Giovanni Minoli, ex direttore di Rai 2, inventore di Mixer, volto conosciuto e rassicurante. Certo, non una soluzione interna alla Rai, come aveva annunciato e avrebbe voluto il direttore generale Lorenza Lei. Ma si tratta pur sempre di un nome grosso, da anni consulente dell’azienda. Prima puntata prevista a settembre.

  • Torna Titanic, ma in 3D. La Roberts è la matrigna di Biancaneve – Cinema da AdnKronos

E’ un film che non ha bisogno di presentazioni quello che questo venerdi’ sbarca nei nostri cinema: e’ ‘Titanic‘, il kolossal di James Cameron che, dopo aver fatto piangere nel 1997 una generazione di spettatori, ritorna in sala in versione 3D. Un lavoro realizzato in post-produzione dal regista che piu’ di ogni altro ha contribuito, con ‘Avatar’, a spostare in avanti le frontiere della visione stereoscopica. Ed e’ proprio al pubblico gia’ svezzato da ‘Avatar’, oltre a quello che gia’ allora si commosse di fronte alla sciagura della nave piu’ famosa del mondo e alla love-story tra Jack e Rose (Leonardo Di Caprio e Kate Winslet), che questa operazione si rivolge. Nella speranza che, come per ‘Il Re Leone 3D’, il botteghino risponda. Speranza condivisa anche dai produttori di ‘Biancaneve‘, primo dei due adattamenti della fiaba di Perrault e dei Grimm in calendario quest’anno (il secondo, Biancaneve e il cacciatore, con Charlize Theron e Kristen Stewart e’ atteso per questa estate). Diretto dal regista indiano Tarsem Singh – e non sono pochi gli influssi di Bollywood nella trasposizione: dalle scenografie alle coreografie – questa ‘Biancaneve’ (interpretata da Lily Collins) presenta non poche novita’: ha una bellezza fuori dai canoni estetici dominanti (a partire dalle folte sopracciglia), usa la spada come D’Artagnan, ruba ai ricchi per dare ai poveri (coadiuvata dalla gang dei sette nani), e’ scaltra al punto da non mangiare la mela avvelenata che la perfida matrigna (Julia Roberts) le offre.