La prova del cuoco – Puntata del 07/04/2012 – Tante idee e ricette per Pasqua..

Sigla, Antonella è in compagnia di Anna e Lorenzo, danzano per lo studio e, subito dopo, la conduttrice raggiunge Andrea chiamandolo ‘uovo pasquale‘, per come si è abbigliato. Salutano i bambini, che compongono il pubblico, Andrea pronuncia la battuta del giorno: ‘Tra uova di Pasqua: che hai organizzato per il tuo compleanno? Beh una festa a… sorpresa‘.

La canzoncina ‘Domenica è sempre domenica‘ introduce Anna Moroni, pronta con la sua ricetta della domenica, che, quest’oggi, è anche una ricetta pasquale, i cannelloni pasquali. Annina ha già preparato la sfoglia per i cannelloni, nel classico modo, ovvero con farina e uova, poi la tira, taglia le sfoglie e le sbollenta mettendole poi subito nell’acqua fredda.

Antonella invece prepara la besciamella facendo il classico roux con burro fuso e farina, incorporando poi il latte caldo con un pizzico di sale e un po’ di noce moscata, si fa cuocere qualche minuto ed ecco la besciamella.

E mentre si ballano la canzoncine delle tagliatelle e del coccodrillo, si prepara anche il sugo sciogliendo in una padella antiaderente il burro, mettiamo un pochino di olio, una cipolla tagliata a pezzettini la passata di pomodoro e il basilico. In un’altra padella, invece, facciamo rosolare il macinato misto con un pochino di olio e di sale grosso.

In una ciotola mettiamo la ricotta, la mozzarella a dadini, il grana, la provola e il caciocavallo tagliati a dadini. Una volta rosolata incorporiamo anche la carne, mescoliamo tutto, aggiungiamo la besciamella, mescoliamo ed ecco pronto il ripieno per i cannelloni.

Prendiamo la teglia, mettiamo alla base un po’ di passata di pomodoro, riempiamo tutte le sfogliette con il ripieno fatto, le chiudiamo a cannelloni e li mettiamo nella teglia. Mettiamo sopra ancora della passata di pomodoro, spolveriamo con il grana e inforniamo per 20 minuti a 180°. Buona Pasqua!

Sempre in tema di festa, Molly Coppini, la decoratrice di torte, che ama fare tutte decorazioni ispirandosi ai cartoni animati, per rendere le torte festose ed allegre anche per i bambini. Un obiettivo che richiede un duro lavoro manuale, Molly presenta il suo libro dove svela tutti i segreti della sua attività di cake designer. Oggi propone una torta a forma di uovo di Pasqua con dentro un pulcino.

Ed ora il momento del ciupy ciu che introduce Lorenzo Branchetti, che oggi prepara le frittelle di mele, però non da solo, ma con tutti i personaggi della Melevisione. Ci sono infatti Barbara Abbondanza (Orchidea), Guido Ruffa (Lupo Lucio) e Paola Caterina D’Arienzo (Fata Lina), oltre che Lorenzo Branchetti (Milo Cotogno).

Tutti insieme colgono l’occasione per lanciare lo spettacolo teatrale della Melevisione, “Il mistero delle fiabe rubate” previsto come tappa del tour, al Gran Teatro di Roma, il prossimo 14 Aprile. Passiamo a fare le frittelle di mele: laviamo per bene una mela tenendole la buccia, la tagliamo ad anelli e li passiamo in una pastella fatta con 50 gr di farina, un po’ di acqua frizzante, una bustina di lievito e  un pizzico di cannella.

Le mettamo in uno stecchino da spiedini e le friggiamo in una padella con l’olio di semi caldo per un minuto circa per parte, ci mettiamo sopra un po’ di caramello (atto con acqua, miele e zucchero) e granelle colorate a piacere, ed ecco la merenda pronta.

Gabriele Bonci prepara i calzoni farciti con ricotta e verdure (piselli, fave e asparagi). Per l’impasto usa 1 kg di farina tipo zero, 3,5 gr di lievito di birra secco, 650  gr di acqua, 50/60 gr di olio, amalgamiamo il tutto, formiamo la massa e la facciamo lievitare, ricavandone le nostre palline di impasto. Poi le allarghiamo e le stendiamo, le riempiamo con la ricotta e con le verdure saltate in padella solo con un goccio di olio e un pizzico di sale, chiudiamo a mezzaluna formando i calzoni, facciamo lievitare ancora mezzora e inforniamo a 240° per 20 minuti circa. Buon appetito!

Ed ora è Antonella a cimentarsi ai fornelli di Casa Clerici, ispirandosi ad una ricetta tratta dal suo ultimo libro, lo strudel salato con caciotta e verdure.

Iniziamo tagliando le biete e mettendole a bollire, mentre in un’altra padella mettiamo lo scalogno tritato con un goccio di olio e poi ci aggiungiamo la salsiccia sbriciolata e facciamo rosolare bene tutto, poi ci aggiungiamo le biete cotte e scolate e lasciamo cuocere bene tutto per qualche minuto. Stendiamo poi su una teglia foderata con carta forno la pasta per lo strudel (usando già quella pronta), la spolveriamo bene sopra con il pangrattato, mettiamo sopra il composto di biete e salsiccia che deve essere raffreddato e sopra la caciotta tagliata a dadini. Attorciliamo la sfoglia formando lo strudel e inforniamo a 200° per circa 30 minuti. Buon appetito!

Il momento più atteso del sabato è certamente quello del dolce, oggi è Sal De Riso a proporlo e, sotto Pasqua, non può esimersi dal realizzare un uovo goloso. Il pasticcere inizia miscelando del cioccolato al latte con del cioccolato bianco, entrambi fusi in precedenza. Con il composto ottenuto, ricava degli stampini a guscio di uovo per farne proprio il guscio, lascia raffreddare a temperatura ambiente e poi li toglie dallo stampino, ottenendo così i gusci delle uova di cioccolato. Ora prepara il ripieno, usando due dolci classici della Pasqua: la pastiera napoletana e la colomba. Mette, quindi, in una ciotola della ricotta zuccherata, gelatina, grano cotto, frutta candita, un po’ di for di arancio, amalgama tutto e, dentro alle uova di cioccolato, mette un po’ di questo composto, dei pezzettini di colomba, ricompone le uova e mette a raffreddare nell’abbattitore o nel freezer.

Decora poi il piatto formando una specie di nido con dei fili di cioccolato bianco, messo ad indurire, dopo averlo scaldato, su una teglia ghiacciata, dentro pone del riso soffiato con cioccolato al latte, sopra un goccio di cioccolato fondente e infine l’uovo. Accompagniamo con un pezzo di pastiera napoletana e uno di colomba. Buon appetito!

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Mauro Improta e nel peperone Ivano Ricchebono, accompagnati da due concorrenti vip, marito e moglie, ovvero Gianni Nazzaro e Nada Uccina. I due coniugi iniziano col dire che mentre l’uno è esperto nei primi piatti, l’altro lo è nei secondi e quindi non c’è confronto. E parlano di come si sono conosciuti, quarant’anni fa,e poi del loro matrimonio e dei loro figli. Nada dice come la figlia femmina, assomigli al papà fisicamente ma col suo cervello. E parlano anche della loro carriera e dei loro impegni, con uno spettacolo teatrale che debutta verso la fine del mese.

Arriviamo così al termine della gara con Anna Moroni che, dopo aver osservato tutto e anche assaggiato le varie proposte, assegna la vittoria al pomodoro.

A lunedì con La prova del cuoco. Auguri di Buona Pasqua a tutti!

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–