La prova del cuoco – Puntata del 16/04/2012 – Anna contro Ivano Ricchebono, ricette di Palma D’Onofrio, Casa Clerici e…

Che bel pubblico che abbiamo oggi‘ esclama Antonella, raggiungendo Andrea e salutando il pubblico campano. Antonella si dice molto emozionata per il debutto di sabato con un programma nuovo e racconta di aver passato un weekend di emozioni, avendo assistito a ben due matrimoni: sabato quello di GianMarco Mazzi e ieri quello di Roberta Lanfranchi con Emanuele, che lavora al cuoco e che oggi è già lì, al lavoro.

Parla, poi, di E’ stato solo un flirt?: andrà in diretta, è molto emozionata e ce la metterà tutta, ma è solo un programma, quindi come andrà, andrà. Immancabile la battuta di Andrea ‘il gamberetto alla sua gamberetta: esci con me stasera? No non posso, ho un cocktail‘. Raggiunge l’agguerrita Anna Moroni, pronta alla sfida di Anna contro tutti. La cuoca racconta che ieri ha convocato una riunione di famiglia, perchè c’erano delle decisioni da prendere, Antonella non sa se ciò sia un bene o un male…

A sfidare Annina c’è Ivano Ricchebono, che arriva portando un regalo per Lippi: la focaccia. Anto è arrabbiata perchè a lei non l’ha mai portata. Anna osserva come Ivano, da genovese, ne abbia portato giusto un etto, anzichè portarla per tutto lo studio e racconta come lui su facebbok le abbia scritto ‘Sei pronta? Tremaa‘. La rivincita di oggi è sui pansot(t)i.

L’impasto per i pansotti o pansoti è farina e uova per entrambi, mentre per il ripieno Annina usa ricotta, pepe, grana, parmigiano e maggiorana, mentre Ivano mette gli spinaci e bietole anche se dice ci vorrebe la boragine,aggiunge anche un pochino di ricotta, un uovo, parmigiano, sale e pepe e maggiorana. Ivano da buon ligure li condisce poi con il sugo di noci, mentre Annina con un sugo di salsiccia e funghi.

Insomma Ivano fa la ricetta vera, il tipico piatto ligure, mentre Annina ne propone una sua rivisitazione, che in liguria farebbe drizzare i capelli a tutti. E’ il momento dell’assaggio di Claudio, Anna è in trepidante attesa, Claudio osserva che, volendo, potrebbe anche evitare di assaggiare e si ride. Racconta come prima della puntata Annina le abbia portato un pacchetto, ma lo fa anche per Maelle ogni volta, dice lei. E premia i sapori della Ligria, quindi il piatto di Ivano, tra le rimostranze di Anna.

Ed ora Antonella raggiunge Palma D’Onofrio, portandosi anche Claudio. Palma propone lo stufato di manzo con salsa all’arancia. Prima della ricetta però c’è una torta con il logo del programma e con una candelina, è il primo compleanno della rivista del programma, il magazine di cucina più venduto in Italia.

Iniziamo con la ricetta: Antonella deve pulire e tagliare le patate a cubetti, mentre Palma taglia le cipolle grossolanamente. Facciamo quindi rosolare in una padella la cipolla con i porri tagliati, poi aggiungiamo il brodo e mettiamo la carne di manzo legata sopra alle verdure e lasciamo cuocere per un’ora e mezza. A circa due terzi di cottura, quindi dopo circa un’ora aggiungiamo anche le patate tagliate a dadini.

Si prepara quindi la maionese, mentre si ride e si scherza sul flirt, il programma che inizia sabato, con Claudio che si dice sicuro andrà benissimo e Antonella ribatte ce la metterà tutta, considerando anche che di là (la concorrenza) non è che non ci sia niente. Frulliamo quindi due tuorli, olio di semi di arachide, succo di arancia e un  pizzico di sale e un pochino di cannella, aggiungendo alla fine ancora del succo di arancia per ottenere una salsa fluida. Accompagniamo lo stufato con le verdure con questa maionese e …buon appetito!

Adesso Antonella va da Carlo Cambi, che parla oggi di spezie e di aromi, che racchiudono tutta la nostra della nostra gastronomia. Fino al 700 erano il timbro della ricchezza. E passa in rassegna i vari tipi principali, come la cannella che  è considerata una spezia afrodisiaca, ricca di proprietà, abbiamo poi il cardanomo e anche la noce moscata e così via. L’importante per le spezie è usarne molto poca, perchè sono molto saporite. Altre spezie importanti sono i fiori di garofano (ideali da mettere con la cipolla quando si fa il brodo) e lo zenzero, ma anche il peperoncino macinato, la paprika e la kurkuma.

Antonella raggiunge Casa Clerici per proporre quest’oggi, ispirandosi ad una ricetta tratta dal suo ultimo libro, le caserecce fredde alla catalana.

Mettiamo a bollire la pasta in questo caso le caserecce, laviamo bene i peperoni e i pomodori, i capperi che dissaliamo, mettiamo in una padella un goccio di olio, mettiamo la cipolla tagliata a stufare, aggiungiamo il peperone tagliato a cubetti, saliamo e facciamo cuocere per 10 minuti, poi aggiungiamo i pomodori sbollentati e privati dei semini e facciamo cuocere ancora per qualche minuto.

Una volta che si è raffreddato aggiungiamo i capperi, il succo di un limone e un pochino di tabasco. Amalgamiamo bene e condiamo la pasta, scolata e raffreddata con l’aqua fredda, con questo sugo. Buon appetito!

Dopo il gioco del Fidati di me in cui vengono vinti 300 euro indovinando la trippa con la menta, ecco la gara dei cuochi con oggi nel pomodoro Marco Bottega e nel peperone Mauro Improta, accompagnati dai due nuovi concorrenti che questa settimana sono Eleonora Cassano e Andrea Ciccioni. Eleonora ha quasi 28 anni, è di bari, laureata in giurisprudenza da poco e ha la passione per il canto visto che canta in ben due band, una che fa pop rock inedito e l’altra di gospel con un gruppo vocale tutto al femminile.

E’ fidanzatissima da ormai ben 11 anni con Fabrizio che fa il chitarrista in una delle sue band. Andrea, invece, ha 41 anni, è sposato e purtroppo ha subito una tragedia: la perdita sel suo bambino Luca, che è mancato dopo due anni di malattia che ha combattuto fino all’ultiimo. Ha quindi creato un’associazione in sua memoria e per far sì che si finanzi la ricerca scientifica.

A vincere la gara è il peperone, con l’82% di voti.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–