La prova del cuoco – Puntata del 18/04/2012 – Ricette di Anna Moroni e Cristian Bertol, torneo delle casalinghe, Maria Grazia Spalluto.

Ma che bel rosso corallo, una donna di cuore e corallo‘ osserva Andrea, notando l’abbigliamento di Antonella. La conduttrice spiega di essere entrata già in tema di flirt e invita tutti a stare a casa sabato sera, ‘tanto piove‘, a guardare E’ stato solo un flirt?. Racconta di essere andata a vedere la scenografia ieri, bellissima, Gaetano Castelli è stato straordinario, commenta Anto, anticipando solo che ci saranno tanti cuori… Immancabile la battuta di Andrea: ‘tra gelati: hai visto quella come è caduta in basso? Eh sì, apparteneva alla crema, ma ora è solo una povera stracciatella’.

Si inizia con una nuova sfida del torneo che eleggerà la casalinga o il casalingo dell’anno e che vede oggi, nell’ultima sfida diretta, prima dell’inizio delle semifinali dalla prossima settimana, Rosa Vacante, di Calamonaci (Agrigento), che propone involtini alla palermitana, contro Giovanni Fanciello da Chiesi (Sassari) che si cimenta in sardine ripiene con pecorino e menta. I due sfidanti si raccontano: Rosa è sposata da molti anni, ha ben quattro figli, due maschi e due femmine e una nipotina di sedici mesi.

La sua famiglia numerosa comprende anche la sua mamma, che vive con loro e aiuta molto in casa. Giovanni, invece, fa il giornalista ma si definisce un pastore in pensione, avendo scoperto la passione per questo lavoro quando ormai era grande. Vive in campagna e dice che non ha nemmeno la televisione, non gradisce questo modo gridato di fare tv, però ha internet che deve usare obbligatoriamente per lavoro, facendo il giornalista. Racconta, inoltre, di aver lavorato per oltre trent’anni nella guardia di finanza, facendo l’agente segreto, e ora si occupa di gastronomia, una delle sue passioni, scrivendone su un quotidiano sardo.

Come sempre a giudicarli sono le ex signorine buonasera Orsomando, Vaudetti e Cannuli che dalla prossima settimana potranno anche assaggiare le proposte. Ed è il momento dei voti: Rosa ottiene 8 – 7 – 8, Giovanni invece 10 – 9 – 10. Per un totale di 29 punti contro 23, passa quindi Giovanni.

Per lo spazio riservato alle ricette d’ItaliaAnna Moroni, dopo aver ballato ‘Come è bello far la cuoca da Trieste in giù‘ ed aver ascoltato le raccomandazioni di Antonella che la prega eliminare il caschè per paura che Anna si faccia male, è pronta per preparare le polpettine alla menta, suggerite da Federica di Reggio Emilia, in collegamento telefonico con lo studio.

Antonella si deve occupare del sugo, mettendo in una padella la passata di pomodoro con l’origano fresco e un pizzico di sale, mentre Anna in una ciotola mette la carne di agnello macinata, il miele, un pochino di senape, menta tritata, la feta tagliata a pezzetti piccoli, un pizzico di sale, quindi, amalgama tutto e forma delle polpette, sigillandole in una padella con l’olio.

Una volta sigillate, le trasferiamo nella padella con il sugo di pomodoro e facciamo cuocere per circa un quarto d’ora. Buon appetito!

A rivelare i suoi segreti, quest’oggi, lo chef Cristian Bertol, introdotto da uno stacco musicale che lo riempie d’orgoglio e nostalgia: “il mio vecchio stacco musicale!“. Cristian propone una ricetta tipica della sua regione, il Trentino: i canederli di ricotta. Partiamo da subito con gli ingredienti:

Ad Antonella il compito di tagliare la pancetta a striscioline e, successivamente, a julienne, intanto Cristian priva il pane della crosta, poiché, dice, tende ad essere amarognola. Cristian vanta una produzione, nel suo ristorante, di circa 8mila canederli l’anno. Dunque, riduciamo a tocchetti la mollica del pane raffermo, scaldiamo il latte ed amalgamiamo il pane con il latte, aggiungendovi la ricotta vaccina. Antonella, ovviamente, non resiste alla tentazione di assaggiare la ricotta. Aggiungiamo il rosso dell’uovo all’impasto e la farina, che deve pesare la metà del pane (1° segreto), mentre, in padella, mettiamo a rosolare la pancetta con un filo d’olio.

Facciamo riposare l’impasto in frigorifero e, successivamente, formiamo delle palline d’impasto, un consiglio: bagnare le mani per formare le palline. Tuffiamo i canederli in acqua bollente (ma non deve bollire troppo) e salata per 10 minuti. Tagliamo, intanto, le uova sode a rondelle. Sfumiamo la pancetta con dell’aceto di mele (2° segreto). Uniamo, infine, la pancetta all’insalatina e la serviamo con le uova sode, adagiando sopra i canederli.

Ed ora è il momento di Maria Grazia Spalluto che quest’oggi parla delle virtù del pompelmo, che è il classico frutto di cui non si butta via nulla. In termini scientifici il pompelmo inibisce l’assorbimento delle sostanze nutritive e quindi degli zuccheri e dei grassi, riducendo l’assimilazione delle calorie. Quindi l’ideale è spremere il pompelmo e berne il succo spremuto, ma attenzione non buttiamo via nulla e conserviamo i semi che hanno un’azione disinfettante e vanno bene ad esempio per disinfettare le vie urinarie. Raccogliamo quindi i semi, li schiacciamo in un mortaio e li mettiamo in un vasetto, aggiungiamo della glicerina fino a coprire tutti i semini e lasciamo amcerare per circa 15 giorni, poi filtriamo e conserviamo in una bottiglietta. Qualche goccia serve a disinfettare ad esempio la verdura o per disinfettarsi le mani.

Dopo il gioco del Fidati di me in cui vengono vinti 200€ indovinando le cosce di anatra in agrodolce, ecco la gara dei cuochi che vede oggi nel pomodoro Cesare Marretti  e nel peperone Christian Bertol accompagnati dai concorrenti Eleonora Cassano e Andrea Ciccioni. Come sempre Cesare inizia a fare il cascamorto con Antonella riservandole mille complimenti circa la sua bellezza.

Andrea racconta come questa settimana per lui sia come un sogno e ha paura qualcuno gli faccia un pizzicotto e lo svegli. Ricorda come la sua presenza sia dovuta al ricordo del suo bambino, Luca, che è mancato lo scorso 17 settembre dopo aver lottato per battere la leucemia senza purtroppo riuscirci. Eleonora parla della sua passione per il canto e del fatto che in famiglia tutti sono musicisti e dei suoi studi, visto che è laureata in legge.

Arriviamo al termine della gara dove a vincere è la squadra del peperone con il 53% di voti.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–