Le tre rose di Eva – Quarta puntata del 25/04/2012 – Anticipazioni e foto

Sono rimasti incollati al teleschermo gli oltre 5milioni di spettatori che avevano già assistito al debutto de Le tre rose di Eva e che hanno goduto della grazia delle “tre rose” di Eva Taviani anche alla seconda puntata della serie prodotta da Mediavivere per RTI. Un risultato sorprendente che fa ben sperare sulle possibilità di ‘tenuta‘ degli ascolti anche questa sera, quando si troverà ad affrontare la semifinale di andata di Champions LeagueChelsea-Barcellona, trasmessa da Raiuno. Nella seconda puntata, Aurora, nell’armadio della madre, ritrova una lettera scritta dal suo amato Luca Monforte, pochi giorni prima che lei sparisse e che lui morisse. Questo permette ad Aurora di comprendere che i due, sino al tragico evento, hanno continuato ad amarsi, lo rivela ad Alessandro, ma l’uomo non perde l’occasione per provocarla e, approfittando della sua ingenuità, la induce a firmare delle carte con le quali rinucniava al prestito promessole per salvare Prima Luce. Alessandro, per convincere la fidanzata, Viola Camerana, che il suo amore è sincero, le chiede di sposarlo, ma la notizia induce il padre di Viola, Ruggero Camerana, sempre più coinvolto dall’avvenenza di Tessa Taviani, a indirizzare un bonifico alle sorelle Taviani, che permetta loro di riscattare la propria terra. Intanto, Angela si rifugia da padre Riccardo. La donna, inoltre, si intrufola nel suo vecchio appartamento, e prima che il marito, Nicola Corti, rientri in casa, Angela entra in possesso di importanti documenti. Un incendio scoppia a Prima Luce. Del fuoco si accorge anche Alessandro, il quale interviene, giusto in tempo per salvare Aurora, caduta tra le fiamme.

Nella terza puntata, in onda questa sera, dalle 21:15, su Canale 5: la vigna delle sorelle Taviani risulta gravemente danneggiata dall’incendio appiccato con dolo, ma le sorelle riescono comunque a portare a termine la loro prima vendemmia: le aiuta l’aitante agronomo Bruno Attali, che Ruggero Camerana ha invitato a collaborare. Don Riccardo apprende nel corso di una confessione un’informazione determinante in merito all’omicidio di Luca Monforte, avvenuta otto anni prima. Il sacerdote ormai conosce troppi dettagli e non è un caso se, di notte, un uomo si intrufola nella chiesa di Villalba.

Infine, nella quarta puntata, in onda mercoledì 25 aprile, Alessandro ritiene che la morte del fratello, Don Riccardo, non sia casuale, come, invece, lascia intendere il maresciallo Corti. Un biglietto anonimo spiega che anche la vita di Aurora è a rischio, per delle motivazioni affini a quelle che hanno condotto all’omicidio di Riccardo. Alla vigilia delle nozze con Viola, Alessandro incontra Aurora e non può fare a meno di avvisarla del pericolo che corre. I due sembrano essere sempre più vicini. Aurora fa sapere ad Alessandro che lo attenderà nel luogo in cui usavano darsi appuntamento da ragazzi, ma è il giorno del matrimonio e l’ora fissata è la stessa in cui dovrebbe celebrarsi le nozze. Alessandro si trova davanti ad un bivio.