La prova del cuoco – Puntata del 26/04/2012 – Cucina di base con Anna Moroni, sfida del campanile italiano e tante ricette.

Ci ritroviamo schiacciati tra due “ponti“, la Liberazione di ieri e la festa dei lavoratori del prossimo 1° maggio, eppure, anche quest’oggi, torniamo a documentarvi quanto avviene nelle cucine del Nomentano. Saremo più concisi, ma ci saremo. Cominciamo con l’augurarvi il buongiorno con l’immancabile battuta di Andrea: “tra spie: ma tu, che farina usi? La 007“.

La puntata di apre con uno “Speciale isole” del Campanile italiano, che vede affrontarsi il Lazio, nel dettaglio l’Isola Tiberina, e l’Emilia Romagna, l’Isola Serafini, in provincia di Piacenza. I rappresentati della prima regione, Aldo e Mauro Trabalza, padre e figlio, tra le altre cose, propongo degli appetitosi gnocchi all’amatriciana, le seconde, Claudia e Manuela Cattivelli, sorelle, presentano una sontuosa faraona ripiena cotta nella crema.

Entrambi i rappresentati delle due località sono i titolari di rinomate trattorie, di tradizione decennale, gli uni nel cuore di Roma, gli altri sulle sponde del Po. Ad aggiudicarsi, con il 53% delle preferenze, la vittoria sono le signore dell’Isola Serafini. Da giovedì prossimo la fase finale del torneo del Campanile.

E’ il momento di Annina, che propone “una ricetta che mi piace molto“, ovvero i calamari ripieni. “Adoro i calamari, si possono fare in mille modi“, osserva entusiasta Anna, la quale, però, ha poco tempo per divagazioni di simil fattura, giacché il tempo è già poco!

Dunque, cominciamo con il preparare il ripieno: uniamo al pane ammollato nel latte, un uovo, il formaggio grattugiato, un po’ di prezzemolo, le sardine e, per dare un po’ di sapore, un po’ di aglio, ma giusto per dare “l’odore“. Priviamo i calamari dei tentacoli e li uniamo al ripieno. Farciamo i calamari, che vanno sigillati in padella, per 10 minuti, e, infine, cotti in forno per altri 10 minuti. Tuttavia, si può anche decidere di completare la cottura in padella, sfumando con del vino bianco.

Annina raccomanda di utilizzare padelle “buone” ed invita a farsele regalare, le padelle, lei, ad esempio, a Natale ne ha regalata qualcuna alla nuora… ne sarà stata felice… “Con due calamari abbiamo fatto un piatto per 4 persone“, osserva soddisfatta Annina.

E’ tornata la nostra maestra in cucina Dada Rener“, annuncia Antonella, aggiungendo: “sentivamo la tua mancanza, adesso che arriva l’estatele tue ricette senza condimento cadono a fagiolo“. Tuttavia, il piatto che Dada ha deciso di preparare quest’oggi non sembra essere dietetico: si tratta di peperoni affogati con purè di patate.

Tagliamo il peperone a metà o 3/4 (non per lungo, ma in orizzontale) se di grosse dimensioni. Mettiamo a sciogliere la pancetta in padella, e dopo qualche minuto aggiungiamo la cipolla tritata, saltandola per qualche tempo. In una terrina uniamo al macinato di carne il riso crudo, il pane ammollato nel latte, l’uovo e lo spicchio d’aglio tritato, amalgamando il tutto perfettamente. Prepariamo il sugo di pomodoro, mettendo in una pentola la cipolla e, dopo qualche minuto, la farina ed un filo d’olio. Infine, uniamo la passata di pomodoro e togliamo la cipolla, che è servita solo per dare sapore al sugo. Uniamo al macinato la cipolla e la pancetta passate in padella, quindi, riempiamo i peperoni e li mettiamo a cuocere in padella. I peperoni completano la cottura nella pentola con salsa, che allunghiamo con dell’acqua. Lasciamo cuocere a fuoco lento, con coperchio, per 35 minuti. Prepariamo il purè, mettendo a cuocere le patate, già sbollentate nel latte. Dopo qualche minuto, togliamo il latte in eccesso, saliamo ed aggiungiamo il burro. Quindi, serviamo i peperoni con il purè. Una preparazione travagliata, ma il risultato è certamente degno di lode.

Si prosegue con lo gnometto tanto amato da Antonella, Augusto Tocci ed una nuova, esilarante manche di Fidati di me, infine, eccoci arrivati alla gara dei cuochi. 

Lorenzo Santi e Gilberto Rossi accompagnano, rispettivamente, Valentina, che vanta una vittoria, e Rosario, in vantaggio con ben 2 vittorie. L’attenzione di Antonella è tutta per Lorenzo, tornato dall’America, dove è andato a trovare la fidanzata: “c’hai un altro sguardo!“, osserva maliziosa. I due concorrenti, li abbiamo conosciuti nei giorni scorsi, quest’oggi ci limitiamo a darvi il responso del confronto.

A vincere è nuovamente Rosario, con il 68% dei voti.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–