La prova del cuoco – Puntata del 28/04/2012 – La ricetta della domenica di Anna Moroni, la merenda di Lorenzo ed il dolce di Guido Castagna.

_Ernest Ev_

Se, nell’anteprima, Marco “se la canta e se la suona“, rispondendo ad un telespettatore che gli chiede quale fosse il motivo di tanta simpatia (!), Andrea, accogliendo Antonella in studio, non può fare a meno di ammorbarci con la sua battutina del giorno: “indovinello marino: sai cosa fa un’alice a scuola? L’alice-ale“.

Stonata come una campana (mica per niente “si sveglia la città con le campane“), Annina canticchia Domenica è sempre domenica ed introduce la sua ricetta della domenica. Oggi ha deciso di ammazzare un coniglietto per riempire la pancia dei commensali: prepara un coniglio ripieno.

Ammolliamo il pane nel latte, strizziamo ed amalgamiamo con l’uovo, il prezzemolo, il grana ed un pizzico di sale. Anna ‘affetta‘ i carciofi, che mette a cuocere in padella con aglio, olio e sale. Li lasciamo andare solo pochi minuti in padella. Dunque, prendiamo il povero coniglietto disossato, lo copriamo con delle fette di prosciutto, il composto preparato da Antonella, la quale, intanto, non perde occasione per ricordare il secondo appuntamento con E’ stato solo un flirt?, “la seconda puntata sarà più bella della prima, che era una grande prova generale!“.

Disponiamo sopra il ripieno i carciofi spadellati, arrotoliamo, aiutandoci con la carta forno, formando una sorta di arrosto. Prepariamo, quindi, il contorno di patate. Annina interroga Antonella: come si fanno le patate? La conduttrice, ovviamente, è impreparata! In una teglia mettiamo carote, sedano ed olio, disponiamo l’arrosto, che sfumeremo con vino bianco ed arricchiremo con del rosmarino. Cuociamo 1 ora a 100°, mezz’ora a 200°. Tagliamo a metà le patate novelle.

Prepariamo l’impanatura con pangrattato, parmigiano, rosmarino; tuffiamo le patate, che disponiamo su una pirofila con olio già caldo. Il piatto è pronto. Potete utilizzare il tacchino al posto del povero coniglio.

Arianna Battistessa ci regala delle idee per apparecchiare una tavola primaverile. Un trionfo di colori pastello e fantasie floreali. Dal primo di Annina, alla merenda di Lorenzo. “Facciamo una cosa complicata“, annuncia. Si tratta di teneri pulcini, ossia dei muffin. Mettiamo, in una ciotola: 125 gr di burro, 80 gr di zucchero, 200 gr di farina, 2 uova, un goccio di latte, 60 gr di farina al cocco ed una bustina di lievito. Aggiungiamo un goccino di essenza di vaniglia, amalgamiamo il tutto con uno sbattitore elettrico.

Riempiamo gli stampini, imburrati e infarinati, con l’impasto e inforniamo a 180° per 20 minuti. Prepariamo una crema di burro, unendo 125 gr di burro con 400 gr di zucchero al velo. Dunque, tagliamo la parte superiore del muffin, sbricioliamo la parte superiore nella crema di burro. Copriamo il muffin con la crema e completiamo con la granella di cocco. Decoriamo il pulcino facendogli occhi, naso, cresta e zampette con le mandorle e delle granelle colorate.

Mentre Lorenzo continua a pasticciare allegramente, Antonella torna a casa, a Casa Clerici. Propone una “ricetta della sopravvivenza“, un’ottima alternativa alla solita pasta e pomodoro, ovvero le mezze maniche alla mortadella.

Mettiamo a sciogliere in padella il burro, aggiungendo un filo d’olio. Mettiamo a rosolare le cipolle di Tropea affettate, rosmarino ed un po’ di salvia. Lasciamo appassire le cipolle e sfumiamo con vino bianco. Prendiamo la fetta di mortadella, la riduciamo a striscioline o dadolini e la aggiungiamo in padella. Lasciamo cuocere per un 15 minuti. Una volta scolata la pasta, la uniamo al sugo.

Un piatto importante, golosissimo. Antonella confessa che, alle 17:00, prima della diretta del sabato sera, mangia 1 o 2 rosette con il prosciutto cotto: “io devo sostenermi, devo mangiare!“, aggiungendo “io magno quando sono nervosa!“. Completiamo la pasta con una pioggia di grana.

Irrompe sul nostro teleschermo la figura imponente di Gabriele Bonci, che a fatica la regia riesce a comprimere all’interno dell’inquadratura. Bonci promette di preparare una deliziosa focaccia con le cipolle. Oggi, il panettiere, celebrando una delle passioni della Spisni, lo strutto. Ma procediamo per passi: mettiamo del lievito di birra in una farina debole, ovvero una farina povera, di tipo 0. Uniamo alla farina e lievito dell’acqua q.b. e lo strutto. Lavoriamo l’impasto e lasciamo lievitare per 6-7 ore. Una volta lievitato, stendiamo la nostra focaccia su una teglia e disponiamo sopra la cipolla marinata 3-4 ore con sale, pepe, rosmarino e olio d’oliva. Inforniamo a 250°. “Guardate lo spettacolo che è questa focaccia!“, chiosa Bonci.

Dalla pizza rustica al cioccolato“, è il turno di Guido Castagna e delle sue straordinarie creazioni. Anche il maestro cioccolataio sente l’approssimarsi dell’estate, dunque propone un bicchierino con biscotto croccante, fragole e cioccolato.

Prepariamo il biscotto da accompagnare alla nostra mousse nel modo solito: una parte di nocciole o di mandorle, una di zucchero, una di farina ed una di burro. Disponiamo l’impasto in stampi di silicone ed andiamo a cuocere. Ci dedichiamo alla crema: 125 gr di crema pasticcera (per la crema 12 tuorli, 300 gr di zucchero, 50 gr di farina) uniamo 125 gr di panna e 140 gr di cioccolato al latte. Mettiamo la crema nelle formine di silicone, sopra il biscotto precedentemente preparato. Li mettiamo in frigo o freezer ed ecco pronti i nostri dolcetti. Serviamo con fragole e riccioli di cioccolato.

Infine la gara dei cuochi che oggi vede nel pomodoro Michele Potenza e nel peperone Mauro Improta. Con loro oggi a cimentarsi ai fornelli ci sono Rosanna Lambertucci e sua figlia Angelica Modei. Subito Antonella non può non notare il pancione di Angelica: è infatti incinta di sette mesi e tra due darà alla luce una bambina. Rosanna è raggiante del fatto che diventerà nonna e non vede l’ora di viziare e coccolare la nipotina.

Pubblicità

Rosanna parla della sua storica trasmissione di salute che ha condotto per oltre dieci anni fino al 1995, Più sani e più belli e del fatto che ora quesl titolo è un magazine di successo, molto seguito anche dai giovani. Antonella le chiede quindi qualche segreto per mantenere la salute e la bellezza: Rosanna dice per prima cosa conta il carattere, poi anche l’alimentazione dicendo ad esempio come per una dieta più che la quantità di calorie da assumere è importante fare la giusta conbinazione degli alimenti, perchè gli stessi alimenti combinati diversamente possono cambiare totalmente, come ad esempio va benissimo uno spezzatino di vitello con la verdura come dei carciofi, ma non andrebbe bene abbinare la carne con le uova.

Angelica invece parla della sua gravidanza, del rapporto con sua madre e del suo lavoro da giornalista. Infine Rosanna dà tre regole per essere più sani e più belli: mangiare bene, movimento e i massaggi, che sono un grandissimo aiuto per la circolazione. Dobbiamo quindi imparare l’automassaggio. Arriviamo così al termine della gara e Anna Moroni che durante lo svolgimento era interessata a tutti i segreti di Rosanna sulle diete più che a ciò che stavano facendo, assaggia, ha trovato ottime entrambe le proposte, ma alla fine  assegna la vittoria al peperone.

A lunedì con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–

La prova del cuoco, Televisione and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .
Pubblicità