La prova del cuoco – Puntata del 1/05/2012 – Il dolce di Anna Moroni, Sergio Barzetti, ‘Chi batterà lo chef?’ e…

Dopo una scoppiettante (?!) anteprima con Sergio Barzetti, Antonella fa il suo ingresso in studio, accolta da una folla di signore festanti. “Che ci sia sempre più lavoro per tutti“, è l’augurio rivolto dalla conduttrice agli spettatori, in questo giorno festivo. Immancabile la battuta di Andrea: “due galline, con tante valigie alla stazione: ‘Tacchino!‘”.

Chi batterà lo chef Marco Parizzi? Ci provano Gianpier e Mirko, quest’oggi, amici e colleghi. Gli sfidanti propongono il petto di faraona farcito con pancetta e asiago, su crema di finocchi e patate, Marco risponde cucinando la faraona con patateHeinz, cuoco stellato e giudice di gara, presenta l’ingrediente a sorpresa, la papaia; toccherà a Marco e agli sfidanti introdurre l’ingrediente nelle loro ricette. I due sono due agenti della polizia locali, ma coltivano la passione per la cucina sin dalla più giovane età: uno di loro, infatti, ha persino frequentato l’istituto alberghiero.

Un concorrente propone la figlia per le selezioni di Ti lascio una canzone, Antonella avverte che le audizioni cominceranno tra due settimane: “Siamo sempre gli ultimi noi, adesso tra due settimane… insisto sempre sul fatto che bisogna farli prima, ma…“. La gara giunge all’epilogo, Heinz assaggia le due proposte e decreta il vincitore. E’ ancora Marco Parizzi a vincere. Il montepremi arriva alla cifra record di 14mila euro. Scelta molto difficile perchè in entrambe le proposte c’era qualcosa che non andava, ma alla fine ha scelto il piatto di Parizzi perchè l’altro era anche salato.

Annina Moroni ci accoglie nella sua piccola pasticceria casalinga. La cuoca è decisa a proporre una dei manicaretti più golosi che la sua diabolica mente abbia pensato, ovvero una cheese cake marmorizzata. Anna raccomanda, già dal principio, di prendere una teglia a cerniera e foderatela accuratamente con della carta forno. Ad Antonella, invece, affida un compito arduo: tritare i biscotti secchi. Il frullatore fa le bizze, ma Antonella non desiste.

Uniamo alla farina di biscotti il burro ed un albume. Quindi, disponiamo sul fondo della teglia il composto, appiattendolo per bene con le mani. Lasciamo indurire in frigo. Intanto, sciogliamo il cioccolato, sbattiamo le uova con lo zucchero, il formaggio morbido, ed i semini di una bacca di vaniglia. Prendiamo dal frigorifero la teglia con la base della torta, riempiamo con la crema, e ‘marmorizziamo’ con il cioccolato. Inforniamo a 160° per 30-35 minuti. “E’ una bellezza!“, osserva Antonella, mentre Annina addenta una fetta di cheesecake.

E’ un po’ di tempo che non lo vedo“, osserva Antonella, raggiungendo il maestro in cucina Sergio Barzetti. “Sono stato con mia figlia“, racconta il cuoco, che presenta, come nel suo stile, una ricetta semplice ma alquanto golosa: garganelli con melanzane, pomodorini e mozzarella di bufala.

Profumiamo l’acqua, già in ebollizione e salata, con alloro, origano e mentuccia. La useremo per cuocere i garganelli. Massaggiamo le melanzane con l’olio e le mettiamo ad appassire in forno 35 minuti a 200°. Condiamo i pomodorini con sale, zucchero e olio, li bucherelliamo, disponiamo in una teglia da forno e inforniamo anche questi.

Una volta cotte, spelliamo le melanzane e le riduciamo a dadini. Mariniamo la melanzana in olio, basilico e un pizzico di sale, ad Antonella il compito di rimestare… Frulliamo la mozzarella con olio e basilico, ottenendo una sorta di pesto di mozzarella. Condiamo, quindi, i garganelli con le melanzane, i pomodorini e la crema di mozzarella.

E’ il momento dell’intervento di Evalina Flachi, che parla delle problematiche legate al colesterolo,bisogna tener presente che dobbiamo averne una certa quantità di colesterolo nel corpo sia per le cellule che per la produzione degli ormoni. Parla della distinzione tra colesterolo buono e colesterolo cattivo, invitando tutti a tenere sotto controllo l’indice di rischio, ossia il rapporto tra i due valori.

Si mostrano poi degli esempi di alimenti vedendo quanto colesterolo contengano i vari ingredienti (ad esempio mascarpone, burro e formaggi stagionati ne contengono quantità abbastanza elevata) e si parla anche di alimenti utili ad abbatterlo e contrastarlo per chi ce l’ha alto. Insomma in breve per combatterlo il segreto è quello di mangiare tante cose diverse a poche quantità e di restare nel peso forma.

Dopo il gioco di  Fidati di me in cui vengono vinti 300€ indovinando l’agnello allo scottadito ecco la gara dei cuochi con oggi nel pomodoro Michele Potenza  e nel peperone Natale Giunta, accompagnati da Elsa Cappelli e Simone Passiatore. Elsa, che è di Teramo e fa la casalinga, oggi è accompagnata da suo marito, che è appena dietro di lei tra il pubblico, e con cui è sposata da 28 anni più otto di fidanzamento, quindi sono insieme da una vita.

Parla poi del fatto che dopo la partecipazione ad ottobre nel programma, la stampa locale ha parlato di lei ed è stata anche invitata in una tv locale per riproporre i piatti che aveva fatto qui. Inoltre racconta de ‘le virtù’, piatto tipico Teramano del 1° maggio a base di legumi, verdure e pasta. Simone, invece, racconta delle sue origini, con madre calabrese, padre pugliese ma nato in Liguria e subito trasferito a Busto Arsizio, racconta dei suoi studi, della fidanzata, e della passione per la chitarra.

Arriviamo al termine della gara e a vincere è la squadra del pomodoro, con il 69% di voti.

Dunque, buon primo maggio ed appuntamento a domani con La prova del cuoco.