Tajarin al ragù espresso di primavera di Andrea Ribaldone del 09/05/2012.

E’ il momento di conoscere i segreti dello chef, e anche questa volta c’è Andrea Ribaldone ai fornelli, pronto a svelare i segreti riguardanti la preparazione dei suoitajarin al ragù espresso di primavera. Una ricetta primaverile e leggera. Dapprima gli ingredienti.

Partiamo subito con il 1° segreto dello chef, che è fondamentale: per fare la pasta aggiungiamo alla farina di grano duro solo i rossi delle uova. Impastiamo e otteniamo un composto morbido e compatto e ricaviamo così una pasta saporita e adatta per i giorni di festa, è una pasta che si presta moltissimo ad essere condita con le verdura e la carne, meno con il pesce. Ottenuto l’impasto lo tiriamo con la macchinetta e ricaviamo poi i tajarin tagliandola a mano. Facciamo il ragù, molto velocemente, tagliando la carne a dadolini, la mettiamo in padella con olio extravergina in padella, le zucchine tagliate a fettine, facciamo cuocere a fiamma bella viva e facciamo saltare tutto per 2-3 minuti per tostare tutto. Il 2° segreto è proprio quello di cuocere il ragù a fiamma viva per pochi minuti. A parte incidiamo i pomodori e li facciamo sbollentare nell’acqua, poi li tagliamo a metà, togliamo i semini, li sbucciamo e li mettiamo in forno a temperatura bassa per farli asciugare. Cuociamo i tagliolini, li mantechiamo nel sugo e impiattiamo aggiungendo anche i pomodorini e qualche foglia di mentuccia. Buon appetito!

CLICCA QUI per il post completo della puntata odierna de La prova del cuoco.