I menù di Benedetta – Ultima puntata del 22/05/2012 – Le ricette del ‘menù per molti, ma non per tutti’

Delle ‘ricettine‘ da leccarsi le dita, quest’oggi, su UnDueTre.com. A proporle è Benedetta Parodi all’interno del suo programma I menù di Benedetta, in onda dal lunedì al venerdì, alle 17:55, su La7. Quest’oggi, Benedetta si cimenterà nella preparazione delle ricette del ‘menù per molti, ma non per tutti‘. Più vecchi di qualche mese, più ingombranti di quale chilo, siamo giunti alla 169esima puntata, l’ultima (in prima visione, la programmazione proseguirà con le repliche) di questa prima stagione de I menù di Benedetta. Concludiamo con un “menù veramente unico“, assicura Benedetta, “è tutta la stagione che stiamo meditando questo menù, poi non avevamo mai avuto il coraggio di metterlo insieme“. Scorrendo velocemente la lista delle pietanze, tra lumache, trippa e creste di gallo, la domanda è: proprio all’ultima puntata dovevate trovare ‘sto coraggio?

Ospite in cucina uno degli autori del programma, Paolo Quilici, colui che, insieme a Benedetta ed alla squadra degli autori, pensa i menù da proporre. Il regalo di Paolo per la cuoca è un fiasco di zucchero al velo. D’altronde, più che di vino, Benedetta ha dimostrato di preferire inebriarsi (diciamo così) di zucchero a velo. Vi proponiamo ingredienti e passaggi che vi faciliteranno la preparazione di un piatto “brutto, ma buono“,  la trippa al pomodoro, un primo piattorisotto con gamberi e creste di gallo, e di un delizioso dessert, lo strudel di banane e cioccolato.

Iniziamo con un piatto di cui, persino Benedetta, ammette “l’aspetto è quello che è, ma il gusto è ottimo“, ossia la trippa al pomodoro.

Ingredienti: 400 gr di trippa, carote sedano e cipolla qb, olio, 2 spicchi di aglio, mezza lattina di polpa di pomodoro, concentrato di pomodoro qb, acqua qb, sale, peproncino qb, parmigiano qb, pepe.

Mettiamo la trippa in pentola con un pochino di acqua, affettiamo carote, sedano e cipolla e li mettiamo a rosolare con un filo di olio e con l’aglio, uniamo poi la trippa al soffritto, la polpa di pomodoro, un po’ di acqua e di concentrato di pomodoro,saliamo, mettiamo un po’ di peperoncino e facciamo cuocere con il coperchio per un’ora, un’ora e dicei aggiungendo se necessario un pochino di acqua. Completiamo con il parmigiano e , a piacere, del pepe.

Continuiamo con un primo piatto, il risotto con gamberi e creste di gallo.

Ingredienti: 2 creste di gallo, 1 o 2 scalogni, burro qb, vino bianco qb, acqua qb, dado granulare qb. Per il fumetto – 10 gamberi, olio, vino bianco qb, acqua fredda qb, sedano carote e cipolle qb, 2 pomodori. Per il risotto – 2 scalogni, olio, burro qb, 250 gr di riso, vino bianco qb, fumetto di pesce qb, sale.

Affettiamo le creste di gallo e lo scalogno e li rosoliamo in padella con il burro, sfumiamo con un po’ di vino, aggiungiamo un po’ di acqua edado granulare e facciamo cuocere coperto per mezz’ora. Per il fumetto puliamo i gamberi, facciamo cuocere testa e carapaci con un filo di olio schiacciandoli un po’, sfumiamo con il vino, aggiungiamo acqua fredda, sedano, cipolla, carota e pomodori e facciamo cuocere coperto. Per il risotto tritiamo altri due scalogni, li rosoliamo con olio e burro, aggiungiamo il riso a tostare, sfumiamo con il vino, portiamo a cottura con il fumetto, saliamo, aggiungiamo i gamberi tagliati a metà, le creste di gallo e mantechiamo velocemente.

Concludiamo con lo strudel di banane e cioccolato.

Ingredienti: 3 banane, 2 cucchiai di zucchero di canna, 10 gr di burro, 30 gr di biscotti secchi, 40 gr di granella di nocciole, 1 rotolo di pasta sfoglia, 50 gr di cioccolato fondente, latte qb, gelato alla vaniglia qb.

Affettiamo le banane e le spezzettiamo un po’, aggiungiamo lo zucchero di canna, tritiamo le nocciole con i biscotti, stendiamo la pasta e distribuiamo sopra metà della granella, le banane, il cioccolato fondente a pezzetti, chiudiamo, spennelliamo con un po’ di latte e spolverizziamo con  e il resto della granella, facciamo dei taglietti per far uscire il vapore e  cuociamo in forno a 200° per 20 minuti. Completiamo con lo zucchero a velo.

Tornate su www.unduetre.com