Tortello amaro di Castel Goffredo di Sergio Barzetti del 22/05/2012

L’appetito vien mangiando‘ annuncia l’ingresso di Sergio Barzetti, il maestro in cucina di oggi. Antonella racconta di aver conosciuto la moglie e la definisce ‘carina‘ e giovanissima. Il cuoco si affretta a cucinare, preparando, a proposito della moglie, una ricetta di famiglia: il tortello amaro di Castel Goffredo.  Ecco gli ingredienti.

Iniziamo subito con la cottura delle bietoline o erbette che vanno pulite e messe in acqua a cuocere, poi si strizzano bene e si tritano a pezzettini. Scaldiamo in una padella calda una noce abbondante di burro con delle foglie di salvia e delle fettine di cipolla tagliate ad anelli e lasciamo cuocere per circa 10 minuti, dopo di che frulliamo sia la salvia e la cipolla con un po’ di pangrattato.

Nel burro sciolto rimasto in padella mettiamo a spadellare le erbette e una volta insaporite le trasferiamo in una ciotola e le condiamo con pangrattato, parmigiano, un uovo e amalgamiamo bene, aggiungiamo poi sale, pepe, noce moscata e l’erba di san Pietro già tritata, aggiungiamo il trito di cipolla e salvia  e amalgamiamo bene tutto ottenendo il ripieno dei tortelli. Si fa poi la pasta per i tortelli nel classico modo con farina, semola di grano duro e uova, si tira la foglia, si ricavano i tortelli, si riempiono con il composto fatto e si cuociono in acqua salata (10 gr di sale ogni litro di acqua). Li scoliamo e li condiamo con burro e salvia, spolveriamo con il grana e… buon appetito!

CLICCA QUI per il post completo della puntata odierna de La prova del cuoco.