I menù di Benedetta – Lasagne ai broccoli, mousse di castagne con lingua di gatto. Le ricette del 28/05/2012.

Più vecchi di qualche mese, più ingombranti di quale chilo, giunti alla 169esima puntata, abbiamo dovuto rinunciare ai manicaretti, “da leccarsi le dita“, preparati dall’instancabile Benedetta Parodi che, nonostante abbia oramai concluso il primo ciclo de I menù di Benedetta, torna ad ispirare gli spettatori più ghiotti proponendo i menù più riusciti ed invitanti, pensati nel corso della lunga stagione televisiva. Quest’oggi, rivediamo le pietanze del menù salvaeuro, proposto lo scorso 9 novembre e, in replica, il  2 gennaio.

Allora, ad aiutare Benedetta nella preparazione di deliziosi piatti intervenne lo chef stellato, spietato giudice nell’edizione italiana di Masterchef, Carlo Cracco. Giusto per non perdere l’abitudine all’assaggio, noi di UnDueTre.com vi proponiamo ingredienti e procedimenti che vi faciliteranno la preparazione delle ricette più golose. Gli articoli che vi proporremo, inoltre, saranno arricchiti dalla trascrizione di ricette che, al tempo della prima messa in onda, non vi era stata fornita. Quest’oggi, la ricetta delle lasagne ai broccoli, del tuorlo fritto con spinaci, di una deliziosa mousse di castagne con lingue di gatto ed infine di mezzemaniche con prosciutto e sqacquerone.

Iniziamo con la lasagna ai broccoli.

Ingredienti: 1 broccolo, 1 spicchio d’aglio, olio, burro qb, parmigiano qb , lasagne precotte qb, besciamella , prosciutto cotto qb, latte qb, sale.

Mettere a bollire il broccolo.Rosolare l’aglio in padella con olio e burro. Aggiungere il broccolo lessato e saltarlo qualche minuto schiacciandolo un po. Unire il parmigiano al broccolo. Sporcare una pirofila con un po di besciamella e stendere una sfoglia di lasagna. Preparare gli strati alternando sfoglia, broccoli, besciamella e prosciutto cotto. Nell’ultimo strato completare col parmigiano al posto del prosciutto. Aggiungere un po di pepe e bagnare gli angoli con un goccio di latte. Infornare a 180 gradi per 20 minuti.

Proseguiamo con il tuorlo fritto con spimaci.

Ingredienti: pangrattato qb , 2 uova pinoli qb, spinaci freschi qb, olio, sale, uvetta qb , olio di semi.

Mettere del pangrattato negli stampini da muffin. Sgusciare le uova, separare i tuorli e adagiarli sul pangrattato. Ricoprire i tuorli col pangrattato e farli riposare in frigo per almeno 2 ore. Togliere delicatamente i tuorli dal pangrattato. Tostare i pinoli in padella con un filo d’olio. Cuocere gli spinaci con olio e sale in padella. Unire i pinoli e l’uvetta agli spinaci. Friggere i tuorli in abbondante olio bollente. Salare i tuorli e servirli su un letto di spinaci.

Continuiamo con un dolce, la mousse di marroni con lingue di gatto.

Ingredienti: 500 ml di panna fresca, 700 gr di marmellata di marroni, 200 gr di marron glacé.  Per le Lingue di Gatto:  65 gr di burro , 80 gr di zucchero , 1 uovo , 60 gr di farina , granella di zucchero qb.

Montare la panna ben fredda tenendone da parte qualche cucchiaio. Mescolare la panna non montata alla crema di marroni per alleggerirla. Versare la panna montata nella crema di marroni e mescolare delicatamente. Spezzettare i marron glacè e aggiungerli alla mousse tenendone da parte un po. Riempire i bicchierini di mousse e completare con gli ultimi pezzetti di marron glacè. Per le lingue di gatto sbattere uova e zucchero. Aggiungere un uovo e mescolare. Unire la farina e mescolare ancora. Stendere su una teglia foderata di carta forno l’impasto a cucchiaiate formando delle lingue sottili. Se desiderate potete cospargere le lingue con qualche chicco di granella di zucchero. Cuocere in forno per 5 minuti a 180 gradi facendo attenzione a non bruciarle. Servire la mousse con le lingue di gatto.

Infine, ecco le mezzemaniche prosciutto e squacquerone.

Ingredienti: 250 gr di mezze maniche, 250 gr di squacquerone, 50 gr di prosciutto crudo, 2 cucchiai di parmigiano, rucola qb, acqua qb, olio, sale.

Cuocere la pasta in acqua bollente. Frullare lo squacquerone con sale, olio e pepe. Aggiungere il prosciutto e frullare ancora. Unire anche parmigiano e rucola e tritare tutto. Allungare con un po di acqua di cottura. Scolare la pasta e condirla con la salsa di squacquerone. Completare con parmigiano e rucola fresca.

Restate su www.unduetre.com