La prova del cuoco – Puntata del 28/05/2012 – Anna contro Renato Salvatori, ricette di Palma D’Onofrio, Casa Clerici e…

Dopo la brevissima anteprima in cui Annina, assistita da Marco, consiglia come agire affinchè la frutta non annerisca, quando la si utilizza per fare la macedonia, con il semplice accorgimento di bagnare con del succo di limone e, per preparare un’ottima macedonia, aggiungere un po’ di vino bianco e zucchero, ecco che inizia la puntata, che quest’oggi non è in diretta, con Antonella che raggiunge Andrea al pianoforte per i saluti iniziali e per la sua immancabile battuta del giorno: ‘tra fette di pane, mia moglie è scontrosetta, e la tua? Bruschetta...’

E subito si inizia con la sfida di Anna contro tutti, che oggi vede l’ultima Bella per quest’anno: a sfidare Annina c’è Renato Salvatori. Il confronto si gioca sul pesce azzurro e le alici. Renatone prepara le alici ripiene con una farcitura di provola, mandorla, panura di pane, prezzemolo, olio, sale e pepe, facendo, infine, una panura con il pistacchio Le serve su un tortino di patate allo zenzero.

Anna, invece, prepara una fantasia di alici fritte, ossia farà delle alici ripiene con la porchetta, alici ripiene con mozzarella e una fetta di acciuga, passate nella pastella fatta con farina, uova e acqua gassata e poi fritte e, infine, delle polpette di alici che prepara togliendo le spine alle alici, tritandole, aggiungendo un rosso d’uovo, del pecorino, basilico, prezzemolo, forma le polpette le impana nel pangrattato e friggendole. Renato ride per la porchetta usata con le alici di Anna, lei risponde contestando il pistacchio usato da Renatone.

Litigando tra di loro (sempre simpaticamente) e sotto gli occhi vigili di Claudio Lippi i due contendenti portano a termine il loro piatto. E’ arrivato il momento per Claudio di assaggiare, segue un filmato con i momenti migliori di quest’anno di sfide di Annina, alla fine lei dice che oggi farebbe vincere Renatome, tanto sarebbe contenta comunque, a quel punto Claudio si chiede se abbia bevuto, e alla fine decreta che a vincere siano entrambi, quindi è un pareggio.

Antonella, insieme a Claudio, raggiunge Palma D’Onofrio, annunciando ad entrambi che domani dovranno scontrarsi nella gara dei cuochi. Di sicuro si riderà. Si parla del caldo, Antonella ammette di sopportare il caldo e di preferire l’inverno, ma ci si affretta anche a preparare la ricetta di oggi, un flan di melanzane con salsa di pomodoro. Ecco gli ingredienti.

Palma assegna a Claudio il compito di preparare il sugo di pomodoro, come esercizio in vista della sfida di domani, ma lui ha problemi anche a fare quello e si chiede da dove debba iniziare, non ne ha minimamente idea. Palma gli dice, quindi, di tagliare a pezzetti i pomodorini e di metterli in padella con olio e cipolla tritata e ben rosolata aggiungendo anche qualche foglia di basilico e lasciando cuocere tutto. Si puliscono le melanzane e lasciandole intere e ancora con la buccia si avvolgono nella carta stagnola e si mettono a cuocere in forno a 200° per 40 minuti. Stendiamo ora la pasta brisè in una tortiera, la bucherelliamo, ci mettiamo sopra dei legumi secchi per far peso e la cuociamo in forno a 180° per 10 minuti, poi togliamo i legumi,spennelliamo per bene con un tuorlo d’uovo e inforniamo ancora per altri 5 minuti sempre a 180°.

Nel frattempo si scherza con Claudio e Palma, protagonisti di un vero e proprio show tra battute e doppi sensi, ed Antonella se la ride di gusto. Per non farsi mancare nulla, i due cantano anche duettando insieme. Mettiamo nel mixer le melanzane cotte in forno e private poi della buccia, il sugo di pomodoro, 2 uova intere e un rosso, la mozzarella tagliata a cubetti, due cucchiai di grana e frulliamo il tutto grossolanamente, aggiungendo alla fine un po’ di panna fresca. Amalgamiamo bene tutto e mettiamo il composto nella tortiera sopra la pasta brisè. Inforniamo a 160° – 170° e facciamo cuocere per circa mezzora, fino a che il composto non si è asciugato completamente. Decoriamo con qualche pomodorino e…buon appetito! Attenzione, va mangiata fredda!

Si torna seri con Carlo Cambi che parla di erbe aromatiche. Mai utilizzare le erbe aromatiche a caldo e in cottura perchè questi aromi in cottura si volatilizzano e, quindi, si perdono. Le erbe vanno, quindi, usate o a fine cottura o a freddo, o al massimo in infusione, ma proprio in casi particolari.

E si passano in rassegna le varie erbe: dalla melissa adatta ad infusi e a dolci come la pannacotta, la salvia che è buonissima anche da fare fritta, l’erba cipollina adatta a sostituire aglio e cipolla mettendola a fine cottura nei piatti, la citronella perfetta da unire a delle insalate rustiche, continuando con la maggiorana che è importantissima perchè usandola consente di eliminare del tutto il sale, e quelle che conosciamo tutti: prezzemolo, rosmarino, basilico, origano, ecc.

E adesso tutti a Casa Clerici, ospiti di Antonella che, cimentandosi ai fornelli, propone, da una ricetta tratta dal suo ultimo libro, il timballo di pasta con zucchine e fiori di zucca.

Iniziamo mettendo subito a cuocere la pasta, in questo caso i sedani, in una padella facciamo rosolare la cipolla tritata con un goccio di olio, tagliamo le zucchine a rondelle e le aggiungiamo facendo cuocere il tutto per 10 minuti. Puliamo i fiori di zucca, privandoli del pistillo, ne lasciamo da parte sei e tagliamo gli altri in quattro parti. Li aggiungiamo nella padella dove ci sono le zucchine, saliamo e facciamo cuocere altri 2 – 3 minuti aggiungendo a fine cottura il basilico a pezzetti. Scoliamo la pasta al dente, la condiamo col sugo di zucchine e aggiungiamo una noce di burro e il parmigiano. Imburriamo adesso una pirofila, mettiamo alla base metà dose di pasta, mettiamo unos trato di provola tagliata a fette e concludiamo con l’altra metà dose di pasta. Copriamo il tutto con la besciamella, i restanti fiori di zucca aperti a libro e spolveriamo con del parmigiano. Gratiniamo in forno già caldo a 200° per circa 20 minuti. Buon appetito!

Infine al gara dei cuochi, da oggi con sfide particolari. Abbiamo le due squadre: nel pomodoro GianPiero Fava con Evelina Flachi, nel peperone Mauro Improta con Alessandra Spisni.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–