“Italia sul 2” torna a settembre senza Milo Infante. Lorena Bianchetti resta per volere di D’Alessandro (o della Lei?), nonostante il rifiuto del pubblico.

Motivo di malumori in seno all’ultimo cda Rai, la decisione del Dg Lorenza Lei e dell’attuale direttore di Raidue, Pasquale D’Alessandro, di affidare il pomeriggio della seconda rete Rai alle cure della sola Lorena Bianchetti, dal prossimo autunno, viene confermata, quest’oggi, da colui che, nell’ultima stagione, ha affiancato la conduttrice. Milo Infante, commenta su Facebook:

Da Facebook

Cari amici, per le tantissime manifestazioni di affetto e amicizia. Oggi, dall’M3 di Milano, andrà in onda l’ultima puntata de L’Italia sul 2. Dall’anno prossimo a tenervi compagnia tutti i pomeriggi troverete solo Lorena, e vi assicuro anche se a qualcuno sembrerà strano, che sarete in buone mani. Una decisione presa dall’attuale direzione di Rai 2 che ognuno di voi potrà valutare come meglio crede. Dal mio punto di vista vi lascio con dispiacere ma anche con la certezza che continueremo a “sentirci” e a confrontare le nostre idee almeno qui su Fb. Non tutte le battaglie si possono vincere, ma qualche volta combattere è un dovere al quale non ci si può sottrarre. E che finché hai qualcosa da dire è mai finita. Un abbraccio.

Dunque, il giornalista, che quest’anno si è trovato al centro di uno sfiancante braccio di ferro con la dirigenza Rai, intenzionata a relegarlo ad un ruolo di secondo piano, rispetto alla collega, solo per “motivi politici“, sosteneva Infante, sarà escluso dal palinsesto della prossima stagione (lo si deduce da alcune occorrenze digitate su Facebook: “continueremo a ‘sentirci’ e a confrontare le nostre idee almeno qui su Fb“). Ha perso la sua battaglia, dice, una battaglia che, forse, Infante ha deciso di combattere troppo tardi. Il conduttore, infatti, ha denunciato i ‘crimini di cui si è resa colpevole la dirigenza (la dipartita di Santoro, Dandini, Saviano) solo ora che le cose, anche per lui, sembrano aver preso una brutta piega, immolandosi sull’altare degli epurati politici. La collega, invece, ribattezzata da qualcuno “Santa Maria Godetti“, nonostante gli ascolti esprimano chiaramente il rifiuto del pubblico per i programmi condotti dalla stessa, ha agito efficacemente per tempo ed ha ottenuto ciò a cui da tempo puntava.

Quest’oggi i saluti. I due hanno ringraziato dando appuntamento a settembre. Non ci sarà Infante, ci sarà Lorena Bianchetti e l’Italia sul 2, ma con un nuovo (provvisorio) titolo, Settimana sul 2.