“La vita in diretta”, ultimo atto. Per Marco Liorni un riscatto “in diretta”.

Quello di oggi è l’ultimo appuntamento della stagione in corso de ‘La vita in diretta‘. Stagione vincente in termini di ascolto e gradimento (premio “Oscar tv“), nonostante fosse partita con l’apparente handicap relativo all’assenza del quotato e gradito Sposini.

L’accoppiata Mara-Lamberto era piaciuta a tal punto da sbaragliare la sempre temuta concorrenza del soldatino D’Urso. L’ingresso di Marco Liorni se, da un lato, aveva dalla sua il sapore della novità (insomma non apparteneva alla casta delle “solite facce“), dall’altra avrebbe potuto rappresentare un elemento destabilizzante tanto per il pubblico, che ormai identificava quel programma nel familiare Sposini, quanto per l’intera struttura e atmosfera pomeridiana.

In quello che sembrava appunto il difficile compito di non far rimpiangere il bravo Lamberto, il sapiente Liorni è riuscito ad entrare in punta di piedi, dosando e calibrando, senza per questo sacrificare la propria professionalità e la personale gestione di ruolo e immagine. Insomma pur con delicatezza e garbo è riuscito a imporsi e ad entrare a pieno merito nel marchio della trasmissione. Anche solo per il fatto di aver “sopportato” la strabordante verve della Venier meriterebbe un ‘oscar tv‘ personalizzato.

Spesso il silenzio di Marco è stato più gradito della loquacità di Mara, non sempre attenta alla forma e alla sobrietà (i rimproveri in diretta ai collaboratori del dietro le quinte puzzano sempre di “eticamente scorretto“). Inoltre, al conduttore romano va riconosciuto il valore di aver cercato e dato una sua impronta, un personale approccio, in linea con il suo stile, evitando così di essere identificato come il “sostituto di…” e, quindi, l’inevitabile confronto. Da comunicazioni relative al palinsesto del prossimo autunno-inverno di Rai Uno sembra che la coppia Venier-Liorni sia stata riconfermata.

Salto in lungo per il bravo Marco che da inviato (maltrattato) di Barbara D’Urso si è ritrovato concorrente vincente nei pomeriggi italiani.

Riscatti (“in diretta“) della vita!