La prova del cuoco – Puntata del 18/06/2012 – Ravioli, manzo brasato alle cipolline, pasta paglia e fieno al ragù bianco.

Ancora con gli spalti della platea vuoti, a causa del maltempo, ecco Antonella giungere in studio, discorrendo con il maestro del maltempo e del fatto che, a causa del freddo, si è di nuovo strappata un muscolo della gamba. Si parla dei grandi disagi ed il pensiero va alle persone che hanno subito seri danni e che ora, commenta la conduttrice, pensano a tutto tranne che vedere il cuoco.

Si inizia subito con Anna Moroni, battagliera anche oggi che, nel suo ‘Anna contro tutti si ritrova a sfidare un colosso, la regina della sfoglia Alessandra Spisni. La scorsa volta, il 26 settembre, vinse Anna, ora le due si confrontano di nuovo sulla materia di Alessandra, ossia i ravioli. La Spisni, venendo da Bologna, li fa ripieni di patate e mortadella con un po’ di grana e un pizzico di noce moscata e li condisce con una crema di formaggi (fatta con panna, taleggio e gorgonzola sciolti).

Annina invece, adorando la cucina sarda e avendo la casa ad Alghero, fa dei ravioli sardi, usando per il ripieno 1 kg di patate bollite e schiacciate calde, 200 gr pecorino, 200 gr formaggio caprino, soffritto di aglio e cipolla e menta, per il condimento usa semplicemente del pomodoro fresco.

Antonella non resiste ed assaggia la mortadella, offrendola anche a Lippi. Annina si arrabbia, perchè dice che così si rovina il palato e poi non riescono a gustare i suoi ravioli. I piatti sono pronti, Annina bacia addirittura i suoi ravioli, definendo il piatto un quadro d’autore, ed ecco giunto il momento per il giudice Claudio Lippi di assaggiare e, dopo un preambolo in cui si parla del tempo e del pubblico, il conduttore assegna lavittoria alla Spisni. Anna è arrabbiata, ma vuole la bella, ossia la terza sfida.

La canzoncina de ‘le sorelle cotoletta‘ introduce le sorelle Landra, le maestre in cucina di oggi impegnate a proporre il manzo brasato alle cipolline.

Prima, però, si brinda, perchè oggi è il compleanno di Margherita. Parlano del viaggio travagliato che le due hanno dovuto affrontare per giungere in studio. Per prima cosa si mette a bagno per una notte il pezzo di manzo con le cipolline (prima lavate) coprendo completamente con il vino. Poi si toglie il manzo, si asciuga bene e si mette in una padella a rosolare, si aggiungono poi le cipolle, un po’ di marinata, una foglia di alloro, qualche bacca, si copre e si lascia cuocere 3 ore.

Una volta cotto, si avvolge nella stagnola. Prepariamo il letto della carne, frullando le cipolline e addensando il brodo con della farina. Aggiungiamo il brodo alle cipolline, tagliamo i carciofi e saltiamo in padella con l’olio evo. Disponiamo la carne a fette su un letto di carciofi e irroriamo con il sughetto di cipolle e… buon appetito!

Anche se non è l’ora adatta, Antonella raggiunge Ambra Romani, protagonista solitamente della gara dei cuochi, che ci parla della tavola del tè e di come prepararla. Innanzitutto porta del tè rosso sudafricano, antiossidante che fa benissimo alla pelle, che si usa mettendo come dose un cucchiaio di tè per commensale nell’acqua bollita e non bollente, si fa riposare qualche minuto, poi si filtra e si serve nella teiera.

Si accompagna ovviamente con dei dolcetti, come dei muffins farciti, o i maccaron di vari gusti, oppure delle ciambelline. Non deve poi mancare il salato con qualche tramezzino. Non devono poi mancare dei fiori su una tavola da tè e nemmeno dolci vari come i bonbon o delle brioches o torte. Fa vedere poi anche delle decorazioni, ovviamente da mangiare, fantastiche e fatte a mano da lei.

E adesso, Anto cucina nel suo spazio di Casa Clerici, dove, quest’oggi, propone paglia e fieno al ragù bianco.

Si taglia col coltello grossolanamente il petto di tacchino e di pollo, li infariniamo, mettiamo in una padella un goccio di olio e ci aggiungiamo il sedano, la carota e lo scalogno tagliati finemente, facciamo rosolare e poi aggiungiamo un pochino di brodo, aggiungiamo anche la carne infarinata, saliamo e pepiamo, mettiamo un po’ di salvia e di rosmarino, sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco ed aggiungiamo un altro bel po’ di brodo, aggiungiamo i funghi tagliuzzati (messi prima a bagno nell’acqua e poi ben strizzati), si copre e si lascia cuocere per almeno 20 minuti.

Facciamo bollire la pasta paglia e fieno, la scoliamo e la condiamo col sugo fatto, spolverando alla fine col parmigiano e a piacere con un pochino di salsa di soia. Buon appetito!

Infine la gara dei cuochi che vede oggi nel pomodoro Mauro Improta e nel peperone Michele Potenza. Con loro ci sono due nuovi concorrenti, che questa settimana sono Ilenia Bombardi e Luana Chiarenza. Ilenia è romagnola, di Forlì ed è pedagogista, ossia segue nel loro percorso scolastico bambini con difficoltà di apprendimento. E’ sposata da tre anni con Luca e hanno una bambina di due anni, che ora è a casa con la nonna. La sua passione e quella del marito è il ballo, quello romagnolo.

Luana invece è siciliana doc, di Catania, e racconta che, solo domenica scorsa, era in spiaggia ed oggi si ritrova a soffrire il gelo. E’ sposata e ha una figlia di dieci anni. E’ perito aeronautico e ha la laurea in filosofia. Due cose all’apparenza completamente opposte, ma che si compensano sottolinea Luana, dicendo come la laurea in filosifa sia importante per tutto, perchè apre la mente.

Si arriva così a fine gara e la vittoria va alla squadra del peperone, con il 56% di voti del pubblico.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–