La prova del cuoco – Puntata del 25/06/2012 – Polpettone freddo di tonno e ricotta, involtini di lonza ai capperi.

15 vittorie, 11 sconfitte ed un pareggio. Annina, quest’oggi, nel suo ‘Anna contro tutti si gioca la rivincita con Marco Bottega. Prima di dare il via alla sfida, la conduttrice ringrazia ancora una volta Claudio Lippi per la disponibilità e racconta: “ho letto delle cose che ti riguardano, spero siano vere, sai che io porto fortuna…“.Il piatto del contendere, tra Anna e Marco, sono i cannelloni.

La cuoca ammette di ispirarsi alla ricetta di Gabriele Bonci (usando per la sfoglia 300 gr di farina, un po’ di farina di farro, 3 uova), Marco, invece, alla ricetta della madre (usando per l’impasto della sfoglia 200 gr di farina, 4 uova, un po’ di acqua, e li riempie con carne di maiale, carne di manzo, mortadella, prosciutto, passata e filetti di pomodoro, mozzarella fior di latte, parmigiano e pecorino). Anna intende farcire i cannelloni con il gorgonzola e le patate lessate, Marco trasale e, rivolgendosi al pubblico, chiede: “ma secondo voi è normale farcire i cannelloni col gorgonzola?“.

Antonella definisce i cannelloni di Annina ‘ciupiciupati‘, Claudio implora la regia di non mandare l’odiata canzoncina, la regista è clemente ed evita. Claudio assaggia, Anna si offre di preparare il ‘bocconcino‘ a Claudio… il conduttore ammette la sua ‘debolezza‘ per il gorgonzola, Annina gioisce e si aggiudica la vittoria, battendo nuovamente Marco Bottega.

Vado dalla tua fidanzata“, annuncia Antonella, rivolgendosi a Claudio. Palmina D’Onofrio armeggia con il suo tamburello, sfoggiando il suo proverbiale sorriso. “Le cose migliori sono quelle alla luce del sole“, spiega Claudio, che chiede come stia il marito “dell’amante“… Palmina propone gli involtini di lonza e capperi.

A Claudio tocca tritare il prezzemolo, mentre Palma priva la carne della parte grassa. Antonella chiede a due quale sia la loro canzone del cuore, il maestro Andrea si prodiga immediatamente, Claudio lo raggiunge e canta. Palma aggiunge al prezzemolo i capperi dissalati in un bicchiere di vino bianco, vengono anch’essi tritati. “Io sostituisco chiunque“, ricorda Claudio, ammiccando verso Palma, che parla del marito. Facciamo rosolare in padella la cipolla tagliata con un filo d’olio, tagliamo le patate a bastoncini che rigiriamo nel trito di capperi e prezzemolo, aggiungendo del sale.

Avvolgiamo i bastoncini di patate con le fette di lonza, impaniamo nella farina e le mettiamo a cuocere in padella, con la cipolla. Dopo averli rosolati per qualche minuto, aggiungiamo alla padella il brodo, abbassiamo il fuoco, copriamo con il coperchio e lasciamo cuocere per 20-30 minuti. Il piatto è pronto per una romantica cenetta tra Palmina e Claudio…

Ed ora Carlo Cambi parla di riso, iniziando col dire che siamo il primo paese al mondo in quanto a produzione. Ne abbiamo una vastità di tipologie: ad esempio quello piccolino Balilla o riso comune è ideale per fare le minestre o i suppllì, per fare i risotti invece serve usare l’Arborio (il papà di tutti i risi da risotto), si usa anche il Carnaroli. Calibro e forma del chiccho di riso cambiano il risultato gastronomico ma non la qualità, quindi per fare i risotti si usano chicchi grossi e allungati. Per fare l’insalata di riso l’ideale è il Parboiled, quello più completo a livello nutrizionale. Per il riso pilaf invece si usa il Basmati.

Antonella vola nel suo angolino, Casa Clerici, proponendo una delle ricette contenute nel suo ultimo libro, Le ricette di Casa Clerici 2, un polpettone freddo di tonno e ricotta. Ecco gli ingredienti.

Mettiamo dentro tutto nel mixer: il tonno, un cucchiaio i capperi, la ricotta, il parmigiano, il pangrattato, l’uovo ed i filetti di acciuga. Prendiamo un foglio di carta forno, la bagniamo e la strizziamo leggermente. Antonella raccomanda di non frullare eccessivamente il composto, non deve diventare una crema. ‘Scaravoltiamo‘ il composto sul foglio di carta forno, avvolgiamo, chiudendo a caramella, sigilliamo con un foglio di alluminio.

Immergiamo il pacchetto in una pentola ricolma d’acqua, lasciando bollire per 30 minuti. Lasciamo raffreddare dentro all’acqua di cottura e tagliamo a fette, servendo con fagiolini lessati e conditi con olio, sale e limone, ed un bel cucchiaio di maionese. Il piatto pronto lo trovate insieme alla schermata degli ingredienti. Buon appetito!

Infine la gara dei cuochi, che oggi vede nel pomodoro Ivano Ricchebono e nel peperone Natale Giunta, accompagnati da due nuovi concorrenti che saranno in gara tutta la settimana e che sono Mary Fraticelli e Simona Berrino. Mary è marchigiana, di San Benedetto del Tronto, la famosa riviera delle Palme, fa la parrucchiera e tutti la chiamano Mary Poppins. E’ sposata da 30 anni e ha una figlia che studia all’università a Bologna. Simona invece è nata a Pasta, in provincia di Torino, sua mamma è siciliana mente il padre piemontese, è fidanzata da tre anni.

Si arriva al termine della gara dove, a vincere, è la squadra del peperone, con il 70% di voti del pubblico in studio.

A domani con La prova del cuoco.

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–