Cristina Parodi raggiunge la sorella Benedetta a La7. Le motivazioni e gli impegni futuri.

Se lo scorso anno, di questi tempi, i cambiamenti riguardavano la vita professionale della minore delle sorelle Parodi, Benedetta, la quale decideva di lasciare Mediaset, e in particolare Italia1, e la rubrica di grande successo da lei creata Cotto e mangiato, per migrare a La7 con un contratto biennale e un programma di cucina tutto suo, I menù di Benedetta, quest’anno la storia si ripete, però ha per protagonista la sorella maggiore, Cristina, che lascia Canale 5 dopo oltre due decenni di onorata militanza al tg della rete per raggiungere la sorella a La7, a cui sarà legata da con  un contratto biennale. I motivi dell’addio a Mediaset  li spiega la giornalista sulle pagine di Tvsorrisi&canzoni.

Sono anni che faccio la stessa cosa, avevo voglia di cambiare. E’ meglio lasciare quando sei al top e provare a fare qualcosa di nuovo, con tutti i rischi che comporta’. E su Vanity Fair aggiunge: ‘Tutto il Paese è in crisi e Mediaset non fa eccezione. Non sono tempi in cui si sperimentano nuovi programmi. Ecco perchè me ne sono andata. La7 è di nicchia, ha ancora un palinsesto incompleto e quindi è più aperta.

Da settembre su La7 condurrà, in diretta dalle 14 alle 16, un programma con opinionisti in studio e inviati sul campo. Il nuovo contenitore, che andrà ad occupare una fascia della rete sinora spenta, ricorderà molto Verissimo, che proprio lei creò e condusse per diversi anni su Canale 5.

Parleremo di cronaca nera senza essere morbosi, di temi leggeri come la moda per tutte le tasche e le taglie. E racconteremo l’Italia che funziona, nonostante la crisi’. Il fatto che a La7 ci siano già mia sorella ed Enrico Mentana è una garanzia, però l’idea di creare un programma dal niente, come avevo fatto per verissimo, è una bella sfida e mi dà un’energia incredibile.

Un altro programma in stile La vita in diretta o Pomeriggio cinque, ci verrebbe da pensare. Cristina, stavolta sulle pagine di Vanity Fair ci tiene a precisare che non sarà proprio così, e che il suo programma sarà anche tecnologico e all’avanguardia con il web.

Quelli che guardano La vita in diretta  non si schiodano e noi non correremo dietro a loro (anche se il progrmama non si scontrerà proprio con il contenitore di raiuno ma solo con parte dell’anteprima dal titolo Buonpomeriggio Italia). Proporremo storie positive, niente cronaca nera in modo morboso, gossip solo internazionale. Cercheremo opinionisti inediti, per esempio giornalisti stranieri che vivono da tempo in Italia. Puntiamo a un pubblico connesso a Internet e lo inviteremo a interagire con noi in video attraverso un software che si chiama My Cast e che garantisce un’immagine dei collegamenti molto pulita, non tutta tremolante tipo Skype, per intenderci.

Infine, una piccola rivelazione, riguardante la decisione di lasciare la conduzione di Verissimo che passò prima nelle mani di Benedetta Corbi (che qualche anno prima la sostituì in maternità) e a Giuseppe Brindisi e, da metà stagione, a Paola Perego, una decisione sventurata, poichè gli ascolti crollarono ed il programa non fu più confermato nel palinsesto giornaliero della rete, ma trasferito al sabato pomeriggio:

Ammetto: sapere che con me il programma andava meglio fu una sensazione piacevole.