SuperQuark – Seconda puntata del 12/07/2012 – Tra i temi la “particella di Dio”, gli anticorpi, l’ecosistema artificiale.

La prima puntata della nuova serie di Superquark, il programma dedicato alla scienza, alla tecnologia e alla storia ideato e condotto da Piero Angela, ha sfiorato il 20% di share, doppiando il debutto del programma di Salvo Sottile, Quinta Colonna, che non a caso è ‘fuggito‘ al martedì. Un risultato sorprendente, certamente confortante, che fa del programma di Angela un caposaldo del genere televisivo che rappresenta nel panorama televisivo nostrano. Questa sera va in onda la seconda puntata, anch’essa ricca di servizi e tematiche, di cui vi diamo anticpazione.

Secondo appuntamento con la serie di straordinari servizi della BBC Frozen Planet, Il pianeta di ghiaccio: si vedrà cosa succede con l’arrivo della primavera nelle zone gelate del nostro pianeta. Il sole torna a scaldare, permettendo l’eterna riproduzione di tutte le specie. Date le condizioni estreme, è tutto più difficile e lungo, ma la straordinaria spinta della vita ha la meglio, come ogni anno. E ancora, i media lo chiamano “particella di dio”, i fisici bosone di Higgs. Lorenzo Pinna e Barbara Gallavotti sono andati a Ginevra per capire perché la scoperta fatta al Cern è così importante. Dopo il servizio, Piero Angela e Paco Lanciano con un esperimento in studio, parleranno del mondo delle particelle.

Abituato a studiare il sonar dei delfini e affascinato dall’interazione tra i suoni e le bolle d’aria, il prof. Leighton, dell’Università di Southampton, ha messo a punto uno strumento capace di abbattere drasticamente la quantità d’acqua che usiamo per lavare gli oggetti.  Si tratta di un’acqua super pulente, che permetterà di lavare senza sapone. Nel servizio di Barbara Bernardini e Marco Visalberghi.

Per il Come si fa, in studio con Piero Angela il professor Alberto Mantovani, immunologo di fama internazionale, docente di Patologia generale all’ Università di Milano per parlare della battaglia quotidiana degli anticorpi contro i nemici invisibili che insidiano la nostra salute. L’Italia importa fiori dalle serre olandesi per quasi mezzo miliardo di euro l’anno. Queste serre sono il regno dell’automazione, per ottenere tre risultati: l’ eccezionale qualità dei fiori, una grande  produzione durante tutto l’anno, e la capacità di soddisfare, in modo quasi personalizzato, le richieste dei clienti. Lo scopriamo nel servizio di Lorenzo Pinna. Per la rubrica 100 anni fa : Progresso industrialel’incredibile balzo in avanti che agli inizi del ‘900 ha compiuto il nostro Paese, con il reddito nazionale cresciuto in pochi anni del 50%.

Per Le leve della crescita, ecosistema artificiale: così come esiste un ecosistema naturale fatto di alberi, fiumi e foreste, esiste oggi un ecosistema artificiale, che deve anch’esso mantenersi in equilibrio, perché non possono esserci macchine senza tecnologia, tecnologia senza scuole, scuole senza energia.

Anche se si dice spesso che disfare è più facile che fare, anche la distruzione richiede attenzione e specialisti. Se si tratta di demolire dei palazzi, per esempio, senza dare problemi a quelli vicini e senza avere grossi problemi di recupero.

Infine, per Dietro le quinte della Storia del prof. Barbero: Astronomi  e Astrologi. Un tempo le due figure si confondevano, tanto che re e papi credevano nell’astrologia e si regolavano in base ad essa, mentre Il prof. Mainardi  parlerà dei leoni bianchi.